Cronaca
Morte dell'imprenditore Ciferri. Nota congiunta di Cgil-Cisl-Uil: “Alla tragedia si aggiunge un'ennesima tragedia”. LEGGI L'INTERVENTO INTEGRALE

"Abbiamo appreso con sgomento la notizia del suicidio dell'imprenditore fermano Gianluca Ciferri avvenuta all'interno del carcere di Ascoli Piceno. Esprimiamo tutta la nostra solidarietà alla famiglia ed ai parenti di un'altra vittima dei tempi cupi che stiamo attraversando”. Inizia così la nota che porta la firma dei segretari sindacali del fermano Di Cosmo, Cifani e Pacetti.

 Morte dell'imprenditore Ciferri. Nota congiunta di Cgil-Cisl-Uil: “Alla tragedia si aggiunge un'ennesima tragedia”. LEGGI L'INTERVENTO INTEGRALE

“Alla tragedia si aggiunge un'ennesima tragedia – spiegano i segretari delle tre sigle sindacali Cgil, Cisl, Uil - Le vittime lanciano un messaggio a tutti noi. Dobbiamo recuperare noi stessi, l'umanità nei rapporti interpersonali e nel mondo del lavoro.
Battere la competizione a tutti i costi, degli uni contro gli altri, e recuperare il rispetto per noi stessi e per gli altri che ci sono intorno. Battere il clima di solitudine che sta travolgendo ogni cosa, compresa la volontà di riscattarci dai nostri errori”.
Segretari che aggiungono: “Fermiamoci a riflettere per cambiare davvero e ricostruire un sistema dove uomini e donne tornino protagonisti e non vittime di un sistema che abbatte vite umane e la prospettiva di un futuro migliore del passato e del presente”.

LEGGI L'INTERVENTO INTEGRALE DEI SINDACATI

Letture:4493
Data pubblicazione : 20/10/2014 16:06
Scritto da : Paolo Paoletti
Commenti dei lettori
4 commenti presenti
  • Gianni

    21-10-2014 21:48 - #4
    questo comunicato congiunto sa molto di morale..... Volevate speculare sull'imprenditore assassino di operai.... Cari sindacati Caro Sindaco Avete visto la foto del Ciferri? Vi sembra il volto di uno spietato assassino? Ed ora fate la morale? La causa é della società? Voi avete contribuito e non poco con la vostra fiaccolata al processo sommario.... Senza difesa
  • giovanni ferrini

    21-10-2014 17:35 - #3
    Carissimi dirigenti sindacali, siete sicuri che fosse necessaria la fiaccollata da voi organizzata all'indomani della tragica morte dei kosovari. Io ci ho visto subito la strumentalizzazione dell'evento al fine di ottenere sul filo dell'emozione una grande partecipazione di popolo ad una manifestazione comunque sindacale; cosa da tempo non riuscivate più ad ottenere proprio perchè ormai la gente ha capito il vostro gioco, è stufa di voi al pari di tutta la classe politica. Non avete più la forza di portare in piazza la gente senza l'odio per Berlusconi per cui avete strumentalizzato il dolore di povera gente....ed oggi avete sulla coscienza questa nuova tragedia.
  • joe

    21-10-2014 08:39 - #2
    almeno la decenza di tacere!
  • non doveva capitare

    20-10-2014 17:13 - #1
    Mi dispiace tanto perche tutto questo non doveva capitare , come mai nulla di male dovrebbe capitare ,ma anche questa volta si è strumentalizzato il dolore. Era proprio necessaria la fiaccolata?? morte morale prima di quella fisica di Gianluca e della sua famiglia, perchè di errori anche con gravi conseguenze ne commettiamo tutti ed ogni giorno, ma i sindacati in piazza per essere vicini alle famiglie degli uccisi ,ed oggi un comunicato stampa quattro righe per liquidare un senso di colpa ??forse era meglio aspettare prima di giudicare ed essere protagonisti del dolore. Ma dove siete quando la manodopera viene offerta a basso costo,un vostro rappresentante in tv " tra lavori ufficiali e non " riferendosi ai due uccisi complimenti il "non "significa lavoro nero quindi a meno costo ,e voi sapete e nel silenzio accondiscendenti, ma quando una cosa è a "nero" poi esiste la non trasparenza,la possibilità di sfruttamento, di ricatto,e tanto altro, ecco spiegate dove siete, cosa fate, anche voi per tutelare chi da e chi riceve lavoro, se i tempi sono cupi e tante cose brutte succedono è anche colpa vostra.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications