Attualità
La Regione Marche sblocca i fondi per abbattere le barriere architettoniche. Casini: "Un atto opportuno e giusto"

Sbloccati i fondi per abbattere le barriere architettoniche negli edifici privati finanziando al 100 per cento i disabili totali: lo ha stabilito la Giunta, riunita oggi in seduta settimanale, che ha richiesto parere al Consiglio delle Autonomie locali sullo schema di deliberazione. Si tratta di oltre 11 milioni di euro (11.344.181,07 euro) da ripartire tra i Comuni per gli anni 2018-2019-2020.

La Regione Marche sblocca i fondi per abbattere le barriere architettoniche. Casini:

"Un atto opportuno e giusto per superare quegli ostacoli che non permettono alle persone con disabilità di compiere autonomamente qualsiasi attività sociale, civile e lavorativa e per ridurre quelle barriere che mantengono l'emarginazione dei soggetti disabili" rileva la vicepresidente Anna Casini.

Con questa misura vengono attribuite ai Comuni le risorse necessarie per soddisfare tutte le domande presentate entro il primo marzo 2016 dai cittadini con invalidità totale residenti nei Comuni che hanno comunicato il fabbisogno dei contributi per un importo quantificato in 10,17 milioni di euro e una parte delle domande con invalidità parziale per un importo di 1,17 milioni di euro presentate entro la medesima data, come risulta dai dati trasmessi dai Comuni con fabbisogno aggiornato all'anno 2018.

"Con questo finanziamento significativo – aggiunge Anna Casini - si riesce a dare risposta a richieste arretrate sin dal 2000 dando così copertura a gran parte del fabbisogno complessivo".

Letture:1696
Data pubblicazione : 17/09/2018 15:51
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Giusy

    17-09-2018 19:59 - #1
    Venghino signori, venghino siamo ai saldi di fine stagione e la Regione Marche, in odore di elezioni, anno 2019/2020 regala. Gettoni di presenza, soldi per aiutare i diversamente abili, famiglie in difficoltà, assume personale a quasi tempo indeterminato per il sisma, per il servizio civile, assume personale nella sanità. Venghino signori venghino…!!! Che aspettate ad approfittare dei saldi di fine mandato. Saldi irripetibili visto che il PD nella regione Marche è sull’orlo di una crisi di nervi, dovuta alla male gestione che ha caratterizzato il mandato Ceriscioli e C. Loro stessi si danno per spacciati ed utilizzano i vecchi giochini della DC, ma quello era un partito di teste pensanti, quello del PD invece un partito di sole…teste, il cui unico scopo è lo sparo al piccione quello proprio. Orbene signori siamo alla farsa. Eliminazione di una tassa su carburanti nata per finanziare la sanità nostrana sempre in cerca di euri per coprire i costi delle assunzioni inutili e la gestione allegra di molti servizi e con ancora con un bel fardello di debito pubblico da coprire. Sblocco dei fondi per il superamento delle barriere architettoniche, perché proprio ora ??? !!!. Per racimolare qualche voto. Tra non molto si riapriranno a pieno regime i rubinetti delle sovvenzioni alle associazioni, sportive e non per buona pace di Tria e del contenimento della spesa pubblica. Insomma una manna infinita, fino al giorno delle lezioni e quel giorno il PD scoprirà la magra e già conosciuta verità la sconfitta inesorabile nella regione Marche. Qui scatterà ancora una volta la caccia al colpevole. Cesetti, Casini, Ceriscioli o forse Giacinti ? Senza ancora comprendere, ancora una volta, che non sono loro i colpevoli ma anzi i soliti Marchigiani male informati sulle mirabolanti performance sul sisma e sulle grandi opere realizzate in questo territorio. Insomma i Marchigiani ad una politica con la P maiuscola non hanno saputo votare. Già perché nel PD la colpa è sempre degli altri a cominciare dagli Italiani che ancora li tollerano !!!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications