Cronaca
Accusato di prostituzione minorile: ai domiciliari un uomo residente nel Fermano

La Squadra Mobile della Questura di Fermo, nella giornata di oggi, ha dato esecuzione ad una ordinanza cautelare agli arresti domiciliati del GIP di Ancona, su richiesta della Procura dorica, per il reato di prostituzione minorile (art. 600 bis del Codice Penale), nei confronti di un cittadino residente in provincia di Fermo.

Accusato di prostituzione minorile: ai domiciliari un uomo residente nel Fermano

La misura fa seguito a una attività di indagine iniziata dopo una specifica denuncia che ha consentito di disvelare la condotta dell’arrestato che era solito adescare ragazzi convincendoli a consumare prestazioni intime con lui in cambio di piccole somme di denaro, o altri regali di tenue valore. Diversi sono gli episodi contestati avvenuti negli ultimi anni prevalentemente all’interno del suo appartamento.

Al termine delle formalità di rito l’arrestato è stato tradotto presso la sua abitazione come disposto dall’Autorità Giudiziaria di Ancona.

Letture:1485
Data pubblicazione : 10/01/2019 14:28
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
1 commenti presenti
  • amare considerazioni

    10-01-2019 16:38 - #1
    Dunque, cerchiamo di parlare in italiano e non nello stile "burocratese verbalizzante" nel quale evidentemente è stata scritta la notizia poi ricopiata tale e quale .... un qualche gentile signore (del quale non indichiamo manco le iniziali altrimenti rischiamo pesanti sanzioni di legge e di riprovazione di coscienze perchè violiamo la privacy....) si diverte a "provarci" con minorenni. Non sappiamo nemmeno se minori di sesso maschile o femminile e di che fascia di età, fa niente. La magistratura Inquirente (mitico organismo che vigila sulla pubblica sicurezza nazionale-locale-privata e pubblica e reprime duramente chiunque anche solo ipotizzi tentativi di minacciare la suindicata sicurezza ) animata di sacro zelo e legale sdegno interviene con tutta la sua autorità e prende i primi - severissimi - provvedimenti...... Per intanto il reprobo (sotto il sospetto di accuse che solo a pensarci un attimo fanno venire la voglia di predisporre strumentazione del tipo inerente a corda - sapone - palo di legno flessibile ma robusto e molto appuntito... ecc. ecc. ) viene costretto a subire i primi rigori di legge..... standosene chiuso in casa sua! Augurandoci che almeno abbia in casa suocere loquaci e di lingua tagliente ovvero mogli abili nell' utilizzo di mattarello - batticarne eventualmente soprammobili e piatti....viene da chiedersi dove sta quel certo personaggio dello spettacolo che minaccia sfracelli ad ogni intervista, che deve avere un corredo di felpe, giacconi, maglioni che manco il deposito costumi di Cinecittà .... e viene da fare parecchie amare considerazioni. Ma lasciamo perdere, che se ci poniamo troppe domande rischiamo di passare per antigovernativi....Tanto qui da noi, i "rigori della legge" li riserviamo solo ai morti di fame che stanno 20 giorni in mezzo al mare su qualche bagnarola.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications