Cronaca
Altidona e Milano ricordano il Vice Brigadiere Giovanni Ripani, ucciso 40 anni fa dalla banda di Vallanzasca

Alla presenza della famiglia, intitolata al capo pattuglia della Volante Duomo la sala dell'Ufficio Denunce della Questura del capoluogo lombardo

Altidona e Milano ricordano il Vice Brigadiere Giovanni Ripani, ucciso 40 anni fa dalla banda di Vallanzasca

Il Vice Brigadiere Giovanni Ripani, capo pattuglia della Volante Duomo della Questura di Milano, venne ucciso il 17 novembre 1976 in Piazza della Vetra nel corso di una sparatoria con alcuni rapinatori della banda di Renato Vallanzasca, nei pressi della Cariplo in Via Urbano III.

 

Originario di Altidona, a Ripani - che è stato ricordato qualche settimana fa a Milano dalla sua famiglia, dal Questore, dal Prefetto e dalle autorità istituzionali del capoluogo lombardo - è stata intitolata la sala dell'Ufficio Denunce della Questura meneghina.

 

“Per noi - hanno scritto in un messaggio gli alunni della scuola elementare di Altidona, intitolata proprio al compianto Vice Brigadiere - è diventato un valoroso modello da seguire. Il suo gesto concreto vale, infatti, più delle tante parole scritte nei libri ed è la dimostrazione di come anche un solo uomo possa cambiare il corso delle cose”.

 

“Il Vice Brigadiere Giovanni Ripani - ha rimarcato in una nota il Sindaco Enrico Lanciotti - è per la nostra collettività un eroe nell’accezione più nobile della parola, un uomo dotato di virtù eccezionali che lo hanno portato ad accettare il sacrificio più grande, quello di donare la propria vita per difendere l’incolumità di cittadini inermi”.

Letture:4523
Data pubblicazione : 13/06/2016 12:07
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications