Economia
Trading online: è veramente una truffa?

Da più parti si sente dichiarare che il trading online è una truffa. Si tratta in realtà di calunnie, portate spesso da chi ha provato questa opportunità di investimento, restandone scottato. Come avviene per qualsiasi tipo di attività in cui circolano ampie quantità di contanti sicuramente anche nel mondo del trading online ci sono dei truffatori, mantenersi lontani da questi è però particolarmente facile.

Trading online: è veramente una truffa?

Come si comincia a fare trading online

Per fare trading online è necessario attivare un account su un sito di trading, sul quale si versa il capitale che si ha a disposizione. Il sito svolgerà le funzioni di broker, quindi posizionerà gli affari a nome nostro, facendo da intermediario. Internet è popolato di siti di ogni tipologia e genere, quindi anche tra i broker se ne possono trovare di truffaldini. Per trovare quelli sicuri e controllati è sufficiente verificare che il sito cui ci stiamo rivolgendo possieda le necessarie credenziali legali; in particolare è importante che il sito sia autorizzato da un organismo di controllo a livello europeo, come ad esempio il Cysec o la Consob. Senza questo tipo di autorizzazione il sito potrebbe essere un falso, o un semplice specchietto per le allodole. Questo tipo di informazioni sono facilmente reperibili sui siti dei broker, come accade per 24option alla voce “Contratto cliente”.

 

I controlli a livello europeo

Per altri i cittadini della Comunità europea sono particolarmente tranquilli, in quanto l’autorità europea che regolamenta i mercati e gli investimenti, ESMA, ha da poco legiferato per quanto riguarda il trading online, nel forex o anche in altri mercati. Le leggi da poco promulgate sono state create proprio per limitare le possibilità che il privato cittadino fosse attirato in affari molto al di sopra della sua portata, cosa che poteva causare una rapida bancarotta del trader alle prime armi. Maggiori controlli portano anche a maggiore sicurezza, non solo contro le truffe e i furti conclamati, ma anche nei confronti di offerte sibilline, che potevano trarre in inganno il soggetto poco avveduto.

 

Limitare i rischi

Chiunque si dedichi a qualsiasi tipo di investimento lo sa: più è elevato il guadagno derivato da un investimento e maggiore sarà il rischio. Con il trading online se un affare non va a buon fine si può perdere tutto quanto si è investito. In altri tipi di investimento si possono perdere quote del proprio capitale, ma difficilmente si arriva al 100% di quanto investito. Per limitare questo tipo di rischio esiste un metodo solo, che consiste nell’evitare di esporsi in modo eccessivo. Solitamente quando si specula nel mondo del trading online si utilizza per ogni singolo affare una piccola quota del proprio capitale, a volte meno del 5%. In questo modo anche se si rischia di perdere quanto investito, il rischio stesso è limitato alla quota di capitale utilizzata. Sono decisamente pochi i trader, anche molto esperti, che contravvengono a questa regola. Per altro molti tendono ad utilizzare per il trading online solo una parte del proprio capitale, le restanti sono impiegate in altri tipi di investimento.

Letture:913
Data pubblicazione : 31/01/2019 09:45
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications