Istruzione
"Nessun parli: musica e arte oltre la parola": le iniziative all'ISC di Falerone e al plesso di Molini Girola dell'Isc "Da Vinci"

Il desiderio di ogni insegnante? Il silenzio e l’ascolto. All’Istituto Scolastico Comprensivo di Falerone tale esigenza non è più utopia, ma si concretizza nella possibilità di una didattica innovativa e speciale, che tenga conto delle tecnologie in linea con il Piano nazionale per la scuola digitale.

Nei giorni 21 e 22 Novembre l’Istituto ha aderito all’attività promossa dal MIUR “Nessun parli. Un giorno di scuola: musica e arte oltre la parola”.

I bambini della scuola primaria di Piane di Falerone hanno dedicato la giornata del 21 Novembre alla musica, incontrando il Rimaiolo, al secolo Maestro Roberto Vespasiani, Dirigente Scolastico dell’Istituto “Carlo Urbani” di Porto Sant’Elpidio, che li ha coinvolti nel suo spettacolo di filastrocche musicate, simpatiche ed orecchiabili, ma che allo stesso tempo fanno riflettere sulle emozioni dei bambini e su temi importanti, come la diversità. Gli alunni hanno accompagnato il maestro e il violinista Valentino Alessandrini intonando ritornelli e muovendosi a ritmo di musica.

Il 22 Novembre è stato all’insegna dell'arte, in particolare della pittura estemporanea, realizzata riascoltando alcuni brani del violinista Alessandrini per poi dare un nome alle loro "opere d'arte" nate dal connubio di musica e sensazioni. I più grandi hanno anche realizzato un dipinto su legno in un laboratorio di pittura tenuto dal sig. Panaioli.
Il 21 Novembre, inoltre, tutti gli alunni delle 14 classi della scuola Secondaria di Primo grado dei plessi di Falerone, Montappone e Servigliano, sulle note di Erik Satie e di Beethoven, hanno realizzato un’attività grafico-pittorica, tracciando coi pennarelli su quadrati di stoffa disegni, forme o semplicemente macchie di colore, annotando su un foglio sensazioni ed emozioni provate. Il secondo step è stato quello di bagnare le piccole tele con delle gocce d’acqua e osservare i cambiamenti subiti dalle stesse: immagini ispirate dalla musica e magicamente trasformate e animate dall’acqua. Il tutto nel silenzio più assoluto, ovviamente.

Il progetto è stato filmato in ogni sua fase e montato in un video che parteciperà al concorso indetto dal Miur. Successivamente i vari riquadri saranno assemblati per dare vita ad un grande arazzo, che rappresenti l’Istituto nei momenti significativi e di festa, come segno tangibile della creatività individuale, dell’esperienza vissuta insieme e, in ultimo, della collaborazione nel rispetto delle diversità.

"Adesso tocca a voi. Tirate fuori  i vostri strumenti!" ha esortato l'insegnante di violino Orietta Basili al termine del concerto, rivolta ai bambini della prima e seconda elementare, visibilmente  interdetti e incuriositi. "Certo. Anche voi avete portato il vostro strumento, la vostra voce" ha svelato loro. E così pur non sapendo suonare uno strumento, gli scolari della primaria Molini Girola hanno cantato entusiasti accompagnati al violino dalla stessa docente dell'accademia musicale.

 

Nessun_Parli_Falerone

 

 

La musica è un linguaggio straordinario, oltre la parola. Ed anche il plesso Molini Girola dell’ISC “Leonardo da Vinci” ha aderito alla manifestazione promossa dal Ministero per il 22 novembre “Nessun parli…un giorno di scuola: musica e arte oltre la parola”. In collaborazione con l’Accademia Musicale “Annio Giostra”, il giorno di Santa Cecilia si è trasformato in un momento speciale grazie all’entusiasmo dei maestri del plesso e dei piccoli musicisti dell’Accademia fermana, che hanno regalato ai loro coetanei un piccolo concerto. Alcuni musicisti in erba frequentano proprio quella scuola e hanno mostrato ai loro compagni come si possa dialogare con le arti, la musica nello specifico, che vanno oltre la parola.
Un pomeriggio emozionante sia per gli alunni della primaria, sia per i musicisti in erba. I primi hanno partecipato al concertino con grande attenzione, preparati all’ascolto dai loro maestri, diventando anche loro protagonisti di una giornata sicuramente diversa, dove l'unica parola è stata la musica in armonia e sintonia con questa coinvolgente forma di espressività artistica.

Bravissimi i piccoli musicisti che hanno mostrato come si possa “dialogare” oltre la parola. Soddisfatta la dirigente Marinella Corallini.  “Un progetto – è stato detto un po’ da tutti – organizzato per questa giornata dal MIUR ma che proseguirà nel corso dell’anno con iniziative sempre in collaborazione con l’Accademia Musicale Annio Giostra in modo da dare continuità e approfondire le tematiche artistico-musicali.”
I nomi dei piccoli artisti: Anita Fulimeni al violoncello, i pianisti Emanuele Cataldi, Sasha Kastrati, Gabriele De Santis, Gabriele Palazzani, Alice Postacchini, Tommaso Sandroni, i violinisti Agnese Aria, Noah Bianchini, Aisha Kastrati, Anastasia Fedak, Blanca Fulimeni, Niccolò Ricci, i chitarristi Andrea Aria, Giulia Franca, Edoardo Pignotti (chitarra classica).

I brani eseguiti spaziavano da Bach e Mozart a la “Pantera rosa” a musiche da Cabaret che hanno entusiasmato i giovani spettatori.

 

Nessun_parli_Molini_Girola

 

 

Letture:1453
Data pubblicazione : 23/11/2017 09:59
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications