Attualità
Missione a Bruxelles di regione e sindaci di Anci Marche: anche il Sindaco di Fermo ha sottoscritto il patto dei primi cittadini sulla sostenibilità ambientale

Anche il Sindaco di Fermo Paolo Calcinaro ha sottoscritto ieri a Bruxelles il Patto dei Sindaci per la sostenibilità ambientale, di contrasto ai cambiamenti climatici, insieme al gruppo dei Sindaci europei impegnato nelle politiche di sostenibilità.

Missione a Bruxelles di regione e sindaci di Anci Marche: anche il Sindaco di Fermo ha sottoscritto il patto dei primi cittadini sulla sostenibilità ambientale

Una certificazione europea sull’ottima strada intrapresa dalla città di Fermo con il suo impegno su questo fronte con, solo per fare alcuni esempi: le case dell’acqua, il centro del riuso, l’illuminazione a led in città e negli edifici pubblici, prossimamente le ricariche elettriche e le centraline di rilevazione per l'inquinamento elettromagnetico.

Il Sindaco Calcinaro fa parte della delegazione di 36 primi cittadini marchigiani presenti a Bruxelles per la “due giorni”, che si è conclusa oggi, sui fondi europei, organizzata da Regione e Anci Marche, in collaborazione con Svim (Sviluppo Marche s.r.l.). Una due giorni iniziata con la partecipazione alla sessione plenaria del Comitato europeo delle Regioni, con l’obiettivo di portare all’attenzione del Comitato l’esperienza marchigiana sulla sostenibilità ambientale e di fare il punto sulle opportunità dei finanziamenti dell’Unione europea nella prossima programmazione. La delegazione, guidata dall’assessore regionale alle Politiche Comunitarie Manuela Bora, dal Presidente di Anci Marche Maurizio Mangialardi e da Gianluca Carrabs amministratore unico di Svim, è stata ricevuta il primo giorno dal Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani.

 

Letture:839
Data pubblicazione : 08/02/2019 17:51
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
2 commenti presenti
  • Maria

    09-02-2019 18:00 - #2
    Si potrebbero togliere i led. Sono infrarossi terrorizzanti e nocivi. Grazie. Maria
  • Alessandro

    08-02-2019 21:39 - #1
    Ottimo, il Sindaco Calcinaro firma un patto ambientale. Lustro e gloria a Fermo che è un comune all’avanguardia ! Ma…. siamo sicuri che Fermo abbia titolo a firmare quel patto ? Calcinaro, forse, ci dovrebbe dire sul perché di quella firma. Per la foto di rito ? Per dire che Fermo è capitale Regionale o forse Nazionale della raccolta differenziata ? O forse perché Fermo ha un Piano Regolatore innovativo, che cura l'ambiante, ha attenzione alle emissioni in atmosfera, le case sono “obbligatoriamente” in categoria A++++ ? O forse perché abbiamo una città pulitissima, uno specchio ? No..no..sono altre le motivazioni….Forse perché abbiamo una discarica che frutta all’ASITE otto milioni di introiti all’anno e da una rendita di circa quattro milioni con cui poter finanziare associazioni, giornali ed altri sponsor ? Insomma,…. per quale cavolo di motivo Calcinaro si arroga il diritto di firmare un patto che sa bene di non averne titolo ? Il dubbio rimane. Iniziata la campagna elettorale ? Può essere…! Ma visto che: Abbiamo una raccolta differenziata meno del 60% quando la norma prevedeva dal 2012 di raggiungere il 65%. Abbiamo speso una fortuna in isole ecologiche tecnologiche con scarsi risultati. Abbiamo un esercito di lavoratori all’ASITE che neppure, in proporzione, Roma vanta. La città, basta girare il Centro Storico o le periferie, è a dir poco imbarazzante per la pulizia. Il PRG è quello che ha la più alta percentuale di previsione di consumo del territorio della Provincia di Fermo. Le politiche ambientali sono pressoché sconosciute. E Calcinaro firma ..un patto! Vedi mai che sia un patto per migliorare una situazione drammatica ? No la verità è solo una ….Calcinaro ha firmato un patto…a sua insaputa solo per la foto di rito, da pubblicare su FacebooK e scrivere nel commento che… anche in questo caso Fermo c’è ! Onore al “compagno” Calcinaro !!! W Calcinaro !!! E…alle prossime elezioni…!!! La firma è messa in cascina poi chi si ricorderà mai che Fermo dal punto di vista ambientale è….un colabrodo !!!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications