Cronaca
Ondata di rapine a Porto San Giorgio, Morese punta all'apertura di un dialogo tra maggioranza e opposizione: "Chi non fa nulla è complice"

“Cinque rapine in sei giorni e nessuno prende una posizione di condanna. Questo è il sintomo di una politica che ha perso di vista l’obiettivo principale da perseguire: il benessere cittadino". Inizia così la nota del coordinatore comunale di Fratelli d’Italia, Emanuele Morese, che commenta l’ondata di crimini che si sono succeduti in città.

 

Ondata di rapine a Porto San Giorgio, Morese punta all'apertura di un dialogo tra maggioranza e opposizione:

“Una volta arrivavano almeno le inutili espressioni di solidarietà, oggi nemmeno quello. Sembra che i cittadini debbano abituarsi alla criminalità che proprio non risparmia nessuno. Anziani, famiglie e commercianti vivono nel terrore di essere aggrediti, e, con una media di un colpo al giorno messo a segno dei delinquenti, la politica non parla. Tutto questo deve finire”.

 

“Il dibattito spesso finisce in polemica e la polemica allontana persone ed idee, ma nel caso della sicurezza sono sicuro si possa trovare un punto d’incontro. Pertanto chiederò formalmente alle forze di maggioranza e di opposizione di prendere una posizione in questo senso. Da subito inizierò contattando i partiti del centrodestra e i civici per tracciare una linea comune e poi contatterò la maggioranza e l’amministrazione nelle figure del sindaco Loira e dell’assessore Vesprini”.

 

“Il tema della sicurezza – conclude Morese – si presta spesso a facili strumentalizzazioni. La politica e le istituzioni sangiorgesi devono avere la forza di trovare l’unità di rassicurare i propri cittadini e di dire alla malavita che la città avrà tolleranza zero con chi calpesta i diritti degli altri. Chi non fa nulla è complice e io voglio fare qualcosa”.

Letture:1649
Data pubblicazione : 10/12/2018 12:41
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications