Cronaca
Pedaso. Occupano abusivamente lo Chalet Matapaya: indagano i Carabinieri

Il titolare dello stabilimento, situato sul lungomare sud di Pedaso, se ne è accorto ieri quando è andato a locale per fare delle pulizie.

Pedaso. Occupano abusivamente lo Chalet Matapaya: indagano i Carabinieri

"L'ultima volta che sono entrato nello Chalet è stato la settimana prima delle nevicata, ma in realtà ogni giorno passo davanti allo stabilimento con l'auto ma non ho mai notato nulla di strano" ha spiegato Marco Napoleoni, titolare dello del Matapaya.

"La cosa che non riesco a spiegarmi è come siano riusciti a entrare all'interno, perché non ci sono segni di scasso o effrazione e non ci sono finestre rotte; probabilmente hanno utilizzato un passepartout - ha continuato il titolare. Anche perché durante l'inverno, per prevenire le mareggiate, posiziono dei pannelli nella parte del locale che da verso mare, quindi è molto difficile entrarvi. L'unico passaggio che lascio per accedere allo Chalet sono due porte che danno sul lato strada."

"Ieri mattina - continua Napoleoni - mi sono diretto allo Chalet per fare delle pulizie, ho infilato la chiave nella serratura e ho fatto la scoperta: dentro era tutto sporco e a soqquadro. Nella cucina c'erano varie pentole utilzzate, le passate di pomodoro aperte, bottiglie di vino e birra."

"Pur di non farsi scoprire, non hanno acceso la luce del locale e hanno utilizzato delle candele. Nella parte della sala invece si sono creati un giaciglio di fortuna con dei cartoni e hanno dormito lì. Gli occupanti abusivi hanno lasciato molto sporco nello Chalet, ma non è stato portato via nulla" ha concluso il titolare.

Sull'accaduto indagano ora i Carabinieri.

 

Il titolare, dopo averci raccontato quanto accaduto, torna a denunciare che i ladri questa notte si sono nuovamente introdotti nello Chalet. "Sono andato questa mattina per un nuovo controllo e ho scoperto che "sono tornati a fare visita allo stabilimento questa notte". Questa volta sono riusciti a introdursi dal retro dello Chalet, spaccando la finestra del bagno." ha raccontato Napoleoni.

 

28945397_10216296230784492_1903571152_o

 

28943442_10216296231344506_1676026120_o

 

28942429_10216296231184502_371877537_o

 

28939205_10216296231104500_1609667550_o

 

28879478_10216296231144501_1205196899_o

 

28878920_10216296230584487_1624782748_o

 

28876675_10216296235104600_1841185876_o

 

28876633_10216296231664514_1576090086_o

Letture:4108
Data pubblicazione : 08/03/2018 09:44
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications