Attualità
Parcheggi della discordia in via Visconti d'Oleggio. Spariscono anche le strisce gialli per disabili: i motivi della scelta

Da qualche giorno presso il Quartiere San Giuliano a Fermo tiene banco la questione dei parcheggi in via Visconti D'Oleggio. Ma andiamo per ordine e ripercorriamo tutta la vicenda.

Parcheggi della discordia in via Visconti d'Oleggio. Spariscono anche le strisce gialli per disabili: i motivi della scelta

Da circa una decina di giorni, nella via in questione sono stati eliminati i posti auto, per disabili e non, che si trovavano nelle immediate vicinanze di Porta San Giuliano e sono stati "sostituiti" da alcuni paletti, che impediscono la sosta di qualsiasi tipo di veicolo (eccetto i motocicli in realtà).

"La richiesta della soppressione dei posti auto – come spiega il Comandante della Polizia Municipale Antonio Dell'Arciprete - è stata fatta dalla dirigente scolastica dell'ISC Fracassetti-Capodarco e noi abbiamo semplicemente dato attuazione a una esigenza specifica. Credo che tra la tutela dei bambini che vanno a scuola a piedi in via Visconti D'Oleggio e chi si ferma a prendere un caffè al bar non ci sia molto da pensare su quale sia oggettivamente la priorità" ha aggiunto il Comandante facendo riferimento all’unica attività commerciale che si trova nelle immediate vicinanze.

Sul fatto di aver eliminato i parcheggi per disabili il Comandante Dell'Arciprete ha spiegato che erano destinati agli utenti del Montessori, da quando l'Istituto non c'è più, sono stati eliminati senza remore.

“Da un paio di settimane, come da me richiesto – ha confermato la dirigente dell’ISC Fracassetti Annamaria Bernardini -, il Comune ha installato paletti dissuasori di parcheggio nel tratto di marciapiedi compreso tra l’uscita della scuola e Porta San Giuliano, per la realizzazione di un percorso sicuro per gli alunni e i genitori.”

“Prima il percorso pedonale non era protetto ed erano sempre presenti delle auto parcheggiate, come ugualmente non è protetto il percorso pedonale delimitato dalla segnaletica orizzontale dall’altra parte della strada: stiamo parlato di 200 alunni della Scuola Fracassetti e altrettanti della Scuola Cavour, il tutto operando nell’interesse dei bambini e dei ragazzi.”

Dunque una soluzione attuata per "mettere a riparo i ragazzi dai veicoli”. Una soluzione che non è stata accolta in modo benevolo dai residenti che, in segno di protesta, hanno apposto sul muro interessato dall'installazione dei paletti un foglio con su scritto "Bastava un divieto di sosta ad orario! E farlo rispettare."

 

44359816_296723284493976_8658821997662306304_n 

 

44387836_351941178713591_7144896242579931136_n

 

44416503_2145786928968626_9063535597733281792_n

Letture:2520
Data pubblicazione : 21/10/2018 11:40
Scritto da : Alessandra Bastarè
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • LEGHORSE

    22-10-2018 18:56 - #1
    Che pena e che ridicolo scaturisce la lettura di questo articolo!!! Il comandante dela Polizia Municipale che asserisce di aver “dato attuazione a una esigenza specifica inoltrata dalla Dirigente scolastica”. Forse il Comandante avrebbe fatto meglio a verificare tale esigenza e se lo avesse fatto si sarebbe accorto che i problemi per la sicurezza degli alunni sono ben altri e in particolar modo durante l’orario di uscita degli alunni stessi. Al tempo stesso se la Dirigente scolastica fosse scesa in strada in mezzo ai ragazzi che escono da scuola avrebbe fatto sicuramente altre richieste. Vorrei capire dalla Sig.ra Bernardini quale “percorso sicuro per gli alunni e i genitori” è stato realizzato?!?!?!, ma non si è mai accorta che i marciapiedi limitrofi sono tutti occupati da auto fuori posto e per di più in divieto di sosta?!?!?!, ma non si è mai accorta che le auto condotte da madri “protettive” (sich!!!) pur di non far fare “troppi” passi ai loro figli, si fermano ostruendo persino i portoni di accesso a scuola?!?!?! ecc. ecc. Pertanto, con un appello al Comandante della Polizia Municipale, concordo con quanto è stato scritto sul foglio apposto sul muro: BASTA FAR RISPETTARE I DIVIETI!!! è inutile mettere i dissuasori se poi non vengono fatti rispettare; perché i Vigili che sono presenti solo saltuariamente sul posto non li fanno rispettare?!?!?!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications