Attualità
“Note di solidarietà”, il contributo della Cna di Porto San Giorgio per gli arredi e le finiture del Cineteatro Europa di Amandola. Marinangeli: “La riapertura entro il prossimo inverno”

Anche la Cna di Porto San Giorgio contribuirà alla riapertura del Cineteatro Europa di Amandola.

Come ampiamente documentato da informazione.tv, quello dei Monti Sibillini è stato uno dei cinque Comuni del Fermano, tra quelli inseriti nel cratere sismico, ad aver partecipato con un proprio progetto alla campagna “La solidarietà non trema”, indetta nei mesi scorsi dall'Anci nazionale: una campagna con cui l'associazione dei comuni si proponeva di cofinanziare al 50% quei progetti di recupero capaci di raccogliere l'altro 50% attraverso la generosità di almeno trenta donatori diversi nell'ambito di una campagna di raccolta fondi di tre mesi sulla piattaforma di crowfunding Eppela.

“Note di solidarietà”, il contributo della Cna di Porto San Giorgio per gli arredi e le finiture del Cineteatro Europa di Amandola. Marinangeli: “La riapertura entro il prossimo inverno”

Raccolta fondi che si è chiusa martedì scorso e che ha visto anche Amandola riuscire nell'intento di raggiungere la soglia del 50%, grazie anche ad una donazione finale di circa 22.000 euro da parte della fondazione Carisap.

Proprio nei giorni in cui partiva il crowdfunding su Eppela, all'interno del calendario di eventi natalizi della città di Porto San Giorgio si svolgeva l'iniziativa “Note di solidarietà”, organizzata dal direttivo zonale della Cna in collaborazione con il Comune: in quell'occasione la piazzetta antistante il Teatro nel pomeriggio ospitò un mercatino con protagoniste le aziende agroalimentari del cratere, mentre in serata ci fu il concerto del gruppo di Riccardo Foresi. La Cna di Porto San Giorgio decise fin da subito di donare parte del ricavato di quella serata al Comune di Amandola e questa mattina ha provveduto a consegnare il contributo, che ammonta a 500€, al sindaco Adolfo Marinangeli, il quale ha deciso di impiegarlo per gli arredi e le finiture del cineteatro.

 

“Chiudiamo così un percorso nato sotto le festività natalizie – commenta Alessandro Quinzi, presidente della Cna di Porto San Giorgio –. Quello del 20 dicembre scorso fu un evento riuscito, una bella manifestazione: decidemmo di aiutare Amandola perché come Cna siamo presenti anche in quella zona e cercammo quindi di unire il clima festivo alla solidarietà nei confronti di tutto il territorio del Fermano”.

Un territorio unito, solidale, legato dal mare fino alla montagna da un'identità storica comune che con “Note di solidarietà” si è cercato di riscoprire: “Lo spirito di quest'iniziativa era il sentirsi territorio, volevamo lanciare il messaggio di non poter essere estranei a quello che è successo recentemente alla comunità montana del Fermano – osserva il sindaco di Porto San Giorgio Nicola Loira -. Il senso era quello di sentirci tutti parte di una stessa comunità che va al di là dei confini cittadini”.

 

Un messaggio apprezzato e condiviso anche da Marinangeli, che ha colto l'occasione per ringraziare pubblicamente tutti coloro che hanno reso possibile il successo della raccolta fondi su Eppela: “Vedere le offerte di 35 associazioni è una cosa che mi riempie di orgoglio perché evidentemente la città ha capito cosa stavamo facendo – spiega il primo cittadino -. Il fatto che le associazioni diventino strumento di solidarietà e di partecipazione è di grande importanza perché significa che Amandola si sta svegliando e sta credendo nella ricostruzione e nel nostro progetto di ripartenza”.

Marinangeli, come detto, ha espresso subito l'intenzione di destinare il contributo ricevuto dalla Cna alla riapertura del Cineteatro, anche perché il cantiere partirà a breve. E' sempre il primo cittadino a scandire il cronoprogramma: “Il progetto definitivo c'è già, mentre quello esecutivo sarà pronto tra una quindicina di giorni. I lavori dureranno sei mesi e vorremmo appaltarli entro aprile: per il prossimo inverno dovremmo riuscire a riaprire”.

 

L'iniziativa “Note di Solidarietà” non sarebbe però stata possibile senza il fattivo contributo dell'ex assessore al commercio di Porto San Giorgio Giampiero Marcattili: a sottolinearlo il suo successore Valerio Vesprini, che ricorda come fu proprio Marcattili a puntare forte sulla solidarietà all'interno del cartellone natalizio. “Giampiero aveva creduto molto al rapporto con le associazioni – aggiunge in chiusura Vesprini – e io ho intenzione di fare altrettanto, continuando a collaborare fattivamente con loro perché sono il nostro motore commerciale”.

Letture:1639
Data pubblicazione : 23/03/2018 13:15
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications