Attualità
Tra bypass e ospedale, Amandola approva il bilancio e Marinangeli guarda al futuro: “Un anno che cambierà la nostra città”

Mercoledì l’amministrazione comunale di Amandola ha approvato, in sede di consiglio comunale, il bilancio previsionale per l’anno 2018.

Tra bypass e ospedale, Amandola approva il bilancio e Marinangeli guarda al futuro: “Un anno che cambierà la nostra città”

“Un 2018 – proclama il sindaco, Adolfo Marinangeli – che cambierà la nostra città”. Tanti, infatti, gli interventi importanti in programma, a cominciare dall'inizio dei lavori per la circonvallazione cittadina, il famoso bypass : “La gara di appalto ci fu nel 2013, poi nel 2014 arrivò una sospensione di circa due anni per via di un ricorso al Tar – ricorda il sindaco – ma adesso l'opera è sbloccata: il contratto con le imprese è stato firmato (sarà un ATI, un'associazione temporanea di imprese tra la ditta Mannocchi Luigino e la ditta Beani Annibale, ndr), i terreni sono stati espropriati e da lunedì sono ufficialmente partiti i 24 mesi necessari per la realizzazione dei lavori. Le ruspe materialmente non sono ancora sul campo, ma ovviamente è questione ancora di poco”.

Un intervento che modificherà in maniera sostanziale la viabilità della città, dirottando il traffico pesante e di medio-lunga percorrenza su una circonvallazione, permettendo così gli spostamenti dal territorio senza necessariamente attraversare il centro storico.

Altro capitolo annoso è quello relativo al nuovo ospedale cittadino: “Entro l'estate dovrebbero esserci l'esproprio, la definizione dell'area e del progetto” - puntualizza il sindaco, fiducioso quindi che possano compiersi altri passi avanti in un iter che sarà certamente ancora molto lungo, ma che dovrebbe donare alla città e a tutta l'area montana una struttura naturalmente molto attesa.

Tornando al bilancio, nel documento trovano spazio interventi per il settore commerciale e per la sistemazione di edifici culturali, come il nuovo Cine-Teatro Europa e il Museo storico che avrà sede nella Collegiata, nonché una rilevante opera di riqualificazione di tutte le strade comunali  per un importo di oltre 700.000 euro.

Un bilancio in cui forte è anche l'attenzione al sociale, un aspetto che Marinangeli rivendica con decisione: “Quando ci siamo insediati nel 2014 abbiamo trovato una situazione economica deficitaria e a quel punto abbiamo dovuto fare una scelta di coraggio – sottolinea il primo cittadino – chiedendo un sacrificio agli amandolesi per cercare di riportare in salute il bilancio: per questo motivo alzammo le aliquote e cominciammo una serie di accertamenti fiscali. Questi sacrifici hanno consentito di riportare in salute il bilanco comunale e ora abbiamo dei soldi che sono stati investiti in servizi, soprattutto per le fasce più deboli della popolazione, mentre dall'anno prossimo contiamo di “restituirli” a tutti i cittadini attraverso un abbassamento generale delle aliquote”.

Il Comune ha per l'appunto messo a disposizione 60.000 euro per il sociale, con una serie di misure che vanno dai 15.000 euro stanziati per iniziative che sostengano il commercio e costituiscano quindi un aiuto alle imprese in difficoltà fino ai 5.000 euro per le famiglie in crisi, passando per la conferma del bonus bebè, con 200 euro che verranno destinati a tutti i nuclei che avranno un bambino nel corso del 2018.

Importanti anche le misure in ambito scolastico: tutti i ragazzi iscritti al primo anno dell'Istituto Tecnico-Economico e dell'Alberghiero riceveranno un bonus di 320 euro come contributo all'iscrizione e sostegno alle attività didattiche, mentre 12.000 euro sono stati stanziati per finanziare una serie di sgravi, da assegnare in base al reddito Isee delle famiglie, per i pasti e le attività dell'asilo nido e della scuola materna.

Queste e altre misure saranno al centro di una campagna di ascolto, denominata #diGiovedì, che partirà il 19 aprile e in cui, spiega Marinangeli, “informeremo tutti i cittadini sulle singole spese previste e sugli investimenti da fare in città nei prossimi tre anni, continuando così il nostro percorso nel nome della trasparenza e dell’ascolto”.

Letture:2629
Data pubblicazione : 15/04/2018 11:30
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications