Istruzione
A scuola... di raccolta differenziata! L'Ipsia di Fermo e l'ASITE insieme per un progetto di educazione e civiltà

Raccolta differenzia al via all’Ipsia “O. Ricci” di Fermo. Da oggi le 37 aule ed i laboratori dell’istituto scolastico sono stati dotati di tre contenitori, nei quali dovranno essere conferiti separatamente carta, plastica e alluminio.

A scuola... di raccolta differenziata! L'Ipsia di Fermo e l'ASITE insieme per un progetto di educazione e civiltà
L'incontro formativo con gli studenti

Un progetto che vede insieme la Scuola, di cui è dirigente la prof.ssa Stefania Scatasta, e la Fermo Asite per implementare la raccolta differenziata nell’Istituto e che è stato preceduto venerdì da un incontro (foto) informativo e formativo cui hanno preso parte il prof. Massimo Rossi, referente del progetto per la scuola, l’assessore all’ambiente Alessandro Ciarrocchi, Francesca Pulcini e Marco Ciarulli rispettivamente Presidente regionale Legambiente Marche e responsabile scientifico, e Marco Amati della Fermo Asite.

Nel corso dell’incontro con gli studenti sono state fornite le informazioni di base per effettuare il conferimento e dunque per eseguire correttamente la differenziazione dei rifiuti.

“Mi complimento con gli organizzatori perché è un progetto che per la prima volta approccia ad un istituto secondario. Fino ad oggi le azioni erano state portate avanti per la scuola primaria e secondaria e avevano più carattere ludico. Qui invece si parla a ragazzi ormai maturi che dovranno invece prendere cognizione del senso di civiltà nel rispetto dell’ambiente che ci circonda. Auspichiamo che per il loro tramite il messaggio venga trasmesso alle famiglie. Potrebbe essere un progetto pilota che auspichiamo di portare agli altri istituti ed ho promesso ai ragazzi di completare questa loro informazione e sensibilizzazione in tema di differenziata andando a fare una visita alla discarica di San Biagio per vedere la conclusione del ciclo dei rifiuti” – ha dichiarato l’Assessore Ciarrocchi.

Ciascun piano dell’edificio è stato dotato anche di contenitori di media grandezza per il conferimento differenziato dei materiali di recupero raccolti nelle singole aule.

“L’idea è quella di partire proprio con una raccolta differenziata spinta e di arrivare all’eliminazione dell’indifferenziata - hanno dichiarato la Dirigente Stefania Scatasta e il prof. Massimo Rossi, referente del progetto per la scuola – ci saranno due studenti-referenti per ogni classe, saranno loro gli attori protagonisti, monitorando i conferimenti. Oltre all’azione in sé, va sottolineato che con questo progetto auspichiamo di aumentare la consapevolezza e la sensibilità su questo tema dei ragazzi che, in fatto di rispetto dell’ambiente, non sono nuovi, visto anche un altro progetto realizzato da loro stessi in passato, con cui hanno realizzato delle presse per schiacciare le lattine di alluminio. Dunque una sensibilità che è cresciuta e che speriamo continui su questa strada intrapresa”.

“Congratulazioni a scuola e docenti per aver accettato questa sfida – ha detto Francesca Pulcini, Presidente di Legambiente Marche - è fondamentale fare a scuola quello che si fa fuori, formando i giovani come cittadini virtuosi in grado di poter capire e applicare l’economia circolare. Un progetto in squadra con l’Amministrazione Comunale di Fermo e la Fermo Asite che coinvolge il mondo della scuola, un’importante collaborazione che può essere modello ed esempio anche per altri istituti”.

L’Ipsia “O.Ricci” è attualmente frequentato quotidianamente da circa 700 alunni, mentre il Personale conta più di 100 unità tra docenti e personale ATA.
Un progetto che l’Ipsia ha ritenuto di portare avanti considerato il consumo giornaliero stimato in circa 400 bevande, di cui circa il 85% in contenitori di plastica, mentre il 15% in lattine di alluminio: con la raccolta differenziata si ipotizza la possibilità di raccogliere ed avviare a recupero, in un anno scolastico, una quantità di oltre un quintale di allumino, più di 4 quintali di plastica, oltre a diversi quintali di carta.

Letture:341
Data pubblicazione : 11/02/2019 14:48
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications