Lavoro
Comune di Fermo. Prepensionamento di 28 dipendenti. La Cisl spara a zero contro il sindaco Brambatti: "L'aver pubblicato quell'elenco è stata una spiacevole caduta di stile”. LEGGI LA DELIBERA

“Il giorno di ferragosto, il sindaco Brambatti ha annunciato tramite la stampa, con grande enfasi, l'avvio del percorso di prepensionamento per 28 dipendenti del comparto, elencando addirittura nome e cognome di quest'ultimi. A nostro parere, l'aver pubblicato quell'elenco è stata una spiacevole caduta di stile. Diffidiamo sempre molto degli amministratori che pubblicano ogni sorta di lista, soprattutto quando questa non ha alcuna rilevanza pubblica”. Inizia così la nota del segretario regionale Cisl Marche Giuseppe Donati. Allegata ad essa la delibera di esubero del personale comunale voluta dall'amministrazione Brambatti.

Comune di Fermo. Prepensionamento di 28 dipendenti. La Cisl spara a zero contro il sindaco Brambatti:

“Come Cisl Fp – spiega Donati - riteniamo che la vicenda dei prepensionamenti decisi dalla giunta Brambatti sia iniziata male e possa finire anche peggio. Non certamente per i lavoratori interessati che per lo più hanno accettato di buongrado l'uscita anticipata ma per i risvolti e le conseguenze che tale decisione potranno verificarsi a carico dei servizi comunali. Quella dei pre-pensionamenti é un'operazione esclusivamente finanziaria, necessaria per coprire un deficit di bilancio”.
La dura nota di Donani contro il sindaco di Fermo nella Brambatti prosegue: “Il documento dell'amministrazione,che avrebbe dovuto chiarire ai sindacati come verrà ovviata la perdita definitiva, non sostituibile, di 28 dipendenti, inseriti in modo organico in alcuni settori fondamentali della macchina comunale, è apparso un fantasioso elenco di propositi difficilmente concretizzabili. Nel citato documento, innanziatutto, la stessa amministrazione riconosce che la dichiarazione di eccedenza di personale non è legata ad una vera ridondanza di dipendenti ma ad una operazione di tipo finanziario per coprire circa 1.900.000,00 euro che mancano nel bilancio. Questa ammissione, per la valutazione della Cisl FP, è grave perchè il taglio di 28 posti in dotazione organica, che non potranno essere mai più coperti con nuove assunzioni, non solo ridurrà l'operatività di alcuni uffici ma inciderà anche sulle future amministrazioni. Ad esempio la decisione di trasferire definitivamente 5 educatori dell'asilo comunale, se accettabile al momento perché i lavori di ristrutturazione dello stabile costringerà la scuola a ridurre il numero dei bambini, in prospettiva, preannuncia l'esternalizzazione del servizio educativo quando l'asilo ritornerà a regime. Alla Faccia della politica di sinistra! Su un tale proposito abbiamo già espresso tutta la nostra contrarietà. Appare fantasiosa anche la proposta di consorziare alcuni settori comunali con l'Ente Provincia. Parliamo infatti di un Ente di cui non si conosce il futuro è la mission visto che al momento non sappiamo bene quali è quanti servizi e dipendenti rimarranno all'Ente di secondo livello che sta nascendo. Tutto virtuale quindi ma intanto i dipendenti inizieranno ad andare in pensione e gli uffici comunali dovranno supplire alla carenza”.
Donati che conclude: “In ultimo, la terza strategia menzionata nel documento dell'amministrazione, appare la meno verosimile. Si parla infatti di una forte implementazione dell'informatizzazione. Solo chi non lavoro in Comune può credere a questa promessa. Al momento il parco informatico dell'Ente comunale è fortemente arretrato ed alcun investimento è stato fatto per aggiornarlo e vista l'aria che tira, dubitiamo se ne faranno. Da quanto sopra, si evincono le forti perplessità che la Cisl FP da settimane esterna sull'operazione prepensionamenti. Partire senza avere le dovute certezze sul piano di riorganizzazione dell'Ente è un azzardo da parte della Giunta Brambatti, che i cittadini ed i lavoratori potrebbero pagare salato in termini di efficienza della macchina comunale”. 

 

 

LEGGI LA DELIBERA DI ESUBERO DIPENDENTI DEL COMUNE DI FERMO

 

 

 

 

 

Letture:6284
Data pubblicazione : 18/08/2014 09:59
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
12 commenti presenti
  • li avete votati voi e ora solo bla bla blaa

    20-08-2014 13:08 - #12
    il fermano medio è se possibile ancor più ipocrita servile omertoso e incivile dell'italiano medio.. prima avete votato i vostri buoni catastrofici politicucci di serie c espressi da una politica di consorterie opportunismi capi bastone e furfanti. adesso vi lamentate dopo aver fatto da bravi reggicoda il vostro dovere. zero partecipazione zero iniziative fuori dai partiti zero civiltà. il dissesto di questo comune non esprime altro che il livello della vostra sub-cultura provincialotta. avete assorbito bene la cultura berlusconiana a cominciare dal ridicolo popolo di "sinistra". andate sotto al comune a protestare contro l'indecente brambatti. costa troppa fatica? ancora al mare? si vede che state bene come state. basta vedere lo schifo della viabilità di viale trento imbalsamata da 2 mesi coi cartelli provvisori in mezzo alla strada per capire cosa sia diventata fermo.
  • sandro

    20-08-2014 09:17 - #11
    Questi sinistroidi da 4 soldi stanno smontando il nostro comune pezzo per pezzo e l'opposizione sul personale non alza un dito, buio assoluto. Dov'è la CGIL è daccordo con la Brambatti sul personale rispedito a casa prima del tempo? Ma il tempo delle fandonie è finito Brambatti, preparati a sgommare dal comune nel più breve tempo possibile e portati i tuoi servitori, la città ha bisogno di gente con la testa e con il cuore e non dei zerbini.
  • fabio

    19-08-2014 18:27 - #10
    intanto che gente di buona volonta' riesca a liberare il comune dalla brambatti, la professoressa sta liberando il comune con prepensionamenti, trasferimenti ecc(..)
  • Prima cosa liberare Fermo dalla Brambatti

    19-08-2014 16:26 - #9
    La prima cosa è liberare la città di Fermo da un sindaco Nella Brambatti che è dannosa,nefasta come la grandine d'estate; via pure tutti i pupazzi che gli hanno retto il gioco e i burattinai che pensano solo agli interessi propri;via la scandalosa opposizione,per icapacità e perchè qualcuno facile da individuare,nel caos ci ha sguazzato per sistemarsi gli affarucci propri;trasprenza assoluta sugli atti compiuti,comunali delle partecipate leggasi ASITE, tenuti sottochiave;divieto di ripresentarsi alle elezioni ai soliti noti che hanno da decenni inquinato la politica a Fermo;cominciamo da questo, ripuliamo la cittò prima di iniziare qualsiasi altra cosa.
  • SUBITO AL LAVORO PER LA CITTA'......INIZIAMO SUBITO!

    19-08-2014 11:25 - #8
    Perché invece delle polemiche contro la Brambatti non indicate l'elenco delle cose sbagliate e non fatte. Iniziamo una nuova campagna elettorale per le prossime elezioni partendo da esse, proposte per non ripetere il fallimento Brambatti e cose di cui necessita Fermo. Tanto tra poco la Brambatti verrà bocciata, c'è anche la data, è il consiglio comunale dell'ultima settimana di settembre. Dobbiamo far ripartire Fermo con nomi nuovi e concreti, non burattini di Buondonno o di Di Ruscio. RIPARTIRE SUBITO!
  • fabio

    18-08-2014 16:06 - #7
    la vera caduta di stile l'amministrazione brambatti la fara' a breve......
  • Piero

    18-08-2014 14:49 - #6
    Non difendo l'amministrazione comunale a prescindere, ma quando vengono dette delle sciocchezze bisogna evidenziarlo e ciò che ha scritto sul bilancio del comune è una grossa sciocchezza. Non sono sciocchezze i compensi dei dirigenti, vedere per credere: http://www.comune.fermo.it/it/dirigenti/b1868dir/4186/
  • per Piero

    18-08-2014 12:19 - #5
    Scusa ma chi glieli dà 90.000 euri ai dirigenti, babbo natale? E non voglio fare apprezzamenti su qualche dirigente perchè non verrebbe pubblicato il commento. Mai visto che circa il 15% dei dipendenti comunali siano mandati in pensione in anticipo senza rimpiazzi, con un comune nel caos e di cui il sindaco Nella Brambatti si è sempre lamentata che mancavano di organico e ne manda via 28 i cui nomi sono sui giornali, grandiosi. Io vorrei sapere cos'altro dovrebbe fare il sindaco, la giunta, la sua maggioranza anomala per essere rispediti a casa, dimmelo tu Piero che li difendi sempre a prescindere.
  • ex PD

    18-08-2014 10:57 - #4
    Che l'amministrazione targata Brambatti sia pessima è sotto gli occhi di tutti,ma l'altra anomalia è l'opposizione che ha messo in atto solo una ridicola mozione di sfiducia solo per alibi,sapevano che non avevano i numeri ma hanno cercato di salvarsi la faccia ma ottenedo l'effeto contrario, di rendersi ancora meno credibili di quanto già erano. Quella dei prepensionamenti è la mossa di chi ha l'acqua alla gola, di chi rischia il fallimento ma la domanda che mi pongo è la seguente "dove hanno messo o speso i soldi comunali se non hanno fatto niente ?", questo è il vero rebus a cui debbono rispondere.Comunque vada rimpiangere la precedente amministrazione Di Ruscio è una condanna senza appello per la Brambatti e il suo scassato partito il PD,da rifondare dal basso.
  • Piero

    18-08-2014 10:33 - #3
    A parte il fatto che nella delibera allegata non ci sono nomi, il sindacalista si dimentica di dire che il presunto disavanzo è in realtà dovuto all'obbligo di legge di accantonare per presunte perdite su crediti ben 2.853.000 euro, altrimenti la gestione sarebbe in avanzo. Il sindacalista difende poi le posizioni di ben noti dirigenti per i quali il Comune procede (giustamente) alla riduzione, i quali guadagnano ora oltre 90.000 euro all'anno: il sindacalista chieda ai cittadini fermani se di questi tempi è giusto mantenere queste posizioni.
  • Va male ma deve andare peggio

    18-08-2014 10:25 - #2
    Quoto il primo post,va male ma deve andare peggio,con l'esclusione dei compagnucci di questa amministrazione sinistroide di facciata ma legata ai cavolucci propri. Ci hanno detto che il bilancio era una grande vittoria, dall'ex assessore al bilancio Montanini Rosanna, dimissionta allora perchè ?????????, dall'attuale assessore e dalla incantantrice Nella Brambatti che sembra essersi incantata da sola, e per questo rimandano a casa prima del tempo 28 dipendenti che si sono visti sbattere pure sui giornali, alla faccia del rispetto e della privacy sindaco. Una vergogna continua che non è accettabile, meglio il commissario che questa gente ancora in comune. DIMISSIONI.
  • vogliono distruggere il comune di Fermo

    18-08-2014 10:11 - #1
    Caro Donati la missione della Brambatti & co. è la distruzione del comune di Fermo e questo dei pre-pensionamenti è un'altra prova che è così. Un'amministrazione che smentisce continuamente se stessa, dicono che il bilancio è OK (col cavolo) e poi rimandano a casa prima del tempo 28 impiegati che non rimpiazzati daranno il colpo di grazia ai già malandati servizi del comune che non funzionano a discapito dei cittadini fermani, che grazie al sindaco hanno pagato sempre di più servizi sempre più scadenti, logico no? Per l'accordo con la Provincia concordo con lei è tutta fuffa, una grandissima balla offerta per sviare, camuffare il vero disegno. Sanno che stanno per sloggiare dal comune e cercano di fare più danni possibili, questo emerge dai loro comportamenti, con la finta opposizione che guarda e scalda le poltrone e spesso è complice. Andatevene dal comune, al più presto.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications