Cronaca
Amandola. Coltivava cannabis in un terreno isolato, la Polizia sequestra 600 piante e 12kg di sostanza pronta per la vendita: un 71enne agli arresti domiciliari

Nella tarda serata di ieri, dopo una breve attività info investigativa, il personale della Squadra Mobile della Questura di Fermo, insieme ai dipendenti del distaccamento della Polizia Stradale di Amandola, ha tratto in arresto, in flagranza di reato, G.R., un 71enne del posto, pensionato e con un precedente specifico.

Amandola. Coltivava cannabis in un terreno isolato, la Polizia sequestra 600 piante e 12kg di sostanza pronta per la vendita: un 71enne agli arresti domiciliari

L'uomo, infatti, aveva allestito una considerevole piantagione di cannabis in un terreno montagnoso nei pressi del Tenna, in zona Caccianebbia. La piantagione, comprendente circa 600 piante di grandezza differente e in piena fioritura, è stata immediatamente posta sotto sequestro insieme a 12kg di marijuana, che si trovavano all'interno del garage di un casolare semi abbandonato nei pressi del terreno e che erano pronti per essere immessi sul mercato.

La vendita al dettaglio della sostanza sequestrata avrebbe potuto fruttare almeno 50.000 euro.

Effettuate le formalità di rito, l'arrestato, su disposizione della Procura di Ascoli Piceno, competente per territorio, è stato tradotto agli arresti domiciliari nella propria abitazione di Amandola.

 

Sono il vicequestore di Fermo Francesco Costantini e il dirigente della Polizia Stradale di Ascoli Nadia Carletti a fornire maggiori dettagli in merito all'operazione.

“Tutto è nato 4-5 giorni fa, quando Paolo Papetti, assistente capo coordinatore del distaccamento della Polizia Stradale di Amandola, mentre stava facendo jogging al di fuori del suo orario di servizio, si è imbattuto in questo campo di circa un ettaro e mezzo – raccontano -. A quel punto ci ha avvisato della scoperta e negli ultimi giorni abbiamo approntato dei servizi di appostamento congiunti, che ci hanno portato ad identificare il titolare. Nel tardo pomeriggio di ieri, infine, siamo intervenuti bloccando l'uomo mentre era a bordo di un'auto insieme ad un'altra persona, che è però risultata estranea alla vicenda”.

 

“Si tratta di un pensionato con un precedente specifico risalente a qualche anno fa – rivelano in merito all'identikit dell'arrestato -. E' probabile che abbia qualche esperienza passata almeno come coltivatore, dato che quella della cannabis è una coltura per nulla semplice. Quando l'abbiamo fermato si è giustificato prima dicendo che la cannabis che coltivava fosse per uso personale, poi sostenendo che fosse una pratica legale: in realtà dal 2016 è possibile coltivare un certo tipo di cannabis, quella sativa, con principio attivo fino a 0,6. La cannabis sequestrata è invece cannabis indica e inoltre le modalità di presentazione non lasciano dubbi: era destinata al mercato, probabilmente quello locale, dato che ci sembra difficile immaginare che il soggetto in questione potesse avere la capacità di smerciarla su quelli nazionali o internazionali, ma porteremo comunque avanti delle indagini per verificare eventuali collegamenti”.

 

Riguardo alla sostanza e alle piante sequestrate gli agenti aggiungono: “Le piante presentavano vari gradi di infiorescenza, non erano tutte allo stesso grado di coltivazione – spiegano -. I 12 kg di sostanza sequestrata si trovavano all'interno di un casolare: il loro valore al dettaglio sarebbe stato non inferiore ai 50.000 euro. Allo stato attuale ci è invece impossibile dire con certezza il valore della sostanza che si sarebbe potuta ricavare dalle piante: è però possibile che si sarebbe arrivati ad ulteriori 12 kg, per un introito complessivo che quindi avrebbe potuto superare i 100.000 euro”.

 

Piante_Cannabis_Amandola

 

Cannabis_Amandola_3

 

Cannabis_Amandola_4

 

Cannabis_Amandola_5

 

Cannabis_Amandola_6

Letture:5357
Data pubblicazione : 04/09/2018 13:18
Scritto da : Andrea Pedonesi
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • Filippo

    05-09-2018 03:12 - #1
    Con le leggi attuali, la polizia non poteva far altro. Pero' bisognerebbe veramente ripensare questa legislazione criminogena e controproducente. Sono sempre di piu' gli stati americani che hanno deciso di regolamentare la vendita della cannabis. Il Canada (notoriamente non uno stato di fricchettoni!) ha legalizzato. In Europa Spagna, Portogallo, Svizzera e altri hanno depenalizzato. In Italia c'e' una liberalizzazione pericolosa ed incontrollata, dove ogni tanto beccano qualcuno, ma di fatto si lascia il controllo del lucrativo mercato in mano ad organizzazioni senza scrupoli. Il discorso e' lungo e complesso, e la pericolosita' della cannabis credo sia piuttosto appurato sia piuttosto bassa. Certamente meno dell'alcol. Ma anche qualora si creda sia pericolosa, beh allora e' proprio per questo che andrebbe regolamentata: non si lasciano sostanze pericolose in mano alla criminalita' organizzata. Da ultimo, se rimane illegale e' piu' difficile fare campagne di educazione che ne scoraggino l'uso o comunque insegnino un uso responsabile. Negli ultimi 30 anni il numero dei fumatori di sigarette nel mondo e' drasticamente diminuito. Questo grazie alle campagne di informazione, non alla demonizzazione, carcerazione, e criminalizzazione dell'uso. Ma si sa, in campagna elettorale e' piu' efficace gridare "La sicurezza dei nostri figli!" che spiegare in maniera razionale i concetti da me esposti qui in maniera un po' raffazzonata.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications