Istruzione
Beamline for schools: i ragazzi del Liceo Scientifico di Fermo vincitori del concorso del Cern premiati alla Farnesina

L’Italia è l’unico Paese sinora ad aver vinto per due volte la competizione del CERN per studenti delle scuole secondarie superiori chiamata “Beamline for schools” (BL4S), in cui viene offerta la possibilità di realizzare un proprio esperimento scientifico nel prestigioso centro di ricerca a Ginevra, in Svizzera.

Beamline for schools: i ragazzi del Liceo Scientifico di Fermo vincitori del concorso del Cern premiati alla Farnesina

L’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) e il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR) hanno invitato le due squadre vincitrici, rispettivamente del Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Firenze (per la competizione del 2015) e del Liceo “Temistocle Calzecchi Onesti” di Fermo (per la competizione del 2017), a partecipare ad un evento a loro dedicato dal nome “La scienza vincente della scuola italiana”, in cui vengono premiati dal Direttore Generale del CERN, Fabiola Gianotti.

All’evento, che si è svolto oggi pomeriggio alla Farnesina, hanno partecipato anche il Sottosegretario di Stato del MAECI, Sen. Benedetto Della Vedova, il Direttore Centrale per l’innovazione e la ricerca, Min. Plen. Fabrizio Nicoletti, il Presidente INFN, Prof. Fernando Ferroni, e il Capo del Dipartimento per il Sistema Educativo di Istruzione e Formazione del MIUR, dott.ssa Rosa De Pasquale.

 

È dal 2014 che il CERN organizza il concorso “Beamline for schools” (una linea di fascio per le scuole), che offre agli studenti degli istituti superiori di tutto il mondo (suddivisi in squadre) la possibilità di eseguire il proprio esperimento al CERN, utilizzando un fascio di particelle di uno degli acceleratori. Ogni squadra è capitanata da un insegnante, il cui supporto per gli studenti è di fondamentale importanza.

L’INFN ha sempre promosso la partecipazione degli studenti italiani e il nostro numero di squadre supera sempre di gran lunga quello degli altri Paesi. Nel nostro Paese la partecipazione a questa competizione internazionale si è svolta nell’ambito dell’Alternanza Scuola-Lavoro promossa dal MIUR.

Letzia Mainardi, della squadra TCO-ASA del Liceo “Temistocle Calzecchi Onesti” di Fermo, commenta così l’esperienza avuta al CERN: “Io e i miei compagni siamo veramente felici di aver potuto partecipare a questa fantastica esperienza, che è stata per noi molto educativa sotto tutti i punti di vista. Ci ha insegnato a lavorare in gruppo, a non dare mai nulla per scontato e a impegnarci fino in fondo per raggiungere il risultato. Durante i dodici giorni al CERN ci siamo dedicati completamente all’esperimento senza risparmiare le forze, sia mentre eravamo nell’area sperimentale sia nella nostra stanza di analisi dati. E quando l’esperimento è riuscito, la stanchezza e la fatica per il duro lavoro hanno lasciato il posto alla felicità; un incredibile momento di gioia condiviso con i nostri tutor”.


“Ben due classi hanno potuto svolgere al CERN un esperimento da loro progettato, vincendo un concorso internazionale con centinaia di partecipanti: è un ottimo segno della qualità dell’insegnamento della fisica nel nostro Paese, una garanzia per un futuro di buona scienza”, dichiara Fernando Ferroni, Presidente dell’INFN.

Di seguito le dichiarazioni dei rappresentanti del Comune di Fermo, del Liceo Scientifico "Temistocle Calzaecchi Onesti e dell'Ufficio Scolastico Regionale presenti alla premiazione di oggi pomeriggio.

Vice Sindaco di Fermo,  Francesco Trasatti: "Una premiazione che è motivo di orgoglio per Fermo, che si conferma sempre più come città di studi di qualità e che getta le basi per il futuro dei giovani e dà anche un contributo alla ricerca scientifica";
 
- Dirigente Scolastico Liceo Scientifico "T.C. Onesti" di Fermo, prof.ssa Marzia Ripari: "Ci sentiamo onorati di questo riconoscimento che conferma la qualità della scuola italiana nel suo complesso. Un grazie all'impegno ed alla dedizione della prof.ssa Felici e ai suoi studenti. Un Risultato che auspico ci porti ad altri nuovi traguardi di alto valore come questo";
 
Prof.ssa Maria Rita Felici, coordinatrice degli studenti: "Siamo particolarmente contenti di questo momento istituzionale, è un'esperienza straordinaria: avere questo riconoscimento da due Ministeri è un passo importante che certifica come il mondo della scuola abbia delle qualità e delle eccellenze che vanno preservate";
 
Prof.ssa Carla Sagretti in rappresentanza dell'Ufficio Scolastico Regionale Marche: "L'Ufficio Scolastico regionale è molto orgoglioso di questo premio assegnato al Liceo di Fermo, un premio all'eccellenza nel campo della fisica. Un'esperienza che ha fatto crescere gli studenti, un risultato eclatante che certamente va sottolineato e a cui va un grande plauso".
Letture:1463
Data pubblicazione : 08/02/2018 18:32
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications