Attualità
Carnevale, Street Food, una grande festa del Patrono e più promozione web. A Porto San Giorgio la Baldassarri punta tutto sul 2019

Elisabetta Baldassarri, assessore al Turismo e alla Cultura di Porto San Giorgio, è già al lavoro per preparare una programmazione che abbracci tutto il nuovo anno. "Vogliamo allestire una grande festa del Patrono, coinvolgente, di qualità". E' solo una delle anticipazioni in previsione di un 2019 da vivere nella città rivierasca. Decine gli eventi già in calendario nei primi mesi e nella prima parte della stagione estiva.

Carnevale, Street Food, una grande festa del Patrono e più promozione web. A Porto San Giorgio la Baldassarri punta tutto sul 2019

Si guarda al futuro, senza però dimenticare di tracciare un bilancio del Natale appena trascorso. "Gli esiti del cartellone sono stati largamente positivi, sono state premiate le scelte legate alla valorizzazione del patrimonio cittadino, dai visitati presepi ai vari intrattenimenti, come le fontane danzanti. L'idea della città legata alla Natività caratterizzerà anche i prossimi anni, sempre con il contributo delle associazioni e dei cittadini. L'aver concentrato eventi in centro ha facilitato anche la fruizione dello stesso in aggiunta ai parcheggi gratuiti nei weekend negli spazi blu", ricorda la Baldassarri.

Poi lo sguardo al nuovo anno, con gli eventi legati all'accoglienza e sulla promozione turistica. "I prossimi appuntamenti di rilievo saranno il Carnevale (dal 28 febbraio al 5 marzo), quattro giorni di Street food (dal 4 al 7 aprile) e le festività legate al Patrono (23 aprile). L'intento dell'Assessorato è quello di distribuire programmi ed eventi di qualità nei diversi mesi dell'anno, con la finalità di destagionalizzare le presenze nella nostra città. Intendiamo riqualificare gli spazi destinati agli appuntamenti culturali: per Rocca Tiepolo c'è l'impegno a renderla fruibile oltre il periodo estivo garantendo la possibilità di visita al di là dei 'Mercoledì del turista'. Abbiamo previsto una serie di interventi di manutenzione negli spazi comunali che vengono solitamente utilizzati per gli spettacoli e i vari appuntamenti. Con riferimento alla promozione turistica, e in relazione continua con referenti istituzionali territoriali, reti ed operatori specializzati, a febbraio saremo alla Bit di Milano (Borsa Internazionale del Turismo) all'interno degli spazi della Regione e poi a Tipicità dal 9 all'11 marzo".
Se importante è esserci, importante è anche comunicare. "Stiamo lavorando per rinnovare gli strumenti per la comunicazione: mi vorrei concentrare nel 2019 sulla promozione turistica attraverso restyling, miglioramento e investimento dei canali di comunicazione digitali, in particolare il portale turistico, affinché possa diventare uno strumento di conoscenza del brand Porto San Giorgio. Stiamo studiando percorsi di promozione della nostra città e, più in generale del territorio, insieme ad altre città della tradizione marinara, facendo leva sulla storia e sui nostri prodotti di punta della cucina, come il brodetto o l'amandovolo. 'Il turismo è in continua evoluzione, non è un mercato statico' come afferma l'Organizzazione Mondiale del Turismo (Unwto). Una cosa che non cambia rispetto al passato è la ricerca, da parte dei viaggiatori, di esperienze uniche e autentiche. La priorità è far vivere al turista qualcosa che percepirà come irripetibile. E' dimostrato che vivere delle esperienze uniche rende le persone felici più a lungo. Attualmente un limite per il nostro territorio è l'assenza di un istituzione di riferimento a livello territoriale, come potevano essere le Province. Ciò rappresenta una difficoltà per i comuni e rende necessario un nostro diretto impegno per costruire delle reti di collaborazioni. Ritengo che un coordinamento territoriale sarebbe oggi importante per cogliere le opportunità di un turismo che sta sempre più diventando esperienziale. La valorizzazione di una città e di un territorio si basa oggi su strategie di comunicazione territoriale che hanno come canali di diffusione il web, l'outdoor e la grafica stampata. Oggi è fondamentale cogliere l'integrazione degli strumenti web con le forme di comunicazione tradizionali, a sostegno della visibilità per la valorizzazione del territorio: integrare gli strumenti è la nostra sfida del 2019. Un ultima considerazione: sempre secondo la Unwto 'la motivazione culturale influenza il 40% del turisti internazionali'. La programmazione culturale in senso ampio sarà il riferimento per quella estiva, così come gli appuntamenti di valorizzazione delle tradizioni e dell'enogastronomia. Maggiore sforzo si concentrerà sugli appuntamenti strategici, sarà necessario il supporto delle associazioni di categoria, di imprese e commercianti per costruire un progetto di eventi e appuntamenti ricco e qualificante".

Letture:1635
Data pubblicazione : 12/01/2019 10:21
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications