Cronaca
Francesco Lusek della Protezione Civile Fermo in diretta a Radio Fermo Uno: "Situazioni importanti da tenere in considerazione, ma inferiori rispetto al quadro generale"

Poco fa, Francesco Lusek della Protezione Civile di Fermo è intervenuto in diretta su Radio Fermo Uno per fare il punto della situazione nel capoluogo a poco più di 24 ore dalla scossa di magnitudo 6,5 che ieri mattina ha colpito le Marche.

Francesco Lusek della Protezione Civile Fermo in diretta a Radio Fermo Uno:
La palestra di Via Leti ieri in via di allestimento per accogliere gli ospiti

“Stiamo effettuando verifiche fin da ieri. Ci sono delle situazioni importanti da tenere in considerazione, ma sono inferiori rispetto al quadro generale. C’erano due stabili nei cui confronti è stata emessa un'ordinanza di evacuazione e le persone che ci abitavano sono state sistemate in strutture idonee. Per il resto stanno proseguendo le verifiche anche sugli edifici pubblici”, ha esordito Lusek.

“Abbiamo poi predisposto un’area di accoglienza nella palestra di via Leti che riattiveremo anche questa sera. Abbiamo ospitato circa 80 persone, che non sono sfollati, ma semplicemente persone che per timore di nuove scosse non se la sentono di rimanere a casa – ha continuato Lusek – Voglio poi approfittare di quest’intervista per ricordare che, sempre nella palestra di Via Leti, abbiamo attivato anche un punto di assistenza psicologica con psicologi della Protezione Civile fermana che sono a disposizione di chi volesse un colloquio per tranquillizzarsi. Anche questo servizio verrà fornito nuovamente questa sera”.

Grandissimo è l’impegno che la Protezione Civile fermana sta mettendo in campo non solo nel territorio del capoluogo: “Da ieri abbiamo inviato nostre squadre ad Amandola, Montefortino e Montelparo. In più un’altra nostra squadra ha gestito il trasferimento di alcune persone da Arquata a San Benedetto del Tronto. A Camerino sono invece intervenute squadre di altre province. Ci siamo divisi così il lavoro perché il numero degli sfollati è davvero consistente”.

Chiusura dedicata alle modalità di intervento di quest’oggi: “Abbiamo ricevuto centinaia e centinaia di richieste di sopralluoghi, ma noi lavoriamo come in un Pronto Soccorso. Stiliamo delle priorità a seconda della gravità delle diverse situazioni, quelle più serie le andiamo a controllare subito e le mettiamo in sicurezza, poi smaltiamo le altre. Per quanto riguarda chiese e musei, invece, li stiamo verificando, ma la situazione non è particolarmente grave. Se si presentassero situazioni serie provvederemmo ovviamente alla chiusura”.

Letture:3713
Data pubblicazione : 31/10/2016 10:48
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications