Cronaca
Porto San Giorgio. Tentata rapina alla Banca Popolare di Ancona: sette arresti. Intuizione e blitz della polizia nell'appartamento del basista. Sgominata la 'banda della SAAB nera'. GUARDA LE FOTO

E' di sette arresti il bilancio dell'operazione portata avanti ieri dagli agenti del Commissariato di Fermo. Questa mattina sè è svolta la conferenza stampa in cui sono stati illustrati tutti i dettagli. Un lavoro d'investigazione partito lo scorso agosto e culminato ieri in un'intuizione degli agenti che si è rivelata essere decisiva. Erano le 16.05 di ieri, 30 settembre quando alla Sala Operativa del Commissariato di Fermo è arrivata la richiesta di aiuto da parte di un dipendente della filiale sangiorgese della Banca Polare di Ancona che, in stato di forte agitazione, ha raccontato di essere stato rinchiuso insieme ad altri sette colleghi e due clienti, sotto minaccia di un taglierino, all'interno di un angusto stanzino. I rapinatori erano quattro persone con il volto coperto da cappucci neri.

Porto San Giorgio. Tentata rapina alla Banca Popolare di Ancona: sette arresti. Intuizione e blitz della polizia nell'appartamento del basista. Sgominata la 'banda della SAAB nera'. GUARDA LE FOTO

Rapina che non è andata a segno in quanto gli stessi malviventi, dopo aver rinchiuso dipendenti e clienti, nell'attesa che si sbloccasse il temporizzatore delle casse, sono stati messi in allarme dal passaggio di una pattuglia della polizia in servizio di controllo del territorio. Rapinatori che, temendo di essere stati scoperti, si sono dileguati prima di impossessarsi del denaro.

Questione di secondi e sul posto è arrivata subito una pattuglia della squadra volante della Polizia di Stato che ha raccolto le testimonianze dei presenti per poter proseguire le indagini. Tra i vari racconti, fondamentale è stato quello relativo all'auto usata dai malviventi per mettere a segno la rapina, una SAAB di colore nero. E' iniziata la caccia all'uomo. La nota relativa al tipo di macchina usato è stata diramata a tutte le altre pattuglie sul territorio e, grazie ad un'attività info-investigativa già in atto da parte degli uomini del Commissariato e della Squadra Mobile della Questura di Ascoli, finalizzata a scongiurare proprio le rapine a danno degli istituti di credito, è aumentato il sospetto che uno dei responsabili potesse essere un basista locale, già da tempo sotto osservazione da parte degli investigatori.

Pattuglie della polizia che si sono dirette presso l'abitazione dell'uomo in questione, B.G., 60enne di Comunanza, dove è stata trovata la SAAB nera con il motore ancora caldo. A questo punto gli agenti, sempre più coinvinti della validità della loro intuizione investigativa, hanno fatto irruzione nell'appartamento dove hanno trovato, oltre a B.G., altre 6 persone, tutte di origine napoletana, con precedenti specifici proprio per reati ai danni di istituti bancari.

Alla vista dei poliziotti, alcuni dei presenti hanno cercato di darsi alla fuga da una finestra posteriore facendo uso di lenzuola annodate. Nel frattempo altri hanno cercato di disfarsi di un sacco dell'immondizia contenente oggetti collegabili alla tentata rapina (ventose utilizzare per la rimozione dei vetri, borse, passamontagna, guanti ed un taglierino).

Indiziati che una volta presi sono stati portati negli uffici del Commissariato di Fermo, dove sono stati interrogati durante la notte appena trascorsa e sono proseguiti gli accertamenti anche grazie alle immagini del circuito di videosorveglianza della banca sangiorgese.

Raccolte le prove necessarie, tutti e sette i rapinatori sono stati tratti in arresto. Gli altri arrestati, oltre al basista, sono tutti nati a Napoli. Si tratta di: B.G. del 1978, C.A del 1983, M.F. del 1972, P.A. del 1972, D.G.S. del 1982, P.R. del 1965.

Questa mattina in commissariato la conferenza stampa in cui sono stati illustrati i risultati dell'operazione. “L'esito positivo dell'attività di polizia – spiegano i vertici del commissariato di Fermo – è stato reso possibile dalla sinergia tra l'attività di controllo del territorio, a cui il Questore Della Cioppa ha voluto dare massimo impulso nei territori fermani e ascolani, e l'attività investigativa posta in essere dal personale della Squadra Mobile e del Settore Anticrimine del Commissariato che ha consentito di attenzionare un 'banale' tentativo di effrazione, effettualo lo scorso mese di agosto ai danni di un altro istituto bancario di Fermo, e che agli occhi degli investigatori ha rappresentato uno specifico modus operandi di una non meglio specificata banda specializzata in rapine agli istituti bancari”.

Letture:4685
Data pubblicazione : 01/10/2015 13:37
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications