Attualità
Progetto Iti Urbano, riqualificare il mercato coperto per farne un polo di ricerca: a giugno la firma della convenzione tra Regione e Comune

Stanno andando avanti gli adempimenti amministrativi propedeutici alla stipula della convenzione tra il Comune di Fermo e la Regione Marche per avviare il finanziamento dell’ITI Urbano.

Progetto Iti Urbano, riqualificare il mercato coperto per farne un polo di ricerca: a giugno la firma della convenzione tra Regione e Comune

Come si ricorderà, il progetto dell’ITI Urbano è stato presentato alla Regione Marche nel 2016 e finanziato a fine 2017 con un contributo complessivo di oltre 6,3 milioni di euro di fondi comunitari.
Allo stato attuale si prevede che l’apposita convenzione verrà firmata entro il prossimo mese di giugno.


Il progetto prevede sostanzialmente due grandi interventi. Il primo consiste in un finanziamento a fondo perduto (pari al 50% delle spese) rivolto alle imprese che, anche in collaborazione con Università e/o Centri di Ricerca, realizzeranno progetti di ricerca applicata e innovazione tecnologica. A tale misura sono inoltre affiancati 25 assegni di ricerca rivolti a giovani laureati che avranno la possibilità di fare esperienza nell’ambito di progetti innovativi concreti.
Il secondo grande intervento dell’ITI Urbano consiste nella ristrutturazione e nella rifunzionalizzazione dell’ex Mercato coperto, destinato a diventare una nuova struttura polifunzionale in pieno centro storico.
Allo stato attuale circa 3,3 milioni di euro del finanziamento complessivo sono destinati al recupero di tale importante sito che, grazie ai fondi comunitari dell’ITI Urbano, potrà così essere restituito alla fruizione della città.


“Ci attenderanno due, tre mesi molto importanti per delineare il futuro del centro di Fermo – ha detto il Sindaco Paolo Calcinaro -. Questo finanziamento è una grande possibilità di poter esser autonomi nel rilancio dell’ex mercato coperto e dunque di tutto il centro storico. Quello che faremo è aprire nel frattempo una campagna di ascolto e confronto con le associazioni di categoria, ma anche con le altre forze politiche che sono disposte al dialogo e all’ascolto per delineare un futuro della struttura, che sia appunto centrale per la nostra città”.

Letture:1210
Data pubblicazione : 16/04/2018 12:31
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
3 commenti presenti
  • Marcello

    18-04-2018 15:07 - #3
    Si trovano fondi per ricostruire scuole perfettamente agibili , soldi per cementificare, soldi per le iniziative più assurde, compreso lo spostamento dei vigili da piazza, un’autentica mazzata, possibile non si trovino soldi per un mercato/ supermercato in centro? Per i posteggi, come facevano prima le persone che affollavano il mercato coperto? Non si parla di un secolo fa, ma di pochi lustri fa! Che poi, non si parla di chissà quale ipersuperextramercato, ma di una struttura come il vecchio mercato coperto, che comunque era dotata di pescheria, macelleria, frutta e verdura, mancanti in tutto il centro e mai rimpiazzati.
  • Carlo

    17-04-2018 12:03 - #2
    Perché il restauro costa; per avere soldi europei, non puoi dirgli che devi "riaprì lu mercato su piazza", ci metti dentro progetto di ricerca, sviluppo tecnologico, start up e altre 40 frasi in inglese che fa figo... poi ti finanziano e restauri l'immobile (tanto un privato non investirebbe per metterci supermercato, per mancanza di posti auto... sì i posti macchina li vogliono lì fuori... a due passi). Comunque per ora restauri, e questo non è male, levi quell'orribile tetto in catrame, che da palazzo Azzolino rovina la vista, e poi col tempo ci ragioni su cosa farci... lì un auditorium andrebbe bene... almeno liberiamo chiese che possono entrare nel percorso turistico, sennò anche supermercato (i posti auto gratis però sono sempre un problema)... ma per ottenere fondi da Europa, ci vuole la ricerca tecnologica, parole inglesi sul progetto e bla bla bla (questo lo dico io ed ovviamente non è vero)
  • cittadino

    16-04-2018 14:21 - #1
    Qualcuno ha capito il motivo per cui l'ex mercato coperto non poteva tornare " mercato coperto " ? Da cittadino, non ho mai avuto una risposta plausibile a questa domanda, anzi, non ho mai avuto nessuna risposta.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications