Attualità
Porto Sant'Elpidio. Franchellucci tuona contro Lega e Fratelli d'Italia: "Non c'è cosa più orrenda che sfruttare la paura della gente per i propri fini elettorali"

"C'è qualcosa di più brutto della frustrazione dei rappresentanti delle forze dell'ordine che, dopo aver condotto una brillante operazione di fermo, si ritrovano gli stessi soggetti in giro denunciati a piede libero. E questo "qualcosa" sono dei cosìdetti "uomini delle istituzioni" che, invece di ringraziare ogni giorno le forze dell'ordine per il loro operato, infondere fiducia nei concittadini, chiedere cosa realmente si stia facendo, sfruttano la paura della gente per meri fini elettorali, organizzando la soluzione a tutti i problemi: una manifestazione!". Sono durissime le parole utilizzate dal sindaco di Porto Sant'Elpidio Nazareno Franchellucci per commentare la decisione dei gruppi cittadini della Lega Nord e di Fratelli d'Italia di indire una manifestazione pubblica per dopodomani in merito alla sicurezza.

Porto Sant'Elpidio. Franchellucci tuona contro Lega e Fratelli d'Italia:

"Attenzione, nulla che dopo cinque anni mi sorprenda, ormai li conosciamo bene, ma vedere come in fretta e furia si sia organizzata una manifestazione/comizio elettorale a 15 giorni dalle elezioni politiche è rivoltante - continua il sindaco -. Eppure basterebbe poco a questi rappresentanti delle istituzioni per avere risposte alle domande che fanno sul sindaco e su questa amministrazione. Basterebbe che alzassero il telefono e chiamassero la Prefettura e chi di dovere gli direbbe dell'impegno quotidiano profuso da questa amministrazione e dal suo comando dei Vigili urbani per collaborare ogni giorno con la Questura, i Carabinieri e la Guardia di Finanza per combattere la recrudescenza di questi fenomeni. Cosa credono queste persone, che per me non sia una "coltellata nel petto" ogni volta che vengo a sapere di un furto in appartamento, di uno scippo o di uno scasso di una autovettura?!"

 

"Essere sindaco vuol dire che quando accadono cose del genere nella tua comunità è come se accadessero a tua figlia o a tua madre - continua Franchellucci - e ti interroghi notte e giorno per metterti a disposizione di chi è deputato alla sicurezza di tutti noi. Ed ecco allora i più di 100 mila euro investiti in video sorveglianza, ecco perché la volontà di introdurre il controllo del vicinato nella nostra città, ecco perché la nostra Polizia municipale (unica in provincia!!!) svolge attività di contrasto alla microcriminalità, ecco perché regolamenti di polizia urbana per fronteggiare la prostituzione, ecco perché il continuo contatto con Prefettura e Questura per avere nella nostra città servizi sempre più mirati ad accerchiare questi delinquenti ed assicurarli alla giustizia. E poi il "problema" quale sarebbe: l'illuminazione?! Ma è possibile che si parli sempre senza alzare la testa dalla propria mattonella e non ci si accorga che le città della provincia e di tutta Italia stanno mettendo le luci a led? E il problema della sicurezza sarebbe questo?! Se fosse questo allora tutta Italia sta sbagliando. Naturalmente non è così. Ci sono invece percorsi di riqualificazione urbana che si stanno portando avanti dopo decenni proprio in pieno centro, percorsi di riqualificazione energetica, e poi c'è la sicurezza, la prerogativa numero uno di chi è a capo di una comunità che va fatta con i percorsi che la legge e la collaborazione con le forze dell'ordine ti consentono. Anche mettendoci qualcosa in più - chiude il sindaco - anche prendendosi qualche rischio personale come ho fatto e come farò nei prossimi mesi, ma mai e poi mai sfruttando la percezioni di insicurezza per aumentare il proprio consenso elettorale".

Letture:1949
Data pubblicazione : 15/02/2018 18:52
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications