Cronaca
Tragedia di Sant'Elpidio a Mare. Balestrieri invoca il pugno duro della Prefettura: "Subito un protocollo straordinario per fronteggiare questi episodi"

"Esprimo la mia solidarietà e vicinanza alla famiglia Marilungo per il vile atto nei confronti del loro congiunto. Non ci sono parole per descrivere dei balordi che hanno messo fine alla vita di un imprenditore come Stefano Marilungo che, come tante altre persone del nostro territorio, aveva scelto il lavoro come bandiera e, invece di essere un punto di riferimento per la società, è stato vittima della disumanità pur di raggiungere un folle scopo. Confido nelle forze dell'ordine e nel fatto che questi soggetti, per cui faccio  fatica a trovare degli aggettivi, vengano presto assicurati alla giustizia. Al fratello Sergio auguri di una pronta guarigione e all'intera famiglia le più sentite e sincere condoglianze da parte di tutta la classe dirigente di Fratelli d' Italia del Fermano". Si aggiunge anche Andrea Balestrieri, capogruppo consigliare di Fratelli d'Italia a Porto Sant'Elpidio e attuale cordinatore provinciale del partito dopo il passo indietro di Giorgio Marcotulli per accettare la candidatura a sindaco, al coro di reazioni che sta caratterizzando queste ore immediatamente successive alla tragedia verificatasi ieri a Sant'Elpidio a Mare.

Tragedia di Sant'Elpidio a Mare. Balestrieri invoca il pugno duro della Prefettura:

"Auspico una presa di coscienza da parte di tutta la comunità elpidiense e invito gli stessi cittadini ad iniziare ad indignarsi di più di fronte a queste azioni, esprimendo il disappunto in strada e stando vicino alle istituzioni locali - continua Balestrieri -. Ormai è chiaro che una terra tranquilla come le Marche soffre da troppo tempo di un'insicurezza marcata che troppo spesso sfocia in casi drastici come quelli che stanno caratterizzando questo 2018.
La Prefettura, in sinergia con i sindaci, attivi immediatamente un protocollo straordinario per fronteggiare questa ondata di eventi negativi che stanno caratterizzando l'intera provincia di Fermo; non è la prima volta che ci appelliamo in questi anni agli Uffici Territoriali del Governo richiedendo finalmente che usino il pugno duro per fronteggiare questi episodi".

Letture:1859
Data pubblicazione : 29/04/2018 15:05
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications