Cronaca
55enne morto a San Marco alle Paludi: perché il paracadute non ha funzionato? Tutte le ipotesi al vaglio degli inquirenti

Un tragico lancio dal paracadute, l'ultimo per Roberto Pezzuto, 55enne originario di Bari, che ieri, poco dopo le 12, ha perso la vita all'Aviosuperficie "Fly Zone" di San Marco alle Paludi.
Pezzuto era un istruttore di paracadutismo e direttore di volo, oltre che Presidente dell'Asd "Fly Zone"; praticava questo sport da anni e frequentava spesso l'aviosuperficie fermana per esercitarsi.

55enne morto a San Marco alle Paludi: perché il paracadute non ha funzionato? Tutte le ipotesi al vaglio degli inquirenti

Ieri, poco dopo le 12:00, Pezzuto si era appena lanciato da circa 3600 metri in compagnia di altri tre paracadutisti: i quattro stavano facendo un'esercitazione finalizzata a un'esibizione che si sarebbe dovuta tenere nel pomeriggio. Qualcosa però è andato storto e Pezzuto si è schiantato al suolo, nei pressi del depuratore della Ciip, perdendo la vita.
Sul posto sono subito intervenuti i sanitari della Croce Verde di Porto Sant'Elpidio, i Vigili del Fuoco e la Polizia di Fermo. È stata subito allertata anche l'eliambulanza che è prontamente partita dall'Ospedale Torrette di Ancona: Icaro è ripartita però subito dal luogo dell'incidente perché ormai per l'uomo non c'era più nulla da fare.
La Procura di Fermo ha aperto un fascicolo per chiarire le cause dell'incidente ed è stata disposta l'autopsia che dovrebbe avvenire nella giornata di oggi. Le prime sommarie ricostruzioni sembrano essere frammentate e le ipotesi che si palesano agli inquirenti sono molteplici.

Sembra che il paracadute non si sia aperto e Pezzuto abbia tentato di azionare quello di emergenza ma probabilmente qualcosa non ha funzionato e lo schianto è stato inevitabile. Un'altra ipotesi che si delinea agli occhi degli inquirenti potrebbe essere quella di un'eventuale collisione tra i quattro paracadutisti. Alcune indiscrezioni parlano anche di una probabile apertura del paracadute d'emergenza che però non è andata completamente a buon fine perché le corde si sarebbero attorcigliate intorno alla gamba dell'uomo, impedendo la funzionale apertura. Si cerca di chiarire anche se Pezzutto possa aver avuto un malore durante l'esercitazione durante la quale ha perso la vita.
Dunque le ipotesi che gli inquirenti stanno varando per cercare di capire l'esatta dinamica dell'incidente sono molte e sicuramente l'autopsia, che dovrebbe arrivare nella giornata di oggi, farà ulteriore chiarezza sulla vicenda.

 

Letture:4231
Data pubblicazione : 05/06/2017 11:22
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications