Cronaca
Porto San Giorgio. Dragaggio del porto rinviato al 2019... forse! Marinageli all'attacco di Loira: "Mai un dialogo costruttivo"

"Dopo che il nostro Ministro degli Interni Matteo Salvini chiude i porti per impedire lo sbarco di immigrati irregolari in Italia, ora il sindaco Loira si avvia a chiudere il porto della nostra città alle imbarcazioni dei diportisti e dei pescherecci" - esosrdisce sarcastico in una nota il capogruppo della Lega Marco Marinageli.

Porto San Giorgio. Dragaggio del porto rinviato al 2019... forse! Marinageli all'attacco di Loira:

"L'insabbiattura dell'ingresso del porto, a breve, non consentirà più un transito regolare alle imbarcazioni. Il dragaggio era necessario e urgente già nella primavera scorsa, tanto che intervenne la Guardia Costiera che dopo un controllo batimetrico, si vide costretta a ridurre il transito delle imbarcazioni passando da metri 3,00 a metri 2,50. L'Amministrazione Comunale - ricorda Marinangeli nel suo intervento riguardo al dragaggio del porto - decise di rinviare l'intervento alla fine dell'estate, causando nel frattempo ciò che è avvenuto negli ultimi anni, ossia disservizi, danni alle imbarcazioni, danni d'immagine e danni economici alla nostra città, con la fuga di tante imbarcazioni. Nei giorni scorsi abbiamo appreso dal Sindaco che il dragaggio è stato ancora una volta rinviato, si farà forse la primavera 2019. Assisteremo pertanto nei prossimi giorni alla fuga degli ultimi diportisti e pescherecci rimasti, verso porti più accessibili, più sicuri. Un porto che doveva rappresentare il volano dell'economia sangiorgese, negli ultimi sei anni è stato abbandonato a se stesso. Mai un dialogo costruttivo fra i concessionari gestori del porto e l'amministrazione comunale, distanze che stanno trasformando ciò che doveva essere un gioiello, in un masso pesante. Ora con atteggiamento propositivo ci chiediamo, dove è finito quel progetto di pennello depositato in Regione Marche, giudicato risolutivo circa 8 anni fa per evitare l'insabbiamento dell'ingresso del porto, che sarebbe costato cifre ridicole rispetto ai soldi buttati via in questi anni?! Considerati i milioni di euro spesi per interventi mai risolutivi e strutturali, la seconda proposta che riteniamo di fare è valutare l'acquisto di una draga che costerebbe quasi come il costo di un dragaggio, andando così a risolvere il nostro problema e mettendo la draga a disposizione di altri porti, così da trasformare un problema, in una opportunità per Porto San Giorgio. Inefficienza, disservizi, danni d'immagine e danni economici causati alla nostra comunità sangiorgese dall'immobilismo di questa amministrazione di centrosinistra. Ora basta lo sperpero di denaro pubblico e concretizziamo soluzioni risolutive".

Letture:1670
Data pubblicazione : 22/09/2018 17:48
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications