Attualità
Comitato per l'ordine e la sicurezza, Franchellucci non c'è e Marcotulli lo attacca. Ma il sindaco risponde: "Solo strumentalizzazioni, noi presenti ad ogni riunione"

Si è tenuto ieri il Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, durante il quale si è discusso delle misure da attuare per in questo delicato momento 

Una riunione a cui hanno partecipato diversi sindaci del nostro territorio: tra questi non Nazareno Franchellucci, primo cittadino di Porto Sant'Elpidio, sostituito per l'occasione dall'assessore alla sicurezza Carlo Vallesi. Un'assenza che è stata prontamente fatta notare da colui che si candida ad essere il suo principale avversario alle elezioni del prossimo 10 giugno: Giorgio Marcotulli

Comitato per l'ordine e la sicurezza, Franchellucci non c'è e Marcotulli lo attacca. Ma il sindaco risponde:

"Mi auguro che il sindaco Franchellucci abbia avuto più di una buona ragione per disertare il Comitato per l'ordine e la sicurezza convocato ieri pomeriggio dal Prefetto in seguito alla tragica rapina avvenuta a Sant'Elpidio a Mare sabato scorso - scrive Marcotulli -. Di fronte ad un episodio di tale rilievo in una città confinante con la nostra e alla presenza delle massime autorità di pubblica sicurezza del territorio, sarebbe stata quanto mai opportuna la presenza del primo cittadino. Infatti i sindaci c'erano tutti, fuorchè il nostro, che ha delegato l'assessore alla sicurezza, sulla cui totale inconsistenza in questi cinque anni ogni parola è superflua.
Certo, non è un Comitato in Prefettura a risolvere tutti i problemi, ma ritengo che la presenza della massima carica della città sarebbe stata doverosa. In primis per una questione di solidarietà verso la città di Sant'Elpidio a Mare, con cui condividiamo un pezzo di storia importante e tanti progetti di collaborazione su più fronti. In secondo luogo, se consideriamo la critica situazione in materia di ordine e sicurezza che registriamo a Porto Sant'Elpidio negli ultimi mesi, l'assenza del sindaco ad un incontro con tutte le autorità deputate a combattere i fenomeni criminosi suona come un segnale di superficialità che Porto Sant'Elpidio non può permettersi".

 

A stretto giro di posta è arrivata la replica del sindaco Franchellucci:

"Penso che a un comunicato del genere non si possa che rispondere nella maniera più semplice possibile e cioè invitando Marcotulli ad informarsi in Prefettura per avere riscontro del fatto che in cinque anni il sottoscritto e/o l'assessore Vallesi non hanno mai e poi mai fatto mancare la presenza ad alcun comitato di sicurezza ed ordine pubblico - scrive il primo cittadino -. Al nostro fianco sono sempre stati presenti anche i Vigili urbani, rappresentati dal comandante o dal suo vice. Presenza che, come avviene anche per tutte le altre amministrazioni comunali convocate al tavolo, viene esercitata o dal sindaco o dal suo assessore delegato. Quindi il comitato di ieri, convocato dalla Prefettura con un preavviso di 24 ore, ha visto la più che doverosa presenza della nostra amministrazione comunale con l'assessore Vallesi e con una rappresentanza del comando dei Vigili urbani, mentre il sottoscritto era impegnato in altro appuntamento istituzionale precedentemente prefissato". 

Mi scuso a nome di tutta la comunità della mia città con quella di Sant'Elpidio a Mare e con il suo sindaco per questa strumentalizzazione da parte di un candidato alla carica di primo cittadino, che ha richiamato il triste episodio recentemente accaduto per il quale la comunità a noi vicina é oggi in lutto cittadino. La nostra vicinanza, morale e collaborativa, da più di cinque anni non mancherá mai ed ancor di più si rafforza in momenti tanto difficili".

 

 

 

Letture:1194
Data pubblicazione : 04/05/2018 15:34
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications