Attualità
Porto Sant'Elpidio. Felicioni attacca Franchellucci sull'erosione costiera: "Non è credibile e si arrampica sugli specchi"

"Il Sindaco uscente Nazareno Franchellucci, in una sua intervista di oggi al Corriere Adriatico, definisce “assurdità” la proposta del candidato Sindaco Alessandro Felicioni di arretrare il lungomare sud, dove possibile. Il Laboratorio Civico crede che sia inappropriato e semplicistico, oltre che offensivo, che il Sindaco di un paese come Porto Sant'Elpidio possa definire “assurdità” una proposta di trasformazione del territorio che nel programma è inserita come una possibilità da realizzare eventualmente nel medio termine, dopo aver messo mano e aver riassestato il bilancio comunale.

Porto Sant'Elpidio. Felicioni attacca Franchellucci sull'erosione costiera:

Riteniamo che Franchellucci, con questa sua affermazione, indichi una volta in più la sua inadeguatezza come politico, perché chi si occupa di amministrare la cosa pubblica ha una grande responsabilità e quando è inadeguato fa danni enormi e spesso irreparabili, le cui conseguenze pesano sulle generazioni future.

Un esempio eclatante di questo assunto è la realizzazione dei due pennelli sul Tenna e sul fosso di Castellano, che oggi il Sindaco afferma di voler eliminare, sbugiardando ed affermando di fatto il fallimento dell'azione di contrasto all'erosione costiera messa in atto dall'amministrazione precedente, della quale lui è la perfetta continuazione avendone fatto parte come consigliere comunale di maggioranza. 
Siamo comunque felici del fatto che abbia cambiato idea dopo aver letto il nostro programma, ma non può pensare di essere credibile quando parla di erosione costiera e di scogliere emerse: proprio nella relazione previsionale e programmatica 2015-2017, l'Amministrazione comunale affermava che “una delle priorità è comunque quella relativa all'erosione costiera, da attuarsi attraverso un intervento di manutenzione delle barriere soffolte esistenti ed attraverso la riduzione del pennello a nord”. 


Il fatto poi di rimandare le responsabilità alla Regione Marche è ciò che più di infantile si possa fare in questa situazione, quando proprio la Regione indicava all'inizio del millennio che nel tratto di mare di fronte a Porto Sant'Elpidio non bisognava effettuare nessun intervento. Quindi, dopo non aver seguito i consigli del piano regionale della costa per poter mettere in campo un progetto di realizzazione di una darsena mascherato da contrasto all'erosione costiera, ora ci ritroviamo in questa tragica situazione, la cui responsabilità ricade principalmente sull'azione del suo partito. 
Arrampicarsi sugli specchi non gli servirà a nulla, perché la situazione è troppo compromessa per riuscire a mistificare anche questo aspetto della mala gestione della cosa pubblica che ha caratterizzato gli ultimi decenni amministrativi locali.

Letture:2447
Data pubblicazione : 14/04/2018 14:44
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications