Attualità
La consigliera De Santis sul piano di spiaggia di Lido di Fermo : "Percorso ampiamente partecipato, peccato sia mancato il contributo proprio di Ferracuti"

La consigliera comunale di Fermo Silvia De Santis ha rilasciato la seguente dichiarazione:

La consigliera De Santis sul piano di spiaggia di Lido di Fermo :

“Per la terza volta il signor Ferracuti di Lido di Fermo (per intenderci, colui che lo scorso anno aveva criticato la potatura dei famigerati oleandri) torna a parlare, per conto del PD, di questo piano di spiaggia che proprio sembra perseguitarlo”.

L’Amministrazione Comunale parla per voce della consigliera comunale Silvia De Santis, la quale rivendica la bontà e la trasparenza del percorso partecipativo che ha portato all’adozione del piano spiaggia come a tanti altri interventi di riqualificazione della costa.

“Per l’ennesima volta ci troviamo, come un disco incantato, a rimarcare tutti i passaggi avuti, anche con la Confcommercio, e comunque con tutti i soggetti a vario titolo interessati, per rendere partecipato e condiviso questo importante strumento di programmazione.
Peraltro, nell’assemblea pubblica svoltasi a Lido di Fermo, perché il piano è fatto per recepire le esigenze anche e soprattutto di cittadini e turisti e non solo degli imprenditori costieri (come nell’ottica invece avanzata da un'associazione di categoria), molti cittadini hanno detto la loro, hanno portato proposte, contributi, idee, hanno chiesto correzioni o dato suggerimenti: altri invece, nella stessa riunione pubblica, hanno taciuto e, se non sbaglio, tra i taciturni vi era proprio lo stesso Ferracuti. Ora, a fronte di tutte le riunioni avute, a fronte di una possibilità non sfruttata di poter portare il proprio contributo, perché continuare a ripetere che “è mancata condivisione”?


Un sospetto viene, forse perché negli anni precedenti all’attuale amministrazione non si è riusciti a partorire questo atteso strumento di innovazione e sostegno delle richieste cittadine. E questa incapacità di far emergere la variante al Piano di Spiaggia è facile da capire interpretando il pensiero di Ferracuti: se tutto il lungo percorso di condivisione portato avanti da questa amministrazione per il suo parametro significa “calare un piano dall’alto”, temiamo che la partecipazione ritenuta invece necessaria poteva durare anche più dei 5 anni di una consiliatura, magari lasciando la Città con il consueto pugno di mosche in mano.
Questa amministrazione sta dimostrando di non perdersi in logiche di partito ma piuttosto di mirare al concreto, lasciando spazio alla partecipazione e alla condivisione, ma portando a termine opere e lavori che per anni sono rimasti incompiuti. Il lavoro dello staff guidato dall’assessore Nunzi e dal dirigente Paccapelo, ovviamente condiviso dalla maggioranza, è andato proprio in questa direzione. Dimentica Ferracuti che, oltre alla riunione al centro sociale di Lido di Fermo e a Marina Palmense, nella quali come detto il suo contributo è risultato assente, ed in aggiunta agli incontri informativi avuti con la associazioni di categoria e con quelle ambientaliste, la maggioranza ha deciso di effettuare anche una commissione consiliare aperta dove però non risultano esserci stati concreti interventi partecipativi degli esponenti del suo partito, che però oggi in maniera contraddittoria si duole di “mancata partecipazione".
La nostra azione amministrativa è sempre aperta al dialogo e al confronto, come dimostrato per tanti altri argomenti, ma è necessario che chi vuole confrontarsi con noi e fornire contributi lo faccia a tempo debito e nelle dovute sedi e non preferisca invece polemizzare a posteriori magari a soli fini propagandistici”.

 

 

Letture:554
Data pubblicazione : 13/03/2018 09:15
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications