Cronaca
Maxi operazione dei Carabinieri. Sette arresti per detenzione di stupefacenti e armi, scoperto anche un furto nella zona rossa di Arquata del Tronto

Dalle prime ore di oggi, ad Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto e Martinsicuro (TE), decine di Carabinieri del Comando Provinciale di Ascoli Piceno, con l'impiego di unità cinofile del Nucleo Cinofili Carabinieri di Pesaro e di un elicottero del quinto Elinucleo di Pescara, stanno eseguendo un'ordinanza di applicazione di misure cautelari in carcere, emessa dal GIP presso il Tribunale di Ascoli Piceno, su richiesta della locale Procura della Repubbliuca, che ha concordato pienamente con le risultanze rapportate dall'Arma. Gli indagati sono ritenuti responsabili a vario titolo di detenzione illecita di ingente quantità di stupefacenti in concorso, detenzione illecita e porto abusivo di arma comune da sparo, in concorso, e furto aggravato, sempre in concorso.

Maxi operazione dei Carabinieri. Sette arresti per detenzione di stupefacenti e armi, scoperto anche un furto nella zona rossa di Arquata del Tronto

L'indagine ha avuto un importante riscontro il 30 settembre scorso, quando i Carabinieri arrestarono due persone sequestrando 171 kg di marijuana, e si è poi sviluppata nell'ultimo trimestre del 2017 e nei primi due mesi dell'anno in corso, consentendo di riscontrare le condotte illecite di sette indagati (2 arrestati in flagranza e cinque su ordinanza di custodia cautelare in carcere), rilevando che gli indagati avevano anche la disponibilità di una pistola illegalmente detenuta.
L'indagine condotta dai Carabinieri ha consentito inoltre di svelare un altro reato di rilievo: due degli indagati, nel novembre scorso, violando il divieto di accesso in "zona rossa" nell'area del sisma di Arquata del Tronto, avevano commesso il furto di grondaie e discendenti in rame presenti presso alcune abitazioni della frazione Pretare.

La solidità dell’impianto accusatorio, delineato grazie ai gravissimi indizi di reità raccolti nei confronti degli indagati, ha consentito di accertare la loro operatività nella consumazione di reati in materia di stupefacenti nelle province di Ascoli Piceno e Teramo, tanto da ottenere per cinque soggetti (quattro italiani e un albanese) l’emissione della più grave delle misure cautelari, quella in carcere.

 

operazionecarab

Letture:5024
Data pubblicazione : 04/04/2018 09:06
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications