Economia
Gli imprenditori calzaturieri verso una nuova edizione del Micam. Di Battista:"Momento delicato ma non possiamo ignorare i segnali positivi". In 220 pronti a partire dalle Marche e dal Fermano.LE FOTO

Gli imprenditori del Distretto Calzaturiero Marchigiano si preparano per affrontare l'81esima edizione di The Micam, dal 13 al 17 febbraio alla Fiera Milano/Rho. La manifestazione, si conferma a livello globale quale appuntamento imprescindibile per il settore calzaturiero, grazie alla presenza di buyers di riferimento del settore a livello internazionale.

Gli imprenditori calzaturieri verso una nuova edizione del Micam. Di Battista:

“Verso nuovi mercati e finanziamenti: la sfida per crescere", questo il tema scelto quest'anno per l'area Hospitality del Distretto Calzaturiero delle Marche promossa dall'Azienda Speciale della Camera di Commercio di Fermo, in collaborazione con Regione Marche, Confindustria Fermo, l'Azienda Speciale della Camera di Commercio di Macerata e le associazioni di categoria. Anche in questa edizione, come in quelle passate, l'area hospitality,situata nel PAD 4 N04-N06 sarà il punto di riferimento di chi vorrà scoprire con gli occhi, con il gusto e con l'olfatto, la terra 'madre' delle calzature Made in Marche protagoniste assolute di TheMicam. Ci saranno le degustazioni di prodotti tipici locali, vino cotto, caffè, dolci, tutto rigorosamente Made in Marche.
Due saranno i temi sui quali il mondo dell'impresa e le istituzioni si confronteranno: “Alla scoperta di nuovi mercati per continuare a crescere” e “Verso nuovi finanziamenti. Accesso al credito per sostenere le piccole e medie imprese”. Confermata, anche per questa edizione, la presenza 'social' con i migliori blogger ed instagramers italiani che seguiranno passo passo le aziende marchigiane per raccontare al mondo le loro collezioni.

Un'edizione diversa dalle altre, più sobria e ancora più concentrata sul lavoro quotidiano delle nostre imprese come spiega il Presidente della Camera di Commercio di Fermo e di Unioncamere Marche Graziano Di Battista:“Qualità, innovazione e moda. Tre fattori che sono i punti forza dei nostri imprenditori e che fanno la differenza nel momento di presentazione ai buyers internazionali delle nuove collezioni. In questa edizione dell'area Hospitality Distretto Calzaturiero delle Marche, vogliamo però raccontare il dietro le quinte, ovvero la strada che ogni singola azienda, ciascuna con le proprie peculiarità e origini, intraprende per arrivare ad un appuntamento importante come theMICAM. Una mole di lavoro che spesso non è visibile ai compratori ed ai consumatori finali. Gli ostacoli che le aziende, soprattutto quelle di piccole e medie dimensioni, si trovano ad affrontare sono molteplici. Dalle esigenze economiche per un costante investimento per la creazione di nuove collezioni, ad un indispensabile ammodernamento delle apparecchiature per restare al passo con i tempi, commistione fra tradizione artigianale e nuove tecnologie digitali. E ancora dalla scelta delle materie prime, agli equilibri politico-economici internazionali che spingono verso una ricerca continua di nuovi mercati. Un lavoro faticoso e spesso silenzioso, fatto di sacrifici, trasferte, momenti di sconforto e difficoltà. Per questo ci concentreremo anche sull'importanza dell'accesso al credito ed a nuove forme di finanziamenti: senza l'ossigeno la creatività non si concretizza. Dietro le tante meravigliose collezioni che vedremo esposte dal 14 al 17 febbraio, si nasconde tutto questo”.

Il Presidente dell'Azienda Speciale Fermo Promuove Nazzareno di Chiara evidenzia: “ E' nei momenti più difficili che i nostri imprenditori fanno la differenza. Allo stesso tempo però, vogliamo concentrare l'attenzione su quelle che sono le problematiche quotidiana delle nostre imprese, soprattutto quelle di piccole e medie dimensioni. Ci presentiamo alla fiera della calzatura più importante al mondo con collezioni costantemente rinnovate, al passo con i tempi, che fanno tendenza e che conquistano i buyers internazionali. Un periodo sicuramente non facile, viste anche le recenti evoluzioni delle borse internazionali. A questo si aggiunge la necessità di andare a cercare nuovi mercati, come l'Iran, l'India, il sud America. Un investimento che comporta delle spese. Per questo è necessario l'accesso a nuove forme di finanziamento. Una sofferenza sul credito comporta infatti l'indebolimento delle piccole e medie imprese che non possono più permettersi neanche un ammodernamento della tecnologia per essere competitivi con il mercato. Nell'area hospitality avremo ospiti alcuni dei blogger più influenti sul campo della moda in Italia e nel mondo in grado di raggiungere un bacino di oltre 290 mila followers sparsi in tutto il globo”.

Andrea Santori, Presidente di Confindustria Fermo aggiunge: "Il Micam sarà, come sempre, una importante vetrina ed una grande opportunità per le nostre imprese. Indubbiamente le aspettative sono molte anche se i nostri imprenditori sono anche molto realisti: l'attuale situazione della Russia è nota con il cambio svantaggioso del rublo ed il prezzo del petrolio basso. E' necessario, per questo, esplorare anche altri e nuovi mercati come l'Iran o quelli di Paesi che potranno recepire il tema made in Italy. In questo un ruolo importantissimo è rivestito da istituzioni come Camera di Commercio e Assocalzaturifici che sono in grado di poter accompagnare le imprese nell'avvio di percorsi di internazionalizzazione in modo competente e soprattutto con tutte quelle basi necessarie per penetrare in modo incisivo i mercati esteri".

Alla conferenza di questa mattina ha preso parte anche la vice presidente della sezione calzature di Confindustria Fermo Federica Felicini che ha lanciato un vero e proprio appello al mondo della politica e delle istituzioni: "Aiutateci a far togliere le sanzioni contro la Russia, siamo la prima territoriale d'Italia che vede in questo paese uno dei principali mercati di riferimento".

Tra gli altri interventi anche quello del direttore della Carifermo Alessandro Cohn che ha ribadito l'importanza del mercato russo ed il ruolo della banca locale: "Al fianco delle imprese che sono in difficoltà, non ci tiriamo indietro".

Letture:8352
Data pubblicazione : 10/02/2016 16:57
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications