Cronaca
Lido di Fermo. Notte di violenza sul lungomare. Svaligia lo chalet Paradise Beach e poi prende a calci e pugni un passante per rubargli il cellulare. Arrestato dai carabinieri un 21enne tunisino

Un intervento immediato, quello dei carabinieri della radiomobile nella notte appena trascorsa, a Lido di Fermo, dove al termine di un convulso intervento, hanno bloccato ed arrestato in flagranza di reato per rapina, lesioni personali e concorso in furto aggravato, in prossimita’ dello stabilimento balneare Baladi’ Beach, S.C. 21enne, tunisino, senza fissa dimora, pregiudicato.

Lido di Fermo. Notte di violenza sul lungomare. Svaligia lo chalet Paradise Beach e poi prende a calci e pugni un passante per rubargli il cellulare. Arrestato dai carabinieri un 21enne tunisino

Il giovane 21enne, dopo aver avvicinato un passante, 30enne del luogo, lo ha colpito con calci e pugni. Una violenza inaudita solo per rubargli il telefono cellulare che stava utilizzando. L’immediato intervento dei carabinieri, allertati dalla vittima, ha consentito l’arresto in flagranza del pregiudicato. I militari sono risaliti al responsabile dell'aggressione con furto grazie alle minuziose segnalazioni di un cittadino del posto che aveva allertato il 112, consentendo così di attribuire al ragazzo tunisino anche il furto perpetrato immediatamente prima ai danni dello stabilimento Paradise Beach, dove, con la complicita’ di un'altra persona in corso di identificazione, si era introdotto e aveva asportato circa duecento euro dal registratore di cassa, prima di dileguarsi. La refurtiva e’ stata interamente recuperata e restituita ai legittimi proprietari, mentre l’arrestato e’ stato condotto presso il carcere di Fermo a disposizione dell’autorita’ giudiziaria. Ai militari operanti va il plauso del comandante della compagnia capitano Roland Peluso per il tempestivo ed efficace intervento.

Letture:4372
Data pubblicazione : 14/11/2015 13:46
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
3 commenti presenti
  • carlo

    17-11-2015 16:08 - #3
    Mettete anche le foto cosi' qualora dovesse uscire in breve termine( quasi sicuramente) possiamo riconoscerlo.
  • annalu

    14-11-2015 22:38 - #2
    Mah, in pieno centro a Fermo, sotto gli occhi di studenti e famiglie, c'è una banda di spacciatori tunisini in azione in postazione fissa , giorno e notte ,e i residenti si sono sentiti rispondere che le forze dell'ordine non possono farci niente. Possibile ?
  • Roberto

    14-11-2015 15:43 - #1
    Considerato che è senza fissa dimora speriamo che ora l'abbia trovata in galera!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications