Attualità
Fermo. "Una grande effervescenza per Tipicità 2018": In partenza il cantiere delle qualità artigianali

Il Festival Tipicità sta per aprire i battenti della sua 26esima edizione. A sette giorni dall'inizio, oggi è stata presentata in Camera di Commercio quella che sarà la kermesse nazionale più importante delle eccellenze made in Marche.

Fermo.

Presenti ad illustrare nel dettaglio il ricco programma il patron della manifestazione Angelo Serri, il Presidente della Camera di Commercio Graziano Di Battista, il Sindaco Paolo Calcinaro e il Vice Sindaco, nonché assessore alla Cultura e al Turismo,  Francesco Trasatti.

Dal 3 al 5 marzo al Fermo Forum ben 120 gli eventi in programma, per  un'edizione che si preannuncia dei record : " Una cifra impegnativa da gestire per una tre giorni che non ci lascia di certo impreparati,abbiamo una macchina ben collaudata, una testimonianza questa, della forza di Tipicità e di una squadra costituita da tanti soggetti, tante realtà che si sono avvicinate a noi e che concorrono a creare un cantiere d'Europa che abbiamo proprio qui nelle Marche,  tangibile nelle idee, nelle tante attività e nelle start up che concorrono a creare questa fabbrica per rilanciare la nostra regione." Ha affermato con orgoglio Angelo Serri.

Il sindaco di Fermo Paolo Calcinaro, dopo i ringraziamenti ha proseguito: " Siamo alle porte di un'edizione importante, che accogliamo  con stimolo e curiosità, anche per la coincidenza con il week-end elettorale, ma soprattutto per il percorso che sta intraprendendo Tipicità. Due anni fa eravamo concordi con Angelo e Alberto,  nell' immaginare il futuro di questa realtà come dinamico e in estensione. Quello che secondo me era da evitare, al di là del sano campanilismo, era quello di  non lasciare chiusa nelle mura cittadine questa realtà, ma di farla diventare un  brand regionale. Una forza che Tipicità ha, ed essendo identificata con Fermo, ciò significa  far parlare della nostra città in tutte le Marche e su questo siamo sulla buona strada."

Serri ha voluto a tal proposito ringraziare tutte le realtà presenti, dalla Confartigianato e la CNA alle associazioni agricole e all'Ordine degli Architetti di Fermo,  fino a tutti i vari sponsor  e il primo cittadino intervenuto, che "nella sua apertura e lungimiranza ha contributo a creare quei legami che sono stati instaurati con gli altri territori delle Marche e italiani" - ha proseguito Serri.

A sottolineare la grande sinergia e la collaborazione tra tutti gli attori protagonisti, Graziano Di Battista, presidente Camera di Commercio di Fermo: "Tipicità è una vetrina di cose genuine e un'opportunità per le piccole aziende locali  di proporre quei prodotti buoni che producono e di farlo insieme per emergere. Da Fermo per andare oltre, espandendosi a livello regionale e nazionale", ha precisato Di Battista.

 

Il 2018 è l'anno del cibo italiano: ed è proprio esso il fulcro di Tipicità, il punto di partenza che da sempre l'ha contraddistinta con lo spazio "viaggi del gusto", per poi compiere un'evoluzione  con Tipicità Experience,  un tour nelle identità delle Marche unito ad  Art & Genius, un percorso tra creatività e innovazione dove la tecnica agricola viene abbinata alle nuove tecnologie. Presente e confermata anche in questa occasione  la Zona Rossa di Tipicità, dove sarà possibile acquistare e gustare i prodotti provenienti dai territori duramente colpiti dal sisma. E alle vicende legate al terremoto e al post sisma è dedicato anche  il corso di aggiornamento dell'ordine dei giornalisti, organizzato all'interno dei tanti eventi in programma. In questo contesto si analizzerà la vicenda dal punto di vista della comunicazione, per concludere con un plauso all'organizzazione di Risorgi Marche e all'ideatore Neri Marcorè che sarà presente domenica mattina.

Inoltre il 2018 è l'anno rossiniano. Dedicato a Pesaro per  il 150° anno dalla morte di Gioacchino Rossini, grande compositore e grande gourmet, è stato allestito uno spazio con un barbiere pronto a fare la barba a tutti gli intervenuti, per omaggiare così una delle sue più importanti opere. Con Marche Book style invece, si esplorerà il territorio attraverso la narrazione e il racconto e Tipicità for Kids guarderà al futuro,  proponendo esperienze dedicate ai più piccoli.

Tipicità è cibo, ma è anche cultura e in questa visione il Vicesindaco Francesco Trasatti  è intervenuto presentando "Tipicità in the city":  "Alla Bit abbiamo definito Tipicità come una porta aperta al mondo. Un obiettivo che ci siamo dati tramite gemellaggi con delegazioni estere e la rete costruita con le Piccole Italie. Quest'anno presenteremo alla manifestazione le nuove tecnologie multimediali che stiamo approntando per il turismo e  per migliorare la qualità dell'esperienza all'interno dei Musei di Fermo. "Tipicità in the city" invece ha un programma variegato e collaterale, con aperitivi,  cene e dopocena per permettere a tutti di proseguire il tour nel centro cittadino.  Tra i tanti, un workshop e un laboratorio sulla Dieta Mediterranea e, al termine, come in ogni festival che si rispetti, andrà in scena anche un dopo festival. I protagonisti saranno Piero Massimo Macchini  e Michele Gallucci che, con l' ironia che li contraddistingue, diventeranno condottieri di uno talk show inedito,  ospitando  i vari protagonisti dell'evento in un dialogo comico nella  Chiesa San Filippo Neri. Da ricordare la partecipazione di una delegazione del comune di Ameno, città che ci è stata vicina e ci ha aiutato nel recente sisma. Inoltre abbiamo introdotto il trasporto gratuito dal Fermo Forum in centro e gli ingressi ridotti alle attrazioni culturali per chi presenterà il biglietto di ingresso a Tipicità."

A chiudere l'incontro con la stampa, dando appuntamento al prossimo weekend, Angelo Serri: "Al di là di bollicine  e della birra presenti a Tipicità, c'è davvero una grande effervescenza di creatività e ingegno, dove la qualità fa da padrona e  non è da  meno rispetto a quella di altre regioni:  noi siamo sempre stati  pervasi da un senso di inferiorità nel portare le nostre eccellenze in Italia e nel mondo, ma ultimamente pur nella sobrietà che ci contraddistingue, abbiamo trovato a mio avviso un' autostima che in questo momento storico ci ha permesso una forte aggregazione, perché abbiamo compreso che solo uniti si vince."

 

Letture:1219
Data pubblicazione : 23/02/2018 18:02
Scritto da : Jessica Tidei
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications