Attualità
CIIP spa. Crisi idrica: attivato il livello rosso di allarme. Alati: “Utilizzare l’acqua solo per esigenze igienico-potabili. I trasgressori verranno puniti”

La CIIP spa sensibilizza la cittadinanza al contenimento dei consumi e ad evitare ogni forma di uso scorretto della risorsa idrica.

CIIP spa. Crisi idrica: attivato il livello rosso di allarme. Alati: “Utilizzare l’acqua solo per esigenze igienico-potabili. I trasgressori verranno puniti”

"La CIIP spa, gestore del Servizio Idrico Integrato, facendo seguito alle precedenti note sull’argomento, ricorda che gli eventi sismici hanno modificato profondamente il regime di restituzione della risorsa idrogeologica di tutte le sorgenti poste in prossimità delle aree epicentrali, con conseguente e costante riduzione della portata - spiega il Presidente Alati -. Inoltre il regime delle precipitazioni della stagione autunnale è tale da non contribuire, al momento, alla ricrescita dei livelli sorgentizi."

 

"Pertanto, l’attivazione del Livello di Allarme - Codice Rosso - 1° STADIO è stata comunicata ai Comuni Soci della CIIP spa, all’EGA n. 5 Marche Sud, alle Prefetture, alla Protezione Civile Regionale e Provinciali, alle ASUR dettagliando gli interventi operativi che, previa comunicazione puntuale, saranno adottati, se necessario e con gradualità - continua il Presidente -. Ai fini del coordinamento dei vari gruppi di lavoro interdisciplinari interni e per fornire informazioni di dettaglio ai soggetti interessati (Organi di informazione, Associazioni ed Amministrazioni Pubbliche) prosegue l’attività del ”Comitato di Gestione della Crisi Idrica” dell’Azienda."

 

"Per far fronte allo stato di Emergenza Idrica la CIIP spa ritiene necessario ed urgente sensibilizzare l’utenza al contenimento dei consumi, raccomandando quindi a tutta la cittadinanza di utilizzare l’acqua con parsimonia per le sole esigenze igienico - potabili - avverte Alati -. Utilizzi non consentiti quali innaffiare orti e giardini, cortili, lavare automezzi, pulire strade, marciapiedi, ecc. con l’acqua potabile sono proibiti. Ai trasgressori verranno applicate sanzioni fino ad € 500,00."

 

"L’Azienda inoltre, per ridurre i disagi che potrebbero verificarsi nel caso fosse necessaria la chiusura dei serbatoi pubblici di acquedotto nelle ore notturne - con possibilità, in caso di estrema necessità, di chiusure anche nelle ore diurne - chiede di porre particolare attenzione alla manutenzione degli impianti privati ad autoclave (serbatoi e pompe), ove presenti; nel caso in cui non si disponga degli stessi, si prega di valutarne la possibilità di installazione ed attivazione. La CIIP spa si adopererà al meglio per ridurre i disagi alla popolazione" conclude il Presidente.

Letture:2424
Data pubblicazione : 12/12/2018 12:31
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
4 commenti presenti
  • gigettodemurittu

    13-12-2018 16:15 - #4
    Vale anche per l'acqua che si usa per il divertimentificio (pista di ghiaccio) ???
  • Lucio

    12-12-2018 19:14 - #3
    Addirittura d inverno???? Ma non è stata un estate particolarmente secca....vero anche che il sisma ha deviato il percorso delle sorgenti...io intanto farei chiudere tutti gli autolavaggii...tutti....che cavolo!!!! Crisi idrica e poi lavano le auto????
  • Aragorn

    12-12-2018 18:06 - #2
    "Acqua gratis nei comuni del cratere, forte impennata dei consumi. L'appello del Ciip: "Fare un uso responsabile e accorto delle risorse idriche" (settembre 2017)...che le fate a fare queste misure politico-assistenziali del tutto a tutti se poi dobbiamo pagarle con gli interessi? non esiste tragedia o catastrofe che possa far cambiare la paraculaggine degli italiani,ma la cura ci sarebbe...la tessera annonaria oppure una sola fontanella per paese e fila co le taniche...cuscì je sse passa lo stupeto a chi prima non lavava mai la macchina e mò la lava due vote a settimana...tutto a tutti...
  • giuseppe

    12-12-2018 15:31 - #1
    Vecchia legge economica…..pubblicizzare la carenza di un prodotto per aumentarne il prezzo….sento puzza di aumento di tariffe a fronte di reti idriche colabrodo….
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications