Cronaca
Dramma sulla Mezzina. Scontro tra tre veicoli: muore il 34enne Alessio Monaldi

Tragedia nella mattinata di oggi sulla Mezzina, nel territorio comunale di Campiglione, all'altezza dell'incrocio per Torre San Patrizio.

Dramma sulla Mezzina. Scontro tra tre veicoli: muore il 34enne Alessio Monaldi

Erano circa le 8 quando tre mezzi, una Yaris, una Punto e un Doblò, si sono scontrati tra di loro per cause ancora in corso di accertamento: quel che è certo è che ad avere la peggio è stato il conducente del Doblò, Alessio Monaldi, 34enne di Corridonia, residente a Fermo, deceduto in seguito all'impatto.

Inutili i soccorsi dei sanitari della Croce Verde di Fermo: per il ragazzo non c'è stato nulla da fare. 

A quanto emerge sarebbero piuttosto gravi anche le condizioni di un altro ragazzo coinvolto nell'incidente, un 32enne che era alla guida della Punto.

Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco e la Polizia Locale del capoluogo, chiamati a ricostruire la dinamica del sinistro.

La strada è stata temporaneamente chiusa al traffico per permettere le operazioni di soccorso.

Letture:14632
Data pubblicazione : 22/11/2018 09:43
Scritto da : Alessandra Bastarè
Commenti dei lettori
3 commenti presenti
  • pierino

    23-11-2018 13:49 - #3
    Negli ultimi 30'anni, il parco macchine circolante è cresciuto più che in maniera esponenziale, ma nella parte pratica, l'abilitazione a poter guidare un autoveicolo è rimasto pressoché lo stesso e il mio parere è proprio questo il problema, unito alle condizioni delle strade, ad oggi non più idonee ai mezzi che ci circolano (sia per la quantità, sia per la tipologia di traffico che per la natura di esso). La strada Mezzina in particolare è stata realizzata su un progetto vecchio di almeno 25 anni e di fatto mai aggiornato veramente, vedi incroci a raso sullo scollinamento, per attraversare una strada di scorrimento, asfalto liscio e con poco grip, soprattutto nelle condizioni di ieri mattina, scambio continuo di tipo di asfalto per le pezze rimesse e non sostituite avvallamenti ecc., ma ovviamente qui entra in gioco il lato economico, quindi se il lato economico di una amministrazione conta più della vita di chi per lavoro o altro percorre quelle infrastrutture, il problema è molto più complicato ed è più facile dare la colpa a chi in questo caso la percorre.
  • Alessio

    22-11-2018 11:32 - #2
    Impariamo a rispettare i limiti di velocità, la segnaletica e a guidare in base alle condizioni psico fisiche, di traffico e di fondo stradale oltre ad evitare di proseguire la marcia con il cellulare in mano e vedrai,cara Lella, che non servono rotonde o fari
  • lella

    22-11-2018 10:35 - #1
    TANTE ROTONDE INUTILI MA QUI UNA ROTONDA NO?! VERO PROVINCIA?! POI MANCA UN FARO SULL'INCROCIO PER TORRE SAN PATRIZIO(A CAUSA DI UN ALTRO INCIDENTE) DA PIU' DI 1 ANNO E NON ANCORA RIPRISTINATO!!! SPECIALMENTE IN INVERNO E CON LA PIOGGIA SAREBBE MOLTO UTILE..... CI VUOLE TANTO A CAPIRE QUESTO?!
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications