Cronaca
Attentato con molotov alla Polizia Municipale di Fermo. Ignota l'identità dell'aggressore. AGGIORNAMENTO ORE 12:30

Nel cuore della notte, precisamente poco dopo la mezzanotte, i residenti del quartiere di San Francesco di Fermo sono stati svegliati da un boato e da un successivo colpo di pistola. Secondo le prime ricostruzioni, un uomo avrebbe lanciato un ordigno esplosivo artigianale, una bottiglia piena di liquido infiammabile, contro una pattuglia della Polizia Municipale, che stava in quel momento rientrando nel deposito di Piazza Dante. Rimane al momento sconosciuta l'identità dell'attentatore e i motivi che hanno spinto a un gesto così estremo.

Attentato con molotov alla Polizia Municipale di Fermo. Ignota l'identità dell'aggressore. AGGIORNAMENTO ORE 12:30

Il turno della notte si era concluso da poco e i tre agenti a bordo della pattuglia erano appena rientrati per andare a casa, quando un uomo, che si è subito dileguato, ha scagliato contro l'autorimessa comunale una bomba esplosiva di fattura artigianale. 

Fortunatamente, uno degli agenti della Polizia Municipale si è accorto immediatamente del gesto, avvisando gli altri agenti e permettendo a tutti e tre di spostarsi. Nel tentativo di spaventare l'attentatore e cercare di fermarlo, uno dei vigili ha anche sparato un colpo in aria, senza però sortire effetto. 

Sul posto è intervenuta la Polizia di Fermo per i rilievi del caso, resi difficili dalla poca luce nell'area. 

 

Nessuno è rimasto ferito dall'esplosione, ma ritorna la paura, dopo che nel 2015 la Polizia Municipale di Fermo era già stata presa di mira da un altro attacco (qui il link all'articolo), quando un uomo sparò dei colpi di fucile a piombini contro una pattuglia che stava rientrando all'autoparco comunale vicino all'Istituto zooprofilattico di Fermo. Il vigile verso il quale furono sparati quei colpi è uno dei tre che facevano parte della pattuglia di stanotte. 

Caccia aperta ora al responsabile del gesto, che sembra fosse a volto coperto, il cui identikit rimane per il momento sostanzialmente ignoto: "Il vigile che ha avvistato l'attentatore non è riuscito a vederlo in faccia - rivela l'Assessore alla sicurezza Mauro Torresi - possibile fosse a volto coperto, ma non abbiamo conferme. Ha solo raccontato che si tratta di una figura piuttosto esile, magra".

"Le indagini avranno una forte accelerazione - continua l'assessore - perché la situazione è diventata veramente pesante".

Gli uomini del Commissariato di Fermo, guidati dal Vice Questore Leo Sciamanna, stanno indagando sull'accaduto, coordinati con la Polizia Scientifica. "Le indagini sono orientate a 360 gradi e per ora non c'è un elemento importante da seguire" ha spiegato Sciamanna. Dunque ogni pista rimane aperta.

 

AGGIORNAMENTO 12:30: 

 

Secondo i rilevamenti della polizia scientifica, si tratterebbe di un un uomo di media statura e corporatura robusta che avrebbe scagliato una bottiglia di vetro riempita di alcool, al quale avrebbe dato fuoco usando un pezzo di stoffa. La molotov sarebbe stata scagliata dal muretto di Via delle Mura, all'altezza di una siepe e una recinzione che delimita l'area della autorimessa e sarebbe finita contro una finestra dello stabile di Piazza Dante, penetrando dentro lo spogliatorio della Polizia Municipale.  

 

Come riportato dalla testata online LaprovinciadiFermo.com, nella mattinata di oggi, i rilevamenti della Polizia Scientifica avrebbero evidenziato che l'attentatore, per lanciare l'ordigno incendiario, si sarebbe appoggiato con un piede alla recinzione, tanto da piegarla nel punto del lancio, e avrebbe fatto forza appendendosi al palo, riuscendo a lanciare la molotov a più di venti metri di distanza.

 

La Scientifica sarebbe alla ricerca di possibili impronte digitali, ma non è da escludere che l'uomo incappucciato abbia usato dei guanti proprio per evitare di lasciare tracce. 

 

 

 

 

Letture:8147
Data pubblicazione : 27/07/2017 03:11
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
4 commenti presenti
  • fermanovero

    28-07-2017 10:12 - #4
    non capisco quanto detto da Sciamanna vice questore " le indagini avranno una forte accelerazione ..." perchè, prima non l'avevano fatto, si aspettava la tragedia, o sparare ad un agente era una quisquiglia, alla Totò. Forse a Fermo altre cose sono più importanti, attentare alla vita dei vigili urbani può passare in secondo piano ...... Meditate gente, mediate. Comunque, solidarietà ai vigili urbani.
  • Claudio

    27-07-2017 12:14 - #3
    A Fermo, secondo me, se non vi è sicurezza per la polizia locale, le persone normali come possono stare tranquille? La morte di una persona a V.le Trento in un fabbricato sequestrato, le molotov contro i vigili, il girovagare per la città di stranieri, in certi posti ed orari circolano solo loro, e dovremmo stare sereni e beati, con i cittadini barricati in casa per paura dei furti e relative bastonate? Ma se senti i responsabili delle sicurezza, siamo quasi un'isola felice, ma questo mi pare solo per loro.
  • Roberto

    27-07-2017 11:02 - #2
    Qualche tempo fa lessi che le indagini per individuare chi aveva sparato ai vigili erano a buon punto,non mi sembra proprio visto che l'autore dell'attentato presumibilmente è la stessa persona
  • Mahhhhhhhhhhhhhh !

    27-07-2017 09:39 - #1
    Ma come, dopo gli atti intimidatori contro i vigili, di cui si sarebbero dovuti avere sviluppi per la soluzione, come scritto dai giornali locali, il silenzio e adesso un altro atto di intimidazione? Mahhhhhhhhhhhhhh ! Ogni altro commento è superfluo .
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications