Cronaca
“Prossimità al cittadino e maggiore percezione della sicurezza” i primi obiettivi del Maggiore Di Pilato, nuovo Comandante del Reparto Operativo dei Carabinieri

Il Maggiore Gianluigi Di Pilato, Comandante del Reparto Operativo dei Carabinieri di Fermo, si è presentato alla stampa questa mattina, durante una conferenza tenutasi presso il Comando Provinciale.

“Prossimità al cittadino e maggiore percezione della sicurezza” i primi obiettivi del Maggiore Di Pilato, nuovo Comandante del Reparto Operativo dei Carabinieri

Il Maggiore dopo 5 anni al Comando dei Carabinieri di Forlì ha lasciato la città romagnola per il nuovo incarico a Fermo, diventando a tutti gli effetti il nuovo Comandante del Reparto Operativo lo scorso 20 settembre.

 

Questa mattina, con al suo fianco il Capitano dei Carabinieri di Fermo Roland Peluso, il Maggiore Di Pilato si è presentato alla stampa. “Ho assunto l’incarico a Fermo il 20 settembre, chiaramente a seguito della nuova istituzione del comando provinciale della Città che richiedere da adesso varie figure, le quali mano a mano verranno formate e implementate all’organico.”

“Il comandante del Reparto Operativo si occupa di ciò che attiene il controllo, oltre che dell’attività preventiva e di investigazione e di raccolta delle informazioni – ha continuato Di Pilato – ed è l’organo di raccordo per tutte quelle che sono le attività provinciali, partendo dalle varie compagnie e stazioni fino ad arrivare ai reparti speciali.”

 

Laureato in legge e in scienze della sicurezza e abilitato all’esercizio dell’attività forense, Di Pilato si è arruolato nel 1991 ed è sposato con prole. La sua prima esperienza in Abruzzo a Francavilla a Mare, poi presso il Nucleo Radiomobile di Teramo, a seguire Ventimiglia e poi Comandante dei Carabinieri di Forlì fino al suo arrivo a Fermo, un territorio che dice “avrà modo di conoscere, ricco e bello dal punto di vista paesaggistico. In questi pochi giorni ho girato la città di Fermo e sono rimasto colpito per come è ben tenuta e per i suoi aspetti architettonici.”

 

Sono lieto dell’incarico che mi è stato affidato – ha proseguito –, un incarico importante e di responsabilità, soprattutto perché mi trovo in un istituendo comando provinciale e quindi è importante un impegno più profondo e più marcato. I vari reparti andranno formati e amalgamati e sono consapevole delle difficoltà che andrò ad abbracciare ma la cosa non mi spaventa, anzi, credo sarà un ulteriore stimolo a fare bene.”

Reparti che ancora non sono a completo regime, come spiega lo stesso Di Pilato, e che piano piano andranno aumentati con figure professionali. “Abbiamo superato il 50% di quello che è l’organico del reparto operativo e aspettiamo quotidianamente l’arrivo di altro personale per renderci indipendenti rispetto alla provincia di Ascoli Piceno, che tuttora ci supporta dato che sarebbe impossibile lavorare senza il suo aiuto, un lavoro basato sulla totale sinergia. Spero e mi auguro che nel giro di pochissimo tempo riusciamo ad andare a regime”.

 

Il Maggiore ha poi parlato del territorio Fermano. “Sono nuovo al territorio marchigiano e quindi alla Città, ma per quello che ho avuto modo di verificare ho trovato un territorio sano, non gravato da fenomeni criminali particolari. Inutile negare – ha proseguito – che, come in tutto il territorio nazionale, il Fermano è interessato da episodi di micro criminalità (furti, prostituzione, droga). Mi aspetto che con il comando provinciale si possa proseguire la strada della repressione e quindi fungere da contrasto a questi reati per garantire la massima prossimità al cittadino e riuscire a dare maggiore percezione di sicurezza: sono questi i primi obiettivi che andrò a cogliere e poi, laddove ci fosse la necessità, analizzare altri fenomeni.”

 

42538736_2203676476546119_5504884429669007360_n

 

 

42576614_323872428419551_4162806311873937408_n

Letture:1132
Data pubblicazione : 26/09/2018 13:08
Scritto da : Alessandra Bastarè
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications