Cronaca
E' morto Giuliano Ferroni, indimenticabile custode dello stadio Bruno Recchioni. Se ne va un pezzo di storia della città di Fermo

Presidente, dirigenti, tecnici e giocatori della Fermana Football Club, porgono le più sentite condoglianze alla famiglia Ferroni, per la scomparsa ad 85 anni, avvenuta questa notte, dell’indimenticato ed indimenticabile Giuliano, storico custode dello stadio di Fermo da fine anni ’60 a metà degli anni 2000.

E' morto Giuliano Ferroni, indimenticabile custode dello stadio Bruno Recchioni. Se ne va un pezzo di storia della città di Fermo
Mister Mariano Pavoni portato in trionfo al termine del vittorioso spareggio col Canosa a Castel di Sangro (anno 1987 – permanenza in Serie D). Giuliano Ferroni è il penultimo da sinistra.

Molti tifosi lo ricordano come 'Ferrò', che ai tempi della c2 allevava le galline dietro all'attuale curva ospiti dello stadio Bruno Recchioni di cui era custode. Una figura molto amata a Fermo da intere generazioni di sportivi e non solo. Le esequie verranno celebrate domani, martedì 29 aprile, nella Chiesa di S. Antonio a Fermo (V.le Trento – di fronte all’ingresso della Tribuna V.I.P. dello stadio) ed avranno inizio alle ore 15.00.

Nato a Fermo il 02 Luglio del 1929, Ferroni lascia la moglie ed i tre figli, Massimo (detto Sauro), Luca (in epoche differenti ex giocatori della Fermana) e Mauro.

Persona gioviale e generosa, impareggiabile per dedizione ed impegno, oltre a tutta la struttura curava il manto erboso del “Bruno Recchioni” in maniera a dir poco perfetta, al punto tale che ancora oggi quando qualcuno voleva portare ad esempio un impeccabile manto erboso, indicava sempre quello del nostro stadio.

 

Letture:3788
Data pubblicazione : 28/04/2014 12:35
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
2 commenti presenti
  • Paolo Bartolomei

    28-04-2014 23:08 - #2
    Lo spareggio col Canosa è del maggio 1986.
  • Giorgio B.

    28-04-2014 17:38 - #1
    E' difficile commentare la morte. Si può solo prenderne atto. Ciao Giù, amico un po burbero e brontolone ma dal cuore grande e disponibile. Sei stato per tutti noi, addetti ai lavori e calciatori un punto di riferimento importante. Senza di Te il Recchioni non era il Recchioni. Il Prato verde per Te era gioia e passione. Lo curavi come un figlio e guai a calpestarlo fuori dalle grandi occasioni. Conoscevi ad un ad uno tutti i fili d'erba come fossero rarità. Lo stadio, la Fermana e tutto quello che vi girava attorno erano, per Te, la tua seconda famiglia. Ora sei andato a trovare prati più verdi di quello a cui ci hai abituato e sono sicuro che potrai anche li, trovare il modo per renderti utile e potrai dare preziosi consigli. Ciao....Giu... ciao "Fricu".... il Recchioni e tutti noi non Ti dimenticheremo facilmente.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications