Cronaca
Porto San Giorgio. Disoccupato disperato si barrica in comune e si auto-infligge ferite con un taglierino di fronte a Catia Ciabattoni. Assessore sotto shock

Attimi di terrore attorno alle 14 di oggi, all'interno degli uffici del comune di Porto San Giorgio.   Un uomo di 43 anni, P.F. le sue inziali, di Porto San Giorgio, è entrato nel palazzo municipale chiedendo disperatamente un lavoro e imbattendosi nell'assessore al Turismo Catia Ciabattoni.

Porto San Giorgio. Disoccupato disperato si barrica in comune e si auto-infligge ferite con un taglierino di fronte a Catia Ciabattoni. Assessore sotto shock

Assessore Ciabattoni che, visto il fare esagitato dell'uomo ha subito cercato un dialogo per tranquillizzarlo. Improvvisamente l'imprevedibile. L'uomo ha estratto un taglierino dalla tasca ed ha iniziato ad auto infliggersi ferite alle braccia, all'altezza dei polsi, e in altre parti del corpo. Il tutto sotto gli occhi dell'assessore Ciabattoni che, visibilmente scossa è corsa a chiedere aiuto. 

Al primo piano del palazzo comunale è scattato l'allarme. Il sindaco Nicola Loira ha subito allertato le forze dell'ordine mentre i dipendenti si sono chiusi nei propri uffici, come da protocollo di sicurezza, per paura di qualche gesto folle dell'uomo che, a quanto pare era già noto alle forze dell'ordine. Sul posto sono intervenuti immediatamente gli agenti della polizia municipale, con il comandante Paris ed il suo vice Ferranti, che hanno gli uffici proprio al piano terra del palazzo comunale. Poco dopo l'arrivo dei carabinieri. L'uomo, che non ha fatto resistenza, è stato trasportato prima in caserma e poi al pronto soccorso del Murri di Fermo per le medicazioni Sta bene l'assessore Ciabattoni, ancora visibilemente scossa per quanto accaduto.

Letture:2994
Data pubblicazione : 21/07/2014 16:49
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
3 commenti presenti
  • daniele

    22-07-2014 09:51 - #3
    capisco la disperazione....ma MAI arrivare a questo punto...manco a daje la soddisfazio'!!! questo e'un paese x vecchi...vanno avanti i soliti noti...raccomandati...e quant'altro....ma un gesto del genere mai!!! piuttosto e' tempo di una rivolta sociale...ma finke'ci stanno persone che vedono grande fratello o ke magari non hanno un euro ma vanno al 900 pe fasse vede'....CE MERITEMO PEGGIOOOOOO.
  • matteo

    22-07-2014 08:40 - #2
    Ringrazio di cuore per l'articolo.....è la fotografia di come va l'italia...politicanti "amministratori" pagati con il sangue delle nostre tasse tutti profumati e con vestiti firmati che si barricano schifati ed impauriti quando le conseguenze del loro latrocinio e sfascio gli si presenta loro con tutta la cruda e dura realtà....e cosa fanno anzichè accoglierlo com vittima del loro sistema? lo fanno prelevare a forza dalle forze dell'ordine che non hanno di meglio da fare (forse era meglio portare in caserma qualche amministratore corrotto?).Ciliegina sulla torta ci riferite che ancora debbono riprendersi dallo shock...per quanto ancora riuscirete a stare a galla con il degrado che avete contribuito a generare?! rappresentate solo voi stessi
  • Sfroos

    21-07-2014 22:49 - #1
    sono confuso sull'oggetto della discussione...lo shock dell'assessore o il gesto estremo di un disperato?
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications