Attualità
Dieci giornalisti nazionali e internazionali per il progetto #RIPARTIDAISIBILLINIPRESS. “In queste zone si può e si deve fare accoglienza”

Presentato questa mattina in conferenza stampa presso la sala Assemblee Cassa di Risparmio di Fermo il progetto #RIPARTIDAISIBILLINIPRESS, che vede il coinvolgimento di giornalisti di testate nazionali e internazionali nelle zone delle province di Fermo, Macerata e Ascoli Piceno maggiormente colpite dal terremoto.

Dieci giornalisti nazionali e internazionali per il progetto #RIPARTIDAISIBILLINIPRESS. “In queste zone si può e si deve fare accoglienza”

Il giornalista Andrea Braconi ha parlato del quarto tour del progetto, partito un anno e mezzo dopo le prime scosse maggiori registratesi nel Centro Italia, che partirà domani, venerdì 13, fino a domenica 15.

“Nell’ottobre del 2016 con un gruppo di instagramers, fotografi e giornalisti abbiamo cercato di dare una mano, a titolo gratuito, prerogativa di tutte le quattro edizioni, alle strutture ricettive che facevano capo a Sibillini e Sapori. Il secondo tour è partito nel marzo del 2017 con Riparti Sibillini PRO, al quale hanno partecipati moltissimi professionisti, il terzo appuntamento c’è stato nell’ottobre del 2017 e si è sviluppato con le stesse modalità ma con un cambio di tipologie e di ambiente e oggi siamo qui a presentare il quarto progetto #RIPARTIDAISIBILLINIPRESS.”

“In questo quarto progetto – prosegue Braconi –, insieme all’amico e promotore dell’iniziativa Luca Tombesi, abbiamo deciso di sviluppare tre diversi temi: quello dell’ambiente, quello dell’economia e quello dell’enogastronomia. Andiamo in queste zone senza paura, come abbiamo fatto sin dall’inizio, ed è importante sottolineare questo aspetto perché qui si può e si deve fare accoglienza. Le strutture ricettive sono sicure e le persone sono pronte ad accogliere.”

Il progetto coinvolge dieci giornalisti, di testate nazionali e internazionali, oltre all’Ente Parco Nazionale dei Monti Sibillini, la Cassa di Risparmio di Fermo, presente il Presidente Amedeo Grilli, già finanziatrice dei lavori per il Santuario della Madonna dell’Ambro, l’Associazione Marca Fermana e l’Associazione Sibillini Sapori e Segreti.

La parola poi alla giornalista Martina Nasso che ha spiegato “L’idea di questo press tour è nata per una serie di motivi e soprattutto per l’amore che ho per questo territorio. Abbiamo deciso di fare un reportage per parlare in modo diverso di questi territori: si era fatto del terremoto l’unica cosa di cui parlare, noi abbiamo voluto parlare anche di ciò che ne nasceva dopo come ad esempio la resistenza di chi in questi territori ci vive, di chi ha deciso di rimanere dopo le scosse.”

“Abbiamo quindi deciso – ha proseguito la giornalista -  di coinvolgere i colleghi e c’è stato un grande entusiasmo. Ci siamo rimboccati le maniche e ci abbiamo provato, abbiamo provato a rilanciare queste zone in assoluto, come una nuova era da dove ripartire dopo il sisma.”

Marco Tonelli, anche lui promotore insieme a Nasso dell’iniziativa, ha illustrato i nomi dei giornalisti che parteciperanno al progetto.

Per il Tour Amiente: Marina Palumbo (La Stampa), Silvia Donati (The Telegraph, Italy Magazine, Ambassador National Italian American Foundation e Dream of Italy), Federico Formica (National Geographic) e Francesco Collina (Repubblica.it). Per il Tour Economia: Valentina Calzavara (Gruppo giornali locali Espresso), Clara Attene (Venerdì di Repubblica), Luigi Maria Perotti (regista Rai). Per il Tour Enogastronomia: Andrea Paternostro (Milano weekend), Paola Rosa Adragna (Lapresse), Saverio De Luca (Gambero Rosso). Oltre alla partecipazione di Luca Marcantonelli, blogger che ha lanciato nel giugno 2016 instatrekkingsibillini.

 

30629157_10216648771437788_5339789795231006720_n 

 

“Attraverso il percorso ambientale, venerdì 13, ci incontreremo con i Sindaci del Territorio e con l’Ente Parco per poi proseguire alla volta delle Gole dell’Infernaccio, del Santuario della Madonna dell’Ambro, del Sentiero dei Mietitori a Santa Maria in Pontano e arrivare infine a Castelluccio di Norcia.” Ha spiegato Tonelli.

“Il percorso economico prevede la visita delle aziende del territorio. Ad Amandola incontreremo Giovanna Galbiati dell’Associazione Sibillini Segreti e Sapori, la Pasta di Camerino, la Distilleria Varnelli, la Pelletteria Grazia di Tolentino, l’Azienda Scolastici, l’Agriturismo Magi a Smerillo e molte altre.” Ha continuato Tonelli.

“Il bello di #ripartidaisibillini è proprio questo: è cominciata come una passeggiata fotografica per questi territori ma da lì è partita un’iniziativa che ha coinvolto realtà nazionali e non solo – sono queste le parole di Luca Tombesi, ideatore del progetto.”

“Tutti quelli che hanno visitato questi posti se ne sono poi innamorati e hanno deciso di tornare – ha proseguito Tombesi. Questo è un territorio che conquista tutti ed è importante, soprattutto per la stampa nazionale, non parlarne in termini di località “isolate” e “abbandonate”, ma come posti in cui ci sono anche persone che lavorano: non c’è solo il folklore, ma anche una realtà di livello internazionale che produce. Dobbiamo calcare la mano su questo e metterci più impegno possibile per rilanciare questo territorio sotto ogni aspetto.”

 

30703750_10216648772277809_615991669950513152_n 

Stefano Pompozzi, Presidente dell’Associazione Marca Fermana, ha parlato di un investimento di 150 mila euro (di cui domani verrà presentato il progetto), fatto su tutto il territorio, per fare in modo di portare più turisti possibili, dalla costa alla montagna, attraverso un servizio di navetta gratuito.

“Il turismo e l’attività – ha sottolineato Pompozzi - rinascono con azioni concrete, delle volte simpatiche e delle volte antipatiche. È bello sapere che ci sono delle persone che restano lì, ma c’è anche un indotto da ricreare e la responsabilità ce la dobbiamo mettere tutti, capendo che sono necessarie delle azioni reali. Dopo il terremoto, in queste zone, noi le scuole le abbiamo potenziate e le escursioni turistiche devono esserci non per l’interesse nel sisma, ma per la bellezza dei luoghi che si visitano: per questo vi faccio i miei complimenti per l’iniziativa.”

Giuseppe Millozzi, dell’Associazione Segreti e Sapori, ha parlato di “una sfida epocale, quella che ci attende oggi. Nel nostro DNA c’è il fare comunità e bisogna fare in modo di far restare chi aveva scelto i nostri territori per vivere. In tanti hanno dovuto chiudere le loro attività e quelli che sono rimasti sono quelli con costruzioni antisismiche.

 

30656912_10216648773917850_667260647318224896_n

 

“È stato difficile portare avanti determinati eventi – ha proseguito Milozzi -; questa prova ci ha fiaccato, ci ha messo in ginocchio ma c’è una grande coesione. Ci saranno sempre persone che verranno perché la fame e la sete di spiritualità è necessaria per tutti. Il fascino dei Sibillini sta anche in questo, in quel misticismo e nella spiritualità che si respirano. Proprio per questo il territorio non va lasciato morire, dobbiamo far ripartire queste strutture e i privati devono essere sensibili a questo.”

Carlo Pagliacci, in rappresentanza dell’Ente Parco, ha concluso: “Credo che sia importante mantenere e sviluppare queste relazioni con chi fa comunicazione. Lo abbiamo fatto come ufficio stampa in questi mesi post terremoto accompagnando troupe e giornalisti nei luoghi del sisma. La vostra azione è fondamentale per mantenere l’attenzione ed è giusto sviluppare questi tipi di legami.”

 

30656179_10216648774117855_1927020489910255616_n

Letture:1436
Data pubblicazione : 12/04/2018 14:12
Scritto da : Alessandra Bastarè
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications