Cronaca
Caso Mancini, il gip non convalida il fermo
Caso Mancini, il gip non convalida il fermo

Il gip non ha convalidato il fermo di Amedeo Mancini, ma non lo ha rilasciato. L'imputato ha detto al suo avvocato di voler lasciare tutto ciò che ha alla vedova di Emmanuel

"Lascio tutto quello che ho alla vedova di Emmanuel: un pezzetto di terra e un terzo della casa colonica di mio padre". Sarebbero queste le intezioni espresse da Amedeo Mancini al suo avvocato, Francesco De Minicis, che le ha riferite alla stampa al termine dell'udienza al tribunale di Fermo che doveva decidere in merito alla convalida o meno dello stato di fermo per l'ultrà della Fermana, trattenuto in carcere con l'imputazione di omicidio preterintenzionale con l'aggravante razzista. Il gip Marcello Caporale non ha convalidato il fermo, ma ha comunque disposto la custodia cautelare in carcere.

Mancini, ha raccontato sempre De Minicis, si sarebbe addossato la responsabilità morale per la morte di Emmanuel Chidi Namdi, ma non quella giuridica.

Nell'attesa di conoscere le motivazioni della decisione del gip, il fermano è stato riportato al penitenziario di Marino del Tronto.

E, nel frattempo, è arrivata anche un'altra notizia: l'ex ministro Cecile Kyenge ha deciso di costituirsi come parte civile nel processo contro Mancini in qualità di privata cittadina, non di esponente di partito. A comunicare la decisione, è stata la Kyenge in persona durante una trasmissione di Radio24.

L'esponente del Pd parla di "responsabilità politiche e culturali" e della solitudine provata lei stessa in molte occasioni, per l'assenza di supporto proprio da chi dovrebbe darlo a prescindere: "Lo Stato, le istituzioni". Per queste ragioni, l'ex ministro dell'Integrazione ha deciso di stare accanto alla vedova di Emmanuel, Chinyery.

Letture:7255
Data pubblicazione : 11/07/2016 11:36
Scritto da : redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications