Attualità
Ceriscioli sui fondi statali destinati al cratere: "Assurdo tirare in ballo la Regione, le risorse per affrontare l'emergenza ci sono"

"Assurdo e scorretto tirare in ballo la Regione quale colpevole per la mancata erogazione dei fondi statali destinati ai Comuni del cratere. Questo maldestro tentativo di scarica barile su di noi o è sintomo di ignoranza o di malafede. In entrambi i casi non siamo messi bene".

Ceriscioli sui fondi statali destinati al cratere:

Il Presidente Ceriscioli è netto nel ribattere alle accuse rivolte alla Regione quale presunta responsabile della mancata erogazione dei fondi del Cas e va oltre precisando che "non è la prima volta che si esauriscono i fondi e proprio per questo, fin dal primo anno del sisma, abbiamo messo a disposizione della Protezione civile una riserva di 40milioni di euro proprio per far fronte a questi potenziali periodi di mancata erogazione da parte dello Stato. La Protezione civile ne ha già spesi 9 e ne ha a disposizione altri 30 che sono più che sufficienti per affrontare l'emergenza, in attesa della nuova erogazione".

Ed a proposito dei fondi, Ceriscioli precisa come "Borrelli ci abbia rassicurato sul celere arrivo dei fondi stessi. Gli abbiamo ribadito – prosegue - che oltre ai fondi da Roma devono arrivare regole precise. La Regione da parte  suo ha sempre fatto il proprio dovere per sostenere i terremotati nella fase di emergenza ed ora in quella, altrettanto delicata, della ricostruzione. È bene ricordare che ad oggi, per rispondere a chi - anche qui per ignoranza o malafede - ci accusa di immobilismo, abbiamo approvato oltre 1.400 progetti di ricostruzione per un totale di oltre 170 milioni di euro. Numeri, non parole".

Letture:1052
Data pubblicazione : 13/10/2018 13:13
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • l'osservatore fermano

    13-10-2018 22:15 - #1
    Abbiamo letto che per le abitazioni distrutte dal terremoto a Ischia sono stati stanziati ( decreto infilato nel pacchetto per Genova) i soldi per la ricostruzione delle abitazioni distrutte, quasi tutte abusive e con richiesta di condono addirittura dal 1986 per molte di esse. Per il terremoto enne volte più disastroso nelle nostre zone si parla ancora di emergenza unitamente a stanziamenti ben al disotto del necessario, nonostante i due commissari PD,altrimenti tante famiglie terremotate avrebbero avuto la possibilità di ricostruire e tornare nei loro luoghi. A questo punto aggiungerei il problema WHIRLPOOL a causa del quale verrà spostata a Napoli ( in questo stabilimento ci sono 160 esuberi) la produzione della Aqualtis, punta di diamante delle produzioni di Comunanza, con conseguente perdita del lavoro per circa 130 persone, la maggior parte delle quali residenti nel cratere e un futuro nero per i restanti. A Comunanza sono state progettate e costruite lavatrici che hanno fatto la storia del lavaggio; non dimentichiamo che le sue maestranze erano riconosciute a livello internazionale come eccellenti per la qualità e la professionalità . Oggi c'è anche la notizia relativa al risanamento di una azienda di Avellino, produttrice di bus,decotta-fallita!. I soldi quindi sono disponibili e sono tanti, solo che vengono utilizzati per il proprio bacino elettorale e non per tutti i cittadini che ne hanno bisogno. Possiamo affermare che qui da noi si fanno solo parole mentre Di Maio trasferisce le nostre eccellenze,i posti di lavoro e i soldi dalle sue parti? Possiamo affermare che i 5 stelle e i Leghisti marchigiani non hanno battuto ciglio ? Cosa ancora più grave è che nemmeno il PD-FI-ecc hanno loro contestato la connivenza con il governo nazionale a discapito dei loro territori. Vorremmo l'elenco delle risorse elargite e quali lavori sono stati terminati nelle Marche. Vorrei anche togliere dubbi e fraintendimenti affermando che ho votato e voterò PD; però vorrei tornare a farlo con l'orgoglio di appartenenza di un tempo, forte e motivato .Per farlo occorre partire dal territorio dove si vive lavorando sulle cose più importanti per la comunità : le scuole- il nuovo Ospedale che dovrebbe essere costruito con un investimento di circa 70 milioni di Euro mentre quelli progettati per Ascoli,Pesaro ecc avranno un fondo di almeno 200 milioni, i tempi di attesa esagerati per esami importanti finalizzati al rispetto dei protocolli temporali di alcune malattie e tante,tante altre cose. Ricominciamo o no! Questa mattina ,sul piazzale dell'ex consorzio agrario e dove sono allocati i VV.UU. i 5 Stelle hanno organizzato un punto di incontro ...
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications