Attualità
Porto San Giorgio. Natale a "budget zero"? Opposizioni sul piede di guerra, in attesa dei soldi la Baldassarri rassicura: "La programmazione è già pronta"

“A Natale sono tutti più buoni”, dice il detto. Ma a Porto San Giorgio l'avvicinarsi delle festività non sembra affatto propiziare un aumento del “fair play” tra gli schieramenti politici, anzi.

Porto San Giorgio. Natale a
Un'immagine del Natale 2017

Motivo del contendere i presunti ritardi in merito all'organizzazione del cartellone natalizio. Tutto è nato da alcune frasi, riportate domenica sul Resto del Carlino, dell'assessore al turismo Elisabetta Baldassarri, che affermava di non avere ancora fondi da spendere in tal senso.

Dichiarazioni che la stessa delegata al turismo è stata costretta a precisare poche ore dopo attraverso un comunicato apparso sulla pagina facebook del Comune, nel quale garantiva che sarebbero state stanziate le “risorse necessarie per una ricca e partecipata programmazione natalizia”, una “programmazione d'impatto che comprenderà attrazioni rilevanti per tutto il territorio”.

 

Rassicurazioni che non hanno però affatto tranquillizzato gli esponenti della minoranza. Dopo che nella mattinata di ieri il coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia Emanuele Morese aveva etichettato le dichiarazioni della Baldassarri come “preoccupanti”, invitando la maggioranza a riannodare il dialogo con l'opposizone e a discutere della questione in consiglio comunale, anche la consigliera di minoranza Maria Lina Vitturini ha affidato le sue considerazioni a una nota stampa: “Leggiamo sui giornali che il Natale della nostra cittadina, non nel sentimento e nello spirito, ma negli eventi sembra essere a rischio. Il grinch? Il Jack Skeletron di Nightmare Before Christmas? Macchè: il pericolo maggiore si insedia, come al solito, proprio là dove non te l'aspetti e pare vestire questa volta i panni dell'assessore. Già, perché apprendere che il budget stanziato sia pari a zero ben adegua il nostro spirito non tanto alla festività a venire quanto al mese in corso, quello dei morti. E morta pare infatti ogni iniziativa di questa amministrazione. E allora toccherà forse ricordare le parole dello stesso sindaco il quale, non molto tempo fa, sottolineava l'opportunità per un territorio di per sé numericamente piccolo dal punto di vista finanziario di fare consorzio, di fare squadra e di mettersi insieme per cercare di contribuire, chi in un modo, chi in un altro, alla soddisfazione, all'apprezzamento, alla partecipazione della propria cittadinanza. E allora emergono i limiti, quelli di un'amministrazione che non si spende abbastanza, o quelli dei suoi delegati, come in questo caso, che mancano di iniziativa se non di competenza”.

 

Nel frattempo, comunque, l'amministrazione non rimane con le mani in mano. Si è infatti già svolta una delle riunioni annunciate per parlare proprio delle risorse necessarie, mentre un'altra è in programma per domani. In ogni caso, puntualizza la Baldassarri, “il cartellone e la programmazione sono pronti: gli eventi e le attrazioni sono state messi insieme tenendo conto sia delle tradizioni legate al Natale che dei gusti delle famiglie. Secondo noi si tratta di una formula e di un programma che potranno piacere ai cittadini: la promozione degli eventi più importanti partirà in occasione della Fiera d'Autunno (in programma il prossimo 18 novembre, ndr)”.

Tra le attrazioni ci sarà anche la pista di ghiaccio e, nonostante le tante polemiche a riguardo, la Baldassarri garantisce che verrà posizionata nel Viale della Stazione, come originariamente previsto.

Una delle scelte che invece aveva più fatto discutere nella programmazione dell'anno scorso era quella legata al tema dominante della città marinara d'inverno: “L'idea per il 2018 – accenna l'assessore – è di proporre una sorta di “anno zero” di un nuovo tema che, se avesse successo, potrebbe benissimo essere riproposto nei prossimi anni”.

Per quanto riguarda la promozione, invece, molto difficilmente verrà riproposto l'esperimento dell'anno scorso, che aveva portato alla pubblicizzazione coingiunta degli eventi di punta dei calendari natalizi di Fermo, Porto San Giorgio e Porto Sant'Elpidio nel nord delle Marche e in Umbria: il progetto in questione, infatti, era stato fortemente sostenuto dalla Camera di Commercio di Fermo che, come ormai noto, ha chiuso i battenti negli ultimi giorni lasciando posto a un unico ente regionale.

 

Letture:540
Data pubblicazione : 07/11/2018 16:05
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications