Istruzione
Progetto Alternanza 4.0 Doc, il presidente nazionale della Piccola Impresa di Confindustria Carlo Robiglio domani ad Ascoli per la giornata conclusiva del progetto

Domani, mercoledì 28 marzo, presso la Sala Scipioni del Centro Congressi C.C.I.A.A di Ascoli Piceno in Via Cola d'Amatrice, si terrà la giornata conclusiva del Progetto Alternanza 4.0_DOC.
L’evento avrà inizio alle ore 9.00 con i saluti delle istituzioni e proseguirà con la proiezione del video del progetto, gli interventi dei differenti relatori ospiti e il confronto fra le imprese coinvolte, che racconteranno l’esperienza vissuta con docenti e dirigenti scolastici in una tavola rotonda.

Progetto Alternanza 4.0 Doc, il presidente nazionale della Piccola Impresa di Confindustria Carlo Robiglio domani ad Ascoli per la giornata conclusiva del progetto

Per l'occasione sarà presente il Presidente Nazionale di Confindustria Piccola Industria, Carlo Robiglio, che non ha voluto far mancare la propria presenza in questa giornata di chiusura. Il format, nato infatti dal Comitato Piccola Industria di Confindustria Centro Adriatico, presieduto da Fabrizio Luciani, e condiviso con il MIUR e nello specifico con la Direzione Generale dell'Ufficio Scolastico Regionale del Dirigente Ugo Filisetti, ha trovato immediatamente il sostegno del sistema camerale e del Comitato Piccola Industria di Confindustria Marche, presieduto da Diego Mingarelli, che lo promuoverà per farne una best practice a livello nazionale.
Il programma ha consentito ad oltre 80 docenti, provenienti da 19 scuole secondarie, di partecipare alle giornate di visita agli stabilimenti di 11 aziende in vari settori produttivi.

 

Per il mondo scolastico hanno infatti aderito gli istituti "Pericle Fazzini" di Grottammare, "G. Leopardi", "B. Rosetti", "Augusto Capriotti", "F. Buscemi" e “A. Guastaferro” di San Benedetto del Tronto, ad Ascoli Piceno gli istituti "Stabili – Trebbiani", "C. Ulpiani", "A. Orsini-O. Licini", "G. Mazzocchi-Umberto I" e "E. Fermi-G. Sacconi-A. Ceci", quindi ad Amandola l'Istituto Omnicomprensivo, l'istituto "CarloUrbani" di Porto Sant'Elpidio e infine a Fermo gli istituti "Ostilio Ricci", "Carducci – Galilei", "U. Preziotti", "Annibal Caro", "T. Calzecchi Onesti" e ovviamente il "G. M. Montani”.
Le prime aziende coinvolte sono state quindi l'Artisans Shoes Srl del Gruppo Prada, la Sigma SpA, la Vega Srl, il Nuovo Scatolificio Valtenna Srl e Loriblu SpA nel Fermano, mentre in provincia di Ascoli Piceno hanno aderito la Pfizer Italia Srl, la Meccanica H7, la Gela Surgelati Srl, la Sabelli Spa, la Hp Composites Srl e infine la Gem Elettronica Srl.

 

Dai confronti sono quindi scaturite idee e spunti utili per declinare meglio i programmi di studio sulle materie e sulle attività di laboratorio più utili per le imprese; inoltre, cosa ancora più interessante, si è aperto un dibattito su quelle professionalità nuove che ancora non sono supportate da percorsi formativi ad hoc. Infatti si moltiplicano da anni studi a livello nazionale ed internazionale che dimostrano come, in pochi anni, il mercato del lavoro si rinnovi quasi completamente rischiando di rendere obsolescenti le competenze fino ad allora acquisite. Basti pensare che oltre il 50% dei lavori oggi richiesti 15 anni fa non esistevano. Molti mestieri resteranno anche domani, ma probabilmente il modo di farli cambierà al punto di escludere alcuni lavoratori per esaltarne altri. Il solo titolo di studio diventa un punto di partenza e sarà sempre più decisiva la capacità di usare, trasmettere e mettere a sistema le conoscenze possedute, come anche la capacità di lavorare in team per poter analizzare e sfruttare con efficacia l'enorme mole di dati che l'innovazione digitale comporta.

Un tema su cui anche Fondimpresa, l'ente paritetico di Confindustria e sindacati che si occupa di formazione per i dipendenti, ha posto una grande attenzione, tanto che ai lavori di domani parteciperà il Presidente Nazionale, Bruno Scuotto.
Alla conclusione della giornata saranno consegnati gli attestati di partecipazione alle imprese e alle scuole che hanno reso possibile l'organizzazione del progetto.

Letture:1579
Data pubblicazione : 27/03/2018 12:43
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications