Istruzione
Confindustria Fermo. Curiosita’ e passione: le vere “leve” per fare impresa. Incontrati oltre 400 studenti delle superiori di Fermo

Il miglior insegnamento è l’esempio. Da questo principio ha preso il via un tour nelle scuole superiori fermane di Roberto Cardinali, Presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Fermo.

Confindustria Fermo. Curiosita’ e passione: le vere “leve” per fare impresa. Incontrati oltre 400 studenti delle superiori di Fermo

Un progetto consistito nel portare la propria testimonianza di giovane e appassionato imprenditore agli studenti, per avvicinarli maggiormente al mondo dell’impresa, più che con le parole con fatti concreti, quelli di chi ogni giorno, al timone di un’azienda, contribuisce alla crescita economica e sociale del Paese.

Un’iniziativa fortemente voluta da Confindustria Fermo, nell’ambito dell’intensa attività di promozione della cultura d’impresa nelle scuole e che è una diretta derivazione del fortunato quanto partecipato PMI Day di novembre e del progetto “Alternanza scuola-lavoro” che gli Istituti Scolastici del Fermano stanno intraprendendo in questi giorni.

Nei mesi di gennaio e febbraio Cardinali ha incontrato, in totale, oltre 400 studenti, in particolare quelli del Liceo Classico e delle Scienze Umane “A. Caro” (nella foto gli alunni delle classi 1 A e 1 B con il Presidente Cardinali); dell’ITCGT “Carducci-Galilei”, dell’ITIS “G. e M. Montani” (al Liceo Scientifico “T. C. Onesti” è stata portata la testimonianza di Gaetano Ascenzi, Presidente del Sif e della Sezione Terziario di Confindustria).

Con naturalezza ha saputo conquistare l’attenzione dell’uditorio offrendo dei semplici quanto essenziali consigli per solleticare negli studenti, prossimi alle scelte future di proseguimento degli studi o di ingresso ufficiale nel mondo del lavoro, quella curiosità e quella passione tipiche dell’imprenditore. “E’ necessario che tocchiate con mano il mondo dell’impresa - ha detto loro Cardinali – in quanto sono occasioni, momenti di svolta per la vostra vita. Il lavoro va inteso – ha proseguito – con flessibilità, con molta capacità di adattamento. Non si può parlare solo di impiego ma è necessario spostare l’accento sulla impiegabilità, ovvero sulla propria spendibilità nel mondo del lavoro in base alle proprie attitudini e agli studi. Inoltre, non possiamo solo discutere di lavoro da trovare o da cambiare, ma anche e soprattutto di lavoro da creare con i propri valori, un quid in più da trasferire nelle aziende insieme – ha concluso - a curiosità, responsabilità, affidabilità e doveri prima che diritti”.

Letture:3389
Data pubblicazione : 14/02/2014 11:56
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications