Attualità
Sulla strada in sicurezza: l'importanza del rinnovo della CQC carta di qualificazione del conducente LA VIDEO INTERVISTA

FERMO - I consigli di Andrea Onori esperto consulente e formatore della Scuola Guida Car di Fermo, sul cosiddetto CQC, obbligatorio per chi trasporta merci o persone con veicoli superiori ai 35 quintali.

Sulla strada in sicurezza: l'importanza del rinnovo della CQC carta di qualificazione del conducente LA VIDEO INTERVISTA
 
 
 
 
 
 
La carta di qualificazione del conducente è un documento che pochi conoscono se non sono addetti al settore. Riguarda nello specifico chi esercita un'attività di trasporto merci o persone in maniera professionale. “In questo caso - spiega Andrea Onori, tra i titolari della Scuola Guida Car - parliamo di veicoli superiori ai 35 quintali dove occorre che il soggetto abbia non solo l'abilitazione alla guida con patente di tipo C o D, ma anche questa abilitazione, identificata con l'acronimo CQC”. Già dal 2003 l'Europa ha iniziato a spingere verso una direzione specifica: chi esercita questo tipo di professione deva assolutamente qualificarsi.
 
Dando agli Stati membri qualche anno per uniformarsi in Italia si iniziò già nel 2008 con il trasporto persone, per arrivare poi a quello merci. La carta di qualificazione del conducente ha una validità di 5 anni ed è proprio in questo periodo che inizia il secondo intervallo di tempo del suo rinnovo obbligatorio. “Il rischio è che in questo periodo molti di coloro che hanno già conseguito il documento potrebbero averlo scaduto o di prossima scadenza. Invito tutti gli interessati a controllare la scadenza anche per il fatto che si sono verificati dei casi particolari, nei quali si può essere al limite: l'Italia, infatti, ha tentato di usufruire di una proroga di due anni e per un certo periodo è stato fatto dando una validità al documento di 7 anni. Successivamente l'Europa ha poi costretto il nostro Paese a fare un passo indietro e, quindi, dei documenti CQC potrebbero avere una scadenza non reale o da verificare. Ecco perché è importante rivolgersi subito ad un professionista per controllare questo documento. Noi, ovviamente, siamo a disposizione nella nostre diverse sedi sparse sul territorio fermano per verificare gratuitamente la giusta scadenza, dare opportuni suggerimenti e ragionare insieme per un rinnovo che sia il più efficace e veloce possibile”.
 
 
Ma un corso di aggiornamento per il rinnovo, tiene a precisare Onori, ha una durata di 35 ore e non viene svolto dall'oggi al domani. “Bisogna muoversi subito, altrimenti i rischi sono molto elevati: una sanzione nei casi più gravi sino a 8.136,00 € ed il sequestro del mezzo, oltre alle responsabilità civili non coperte da assicurazione”.
 
Anche chi vuole conseguire oggi la CQC per la prima volta, deve partecipare ad un corso di formazione ben organizzato, in questo caso della durata di 150 ore. “Si affrontano argomenti di  particolare interesse che elevano le competenze dei futuri conducenti professionali,  legate all'attività lavorativa che andrà ad intraprendere in tutti i suoi aspetti anche psicofisici. Lo stress fisico è anche molto legato ad una postura non conforme con la conseguente stanchezza e disattenzione. Quindi, lavoriamo per incentivare una cultura della buona guida legata alla sicurezza ed ecologia”. La CQC è nata proprio con questa intenzione: migliorare la capacità dei professionisti trasportatori  e diminuire l'incidentalità stradale”.
 
Andrea Onori termina con un prezioso invito “a controllare la scadenza della propria patente di guida e per chi è in possesso della CQC di controllare anche nel retro del documento di guida, nella colonna 12, la scadenza dell’abilitazione  riportata a fianco del codice 95 . “Anche nel mese di Agosto saremo a disposizione per chi avrà la necessità di svolgere il rinnovo della CQC: basta chiamarci allo 0734621258 o scriverci su info@scuolaguidcar.it per tutte le informazioni necessarie”
 
Immagine
Letture:1556
Data pubblicazione : 25/07/2019 11:56
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications