Istruzione
Tante voci di bambini per un bambino senza più voce: Porto San Giorgio ricorda Aylan Kurdi e le stragi nel Mediterraneo

Intitolazione dell'Auditorium della Scuola Media Borgo Rosselli venerdì 20 maggio dalle ore 9. Protagonisti gli studenti dell'ISC Nardi

Tante voci di bambini per un bambino senza più voce: Porto San Giorgio ricorda Aylan Kurdi e le stragi nel Mediterraneo

Con i loro interventi Nicola Loira (Sindaco di Porto San Giorgio), Daniela Medori (Dirigente scolastica dell'ISC Nardi), Antonio Mastrovincenzo (Presidente dell'Assemblea Legislativa delle Marche), Aronne Perugini (Presidente della Provincia di Fermo), Asmae Dachan (Giornalista e scrittrice), Irene Manzi (Membro della Commissione Cultura della Camera dei Deputati), Alessandro Fulimeni (Coordinatore Sprar Porto San Giorgio) e Marcella Coman (Gus Progetto Emergenza Fermo) sanciranno venerdì 20 maggio, dalle ore 9, un momento di grande importanza per il nostro territorio: l'intitolazione dell'Auditorium della Scuola Media Borgo Rosselli a Aylan Kurdi, il bambino di 3 anni di origine siriano ritrovato morto nel settembre dello scorso anno su una spiaggia turca.

 

Di lui, e del suo corpo, resta quell'immagine inquietante, con le onde del mare ad avvolgerlo. Un'immagine - lo abbiamo già rimarcato in un precedente articolo - che ha diviso l'opinione pubblica sin dalla pubblicazione e continuerà a farlo senza un punto di vista condiviso. Per la crudezza, per la drammaticità dello scatto. E anche per quell'ipocrisia che questo Occidente, che nasconde consapevolmente ogni giorno migliaia di corpi in fuga, si porta dentro.

 

Di Aylan e del dramma dei rifugiati si discuterà insieme agli studenti delle prime, seconde e terze della scuola secondaria di primo grado dell'ISC Nardi, che saranno i veri protagonisti di una mattinata all'insegna di letture, proiezioni e di una mostra da loro realizzata e dedicata alle stragi nei mari.

 

Bambini, quindi, che daranno voce ai tanti coetanei ai quali la voce, in questo Mediterraneo insanguinato, è stata tolta anche grazie al nostro silenzio. Come ad Aylan.

Letture:3874
Data pubblicazione : 18/05/2016 12:32
Scritto da : Andrea Braconi
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications