Cronaca
Mandria di cavalli accerchia un'auto, uno di questi dà una testata al parabrezza: grande spavento per un gruppo di automobilisti

Momenti di grande paura questa notte per un gruppo di automobilisti che stavano percorrendo la strada che da Monterubbiano porta verso l'Agriturismo Casa Vecchia, nel tratto di Valdaso appartenente al territorio comunale di Lapedona.

Mandria di cavalli accerchia un'auto, uno di questi dà una testata al parabrezza: grande spavento per un gruppo di automobilisti

Tra le cinque persone a bordo dell'auto anche Nicolino Savini, che era alla guida, e sua sorella Annamaria, i popolarissimi titolari del Bar del Corso di Altidona.

Erano circa le 2:30 quando nel tratto in questione gli automobilisti si sono trovati davanti alcuni cavalli che circolavano liberamente in mezzo alla strada: una circostanza purtroppo non isolata, perché in quella zona è presente un piccolo allevamento con scarsissime protezioni e non è la prima volta che di notte gli animali raggiungono la strada.

Uno dei cavalli che hanno ostruito il passaggio all'auto si è innervosito e ha dato una testata al parabrezza. A quel punto, solo la prontezza del guidatore ha evitato conseguenze peggiori permettendo ai cinque di riprendere la marcia senza nessun graffio anche se con un fortissimo spavento.

 

Letture:3343
Data pubblicazione : 04/02/2018 15:08
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
2 commenti presenti
  • Angelo

    06-02-2018 07:32 - #2
    Credo sia necessario anche l'intervento del Presidente del Consiglio Comunale che, notoriamente, possiede una 2cavalli rossa e nera.Un buon esempio di cultura dell'integrazione.
  • NO ALLE INVASIONE EQUINE!

    05-02-2018 10:25 - #1
    L' Italia è invasa da mandrie di cavalli imbizzarriti introdotti dai governi di sinistra che ci hanno lucrato sopra con le loro cooperative, in obbedienza ai diktat della Merkel! E' ora di finirla con questo scempio! Più di 600.000 cavalli stranieri presenti nelle nostre città sono una bomba sociale ad orologeria! Vivono di espedienti, rubano l' erba ed il fieno dai nostri civili cavalli nazionali, distruggono a testate le nostre auto, fino a quando toccherà sopportare? Aspettiamo qualche scalciata in culo a pacifici cittadini che se ne vanno tranquilli per i fatti loro magari ad infrattarsi dietro qualche siepe in campagna? E devono pure badare a dove mettono i piedi con tutti questi cavalli sporcaccioni in giro! Vogliamo Salvini Ministro, con incarico speciale per la diffusione dei Lipizzani nelle nostre contrade! Per le cavalle da monta ci pensa Silvio, ma prima spiegategli bene di cosa si tratta, altrimenti capisce male.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications