Attualità
Ospedale di Amandola, gli interrogativi di Lara Ricciatti (LeU): "Come faranno i cittadini dell'area montana fino al 2023?"

"Ieri mattina ho visitato la Residenza Sanitaria Assistita di Amandola, gli ambulatori specialistici e la Radiologia. Ho registrato degli importanti passi in avanti, come la riapertura della stessa Rsa, ma il mio timore è che la città di Amandola perda la propria struttura ospedaliera. Sono consapevole del progetto della realizzazione del nuovo ospedale, previsto indicativamente per il 2023, ma una domanda devo farmela e voglio rivolgerla all'Asur e alla Regione Marche: la città di Amandola e tutta l'area montana come faranno fino a che non verrà ultimata la realizzazione del nuovo nosocomio?" A chiederselo è Lara Ricciatti, deputata uscente e candidata capolista per Liberi e Uguali nel collegio plurinominale delle Marche del sud.

Ospedale di Amandola, gli interrogativi di Lara Ricciatti (LeU):

"Voglio continuare a tenere alta l'attenzione su questo aspetto, perché il rischio è che questa zona rimanga senza servizi e che ci si ritrovi di fronte ad un ulteriore aumento del fenomeno dello spopolamento - prosegue la Ricciatti -. Serve a poco l'apertura della nuova radiologia in assenza di un ospedale funzionale, capace di dare risposte ai cittadini. Non è possibile, inoltre, continuare ad avere i servizi di emergenza e di dialisi nei container al campo sportivo. Occorre lavorare per garantire il pieno funzionamento di una struttura capace di soddisfare le esigenze delle comunità che, in quest'area, vivono e chiedono servizi".

Letture:1491
Data pubblicazione : 24/02/2018 11:58
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Aragorn

    08-03-2018 18:38 - #1
    2023? scì, pé zampa! lara, dimentichi l'ormai famosa riunione del 9 giugno 2017 con la quale i vertici regionali e quasi tutti i sindaci della zona, decisero di investire tre milioni per sistemare il vecchio ospedale (scegliendo le zone più idonee, ovviamente) entro l'estate del 2018...quindi qualcuno si era preoccupato di come affrontare questo periodo, in attesa della nuova costruzione...poi il nulla...vedi un po' se è il caso di farsi anche questa domanda: che fine hanno fatto i propositi del giugno 2017? e non prendetevela con quelli della regione, sono solo compagni che sbagliano...
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications