Politica
Lotti di Casabianca. L'ex presidente di circoscrizione Brillantini: “In questi tre anni sono stati mai chiamati i cittadini? Cambio di destinazione?”

L'ex presidente della IV Circoscrizione Bianca Maria Brillantini riaccende il dibattito sul lotti di Casabianca: "Era un lontano dicembre 2011, quando in un’assemblea pubblica tenutasi al Centro Sociale di San Michele/Casabianca/Lido, l’Arch. Carlo Mancinelli, alla presenza di amministratori provinciali e comunali tutt’ora al governo della nostra Provincia e della Città di Fermo, relazionava sotto il profilo tecnico, oltre che burocratico, l’annosa vicenda dei quattro lotti alberghieri di Casabianca, a partire dal 1964 anno della convenzione".

Lotti di Casabianca. L'ex presidente di circoscrizione Brillantini: “In questi tre anni sono stati mai chiamati i cittadini? Cambio di destinazione?”

"In quell’occasione - scrive la Brillantini -  non unica ad oggi, l’assessore all’urbanistica Avv. Paolo Rossi ribadiva l’impegno dell’amministrazione comunale a trattare col privato, al fine di addivenire ad un accordo, tale da tener conto dell’interesse pubblico, nell’ovvio rispetto di quello privato. In prossimità della terza stagione estiva alle porte, Casabianca resta invece ancora un cantiere aperto. O forse no?! Questi lotti nascono con una destinazione turistico-alberghiera, prevedendo la costruzione di 4 alberghi formati da 9 piani per un’altezza complessiva di 32 metri, ma pare nel frattempo abbiano subito un cambio di destinazione in turistico-residenziale, con la presenza di cucine all’interno delle stanze, pertanto facilmente modificabili nel tempo, in mini appartamenti".

Brillantini che spiega: "Voci di corridoio o allarmante realtà? E se fosse reale la notizia del rilascio dei permessi, circa due mesi fa, è stata richiesta la variante urbanistica da sottoporre al Consiglio Comunale? Sono stati rispettati gli standard previsti dalla legge? Come sono stati calcolati gli oneri di urbanizzazione? E domanda ancor più importante, quanti e quali dei 4 lotti sono stati autorizzati a riprendere i lavori? E se sono stati autorizzati, perché ancora non riaprono i cantieri? E ribadisco, se fosse vera la notizia del rilascio dei permessi, quale sarebbe il vantaggio per il nostro quartiere di una scelta così scellerata? Torri di cemento a coprire il sole del nostro mare, con buona pace del piano spiaggia ed il rischio di veder naufragare per sempre il frutto di tanti sacrifici di coloro i quali in questo quartiere hanno creduto ed investito, in attività commerciali e case di proprietà, la cui svalutazione sarà di certo il pegno da pagare".

Ex presidente di circoscrizione che aggiunge: "Ma l’amministrazione comunale non si era sempre detta pronta a confrontarsi con il quartiere, al fine di giungere ad una soluzione condivisa? In questi tre anni sono stati mai chiamati i cittadini, anche solo per aggiornarli su questa vicenda che interessa direttamente un contesto sociale dove saranno poi costretti a vivere? Io ricordo solo assemblee pubbliche indette dall’amministrazione comunale di centro destra, a cui partecipai come Presidente della IV Circoscrizione. In quelle occasioni pubbliche venne proposta dall’amministrazione comunale di centro destra una ragionevole trattativa col privato: concessione della variante edilizia richiesta per 3 lotti residenziali con palazzine che non avrebbero superato l’altezza dello skyline circostante, il quarto lotto fronte Royal destinato a piazza pubblica attrezzata con parcheggi interrati e ben 6 milioni di Euro in opere compensative che avrebbero permesso il rifacimento del manto stradale del quartiere, dei marciapiedi, degli imbocchi e dell’illuminazione pubblica, oltre la riqualificazione della fascia verde fino a Riva del Pescatore".

Brillantini che conclude: "Credo ancora fermamente siano questi i termini più soddisfacenti per una trattativa, a fronte di 4 torri a svettare in un fazzoletto di terra che sarebbe dovuto restare un gioiello da custodire gelosamente, senza alcun vantaggio per il quartiere, perché nulla verrà realizzato per migliorare strutturalmente ed urbanisticamente il nostro territorio (strade, illuminazione, verde), nulla. Mi auguro l’amministrazione comunale voglia a breve fornire tutti i dettagli utili a comprendere il destino del nostro quartiere, preavvisando che presto verrà organizzata un’assemblea pubblica in cui dovrà chiarire definitivamente quale futuro ha in mente per Casabianca/Lido di Fermo".

Letture:3037
Data pubblicazione : 17/03/2014 10:54
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
31 commenti presenti
  • Bianca Maria Brillantini

    19-03-2014 15:03 - #31
    Mi scuso innanzitutto per la mia irruenza nel voler ogni volta rispondere ai post del Sign. “Anonimus”, non è certamente mia intenzione far diventare questo argomento un botta e risposta fra due persone che comunque democraticamente esprimono opinioni divergenti, ma credo il Sign. “Anonimus” debba prima di tutto moderare i termini di giudizio nei miei confronti, quando parla di supponenza ed umiltà e quando insinua la mia ignoranza nel non conoscere l’attività politica dell’On.le Fiorentino Sullo, per il quale la funzione morale della politica e l’azione di uno statista debbono essere quelle che gli interessi generali devono sempre prevalere sugli interessi privati. Al di la di condividere o meno tale opinione, Le ricordo che l’On.Le Sullo, succeduto al suo predecessore Zaccagnini, riprese il testo di legge n.167 del 18.04.1962 approvato in prima lettura alla Camera e lo portò all’approvazione definitiva. Tale legge si poneva come fine quello di collegare i programmi di edilizia abitativa pubblica alla pianificazione urbanistica, consentendo ai Comuni di acquisire le aree necessarie, sia per i servizi che per le abitazioni, sulla base di previsioni di fabbisogno decennale (piani di edilizia economica e popolare). Per la prima volta venne messa in discussione l’appropriazione privata della rendita fondiaria e venne legislativamente affermata la necessità di controllare la riproduzione della rendita stessa nel tempo, mantenendo alla collettività il controllo delle aree urbanizzate cedute ai privati per l’edificazione. Questa forma di esproprio delle aree fu però ritenuta illegittima dalla Corte Costituzionale e fu sostituita dalla Legge n.904 del 21.07.1965. Perciò, Sign. “Anonimus” anche l’On.le Sullo che Lei tanto decanta, non incarna la perfezione, anche se appartenente alla DC e non feroce e forcaiolo Comunista per riprendere la Sua definizione nel post. Per il mio modo di pensare, il colore politico non identifica il valore di una persona e ciascuno di noi, al di là della propria appartenenza o militanza, è sempre soggetto a possibili errori. Inoltre voglio ribadire la mia opinione sul fatto che, pur ritenendo preminenti gli interessi della collettività, non sono certamente dell’opinione di penalizzare per questo i diritti legittimamente acquisiti dal privato, semmai, come da sempre esprimo, si possono sicuramente trovare soluzioni che possano soddisfare le aspettative di entrambe le parti. Pertanto Sign.”Anonimus” La prego di non voler ulteriormente offendere la mia intelligenza o cultura che dir si voglia e ciò, non per essere supponente, ma solo per esigere il rispetto che merito perchè non sono solita aprir bocca senza prima aver riflettuto ed aver acquisito la giusta conoscenza storica dei fatti. Resta solo da dire che di chiacchiere ne sto leggendo molte, da chi con le chiacchiere cerca di sminuire la gravità dei fatti che ho portato alla luce e alla conoscenza dei cittadini, compito questo che dovrebbe invece appartenere a coloro che abbiamo eletto a rappresentarci in una Istituzione pubblica, la stessa che dovrebbe tutelare gli interessi della collettività come Lei stesso sostiene. Alla Sign.ra Isabella T., oltre che ringraziarLa per il sostegno come ringrazio anche le altre persone intervenute nel confronto, voglio semplicemente dire che sarò lieta di organizzare un incontro pubblico, al quale l’Amministrazione Comunale non potrà sottrarsi, fornendo ogni spiegazione utile a chiarire l’intera vicenda.
  • Anonimus

    18-03-2014 23:07 - #30
    Sig.ra Brillantini..ha ragione. Finiamola con la demagogia, il qualunquismo, la supponenza e, si informi...E' facoltà del Comune, basterebbe vedere le ultime sentenze del Consiglio di Stato, se si avesse l'umiltà di leggere prima di parlare, di fare scelte ampie e totali del proprio territorio a maggior ragione, come nel caso dei lotti di Casabianca visto che sono passati moltissimi anni senza che ci fosse stata mai la volontà da parte dei privati di costruire, di modificare le destinazioni preesistenti. Certo, per dirla come lei sostiene, di passare al concreto occorre avere contezza e coraggio di fare tali scelte....ma questo riguarda la capacità di ognuno di saper fare e non solo di saper dire. La vera forza del fare è proprio nel saper fare. Vede sig,ra Brillantini se la politica non è capace di affrontare il problema dalla parte della collettività e degli interessi pubblici e si limita a tutelare esclusivamente gli interessi privati è normale che poi producano i disastri che tutti conosciamo e stiamo vivendo sulla nostra pelle. Per una appassionata “liberista” è come svegliarsi da un incubo in cui, per “fortuna”, vivono solo gli altri. L'on. Sullo che, suppongo, lei neppure sappia chi fosse, negli anni 60, in qualità di Ministro, presentò la riforma dei suoli. Una legge molto innovativa, avanzata che avrebbe fatto dell'Italia un paese all'avanguardia nel mondo. Un segno di civiltà, di uguaglianza e solidarietà. Fu fatto dimettere dalle lobby dei costruttori perché tale norma andava a ledere i diritti dei "palazzinari". Purtroppo siamo nel 2014 e credo che, leggendo quanto da lei scritto l'Italia no sia molto cambiata…anzi!!!!. PS. Per sua informazione Sullo fu un esponente di spicco della DC e non un feroce e forcaiolo Comunista. Cordiali saluti da un su "modesto" interlocutore. Credo, con sua grande dispiacere, che per questa vicenda ci siamo detti tutto.
  • isabella t.

    18-03-2014 22:15 - #29
    Siamo talmente abituati ad una mala gestione urbanistica ed ad una disinformazione organizzata di minoranza e di maggioranza che non ci rendiamo conto che il consigliere brillantini con l'onesta' intellettuale, la consueta serieta' e precisione ha informato i cittadini ed ha chiesto spiegazioni, aspettiamo l'assemblea per ringraziarla non dimenticando che dietro post anonimi c'e' sempre coloro che fino a ieri si strappavano i capelli per le scelte di di ruscio, rifondazione;fds,assessori mancati o giapponesi persi nella giungla.
  • Bianca Maria Brillantini

    18-03-2014 21:12 - #28
    Desidero rispondere ancora al Sign. "Anonimus" sul punto in cui afferma che occorrerebbe coraggio a promuovere una variante a verde dei quattro lotti, chiedendo se fosse lui il privato a vantare legittimamente diritti su quelle aree, rinuncerebbe agli stessi senza ricevere nulla in cambio? Onestamente credo di no, quantomeno vorrei un corrispettivo per il mancato guadagno...quindi finiamola con la pura demagogia e passiamo ai fatti concreti...
  • Enzino

    18-03-2014 16:55 - #27
    Assessore Rossi...Sindaco Brambatti.....se ci siete battete un colpo per favore visto che vi stanno accusando di un illegittimo atto perpretato da questa amministrazione..almeno abbiate il coraggio di rispondere.... In dialetto si sarebbe detto "...de da na scuturata a le recchie..." !!!
  • Bianca Maria Brillantini

    18-03-2014 15:23 - #26
    La cosa sorprendente è che a distanza di 24 ore dall'Amministrazione Comunale tutto tace, dopo aver posto dei quesiti così importanti, che delineano il futuro di un intero quartiere, nessuno si degna di rispondere smentendo o ammettendo i presunti fatti riferiti. Dobbiamo pensare che chi tace acconsente o qualcuno dell'amministrazione comunale può rassicurarci? Ribadisco l'intenzione di un'assemblea pubblica alla quale poi dovranno rispondere e con dovizia di dettagli. Restiamo in trepida attesa.
  • curiosone

    18-03-2014 15:11 - #25
    Per ricapitolare: in via respighi la destinazione doveva essere residenziale secondo i calcoli (..), a casabianca la destinazione dei lotti e' scritta chiaeamente:alberghi, dopo quali trattative e con quale norma e' stata cmboata destinazione? Valore degli oneri , standard, parcheggi, risppnde qialcuno¿morroni rongoni rossi romanella rastelli seccia ......
  • Anonimus

    18-03-2014 13:45 - #24
    Gent.le Brillanti è più mortificante e, aggiungo io, sbagliare ed essere coscienti di sbagliare come è successo molte volte nella passata amministrazione che non fare nulla... Non condividendo nulla di quanto da Lei scritto le posso consigliare due cose. Il fare per il fare non è una giustificazione per fare male anzi è una grande aggravante e non un'esimente. Secondo, la soluzione da lei proposta non sposta di una virgola il problema di Casabianca. Trasformare quei lotti in aree con destinazine residenziale darebbe il colpo di grazia ad una situiazione già precaria in termini di verde, parcheggi e servizi...o se preferisce standard. Quelle aree devono essere destinate alla collettività e non altro. Dopo oltre quarant'anni di inedificabilità mi sarei aspetto da lei una proposta seria quale potrebbe essere quella di trasformare, con una variante urbanistica, a Verde quelle aree. Ma qui occorre coraggio e tanto altro...La sua è una visione in continuità con quella Dirusciana, "costruire=sviluppo" più si costruisce più la città si sviluppa, roba vecchia e stantia che sa di vecchio politichese, specchietti per le allodole e conseguenza del disastro attuale. Nulla più..!!! Sfatiamo una storia metropolitana... ma di quali opere compensative per sei milioni parla....??? Se qui non siamo riusciti neppure a farci pagare gli oneri dovuti....!!!! Sig.ra Brillantini.. visto che è intelligente, si faccia una domanda e sia dia una risposta...... Perchè i Permessi di Costruire sono stati rilasciati, (la seconda volta), così velocemente (..)???? Qui altro che registi, scenografi, commedianti e via di seguito.....!!! Qui l'attore è stato sempre e solo uno che Lei sig.ra Brillantini conosce molto ma molto bene...!!!
  • Luciana

    18-03-2014 12:44 - #23
    Forse è giusto pensare ad un cambio di destinazione. Però se un paio di lotti, anziché diventare degli alveari umani come a Lido Tre Archi, venissero destinati a parcheggio multipiano risolverebbero i problemicronici della zona e verrebbero incontro ad un esigenza di chi usufruisce del posto nel periodo estivo. I parcheggi, in quota parte, potrebbero essere anche a pagamento.
  • a.ferracuti non sta per alessandro f.

    18-03-2014 12:36 - #22
    come Alessandro Ferracuti, già componente della commissione edilizia, vorrei chiarire che non sono l'estensore dell'articolo apparso con le mie stesse iniziali. Dico solo che in C.E. ho votato contro al progetto di trasformazione da alberghi in residenze turistico alberghiere per una serie di motivi che avevo già comunicato alla stampa a gennaio del 2013, poi mi sono dimesso dalla commissione edilizia. All'epoca non ricordo molte dichiarazioni contrarie se non quella di Giorgio Benni
  • Francesco

    18-03-2014 12:30 - #21
    Nella tutte tasse ha colpito ancora, consentirà di costruire dei formicai per incassare i soldi della Tares, dell'IMU e di tutte le altre imposte possibili, così da rimpinguare gli euri nelle casse comunali, che saranno pure pochi ma che non hanno mai speso per la città e i fermani. Gli abitanti sentitamente ringraziano e preparano una grande festa per il loro amatissimo sindaco Nella tutte tasse, ma de chè ahahahahahahahahahahahahahahaha !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • scordati dal comune di Fermo

    18-03-2014 09:48 - #20
    Com'è che il consigliere (..) Luciano Romanella sempre pronto ai gossip questa volta ha bucato la notizia, non era al corrente o non ha volutamente parlato delle torri formicaio che costruiranno nel suo dominio. Io non credo che da un albergo come era previsto in lottizzazione tu puoi fare delle mine abitazioni, le puoi chiamare come ti pare ma non sono la stessa cosa come ha sostenuto la sig.ra Brillantini, l'unica che ha posto in luce l'ultima genialata della Brambatti e della sua amministrazione di dilettanti allo sbaraglio. Scordati dal comune di Fermo, di cui rappresentiamo un problema ma non una risorsa, ci becchiamo quest'ultimo regalo delle torri formicaio, grazie Brambatti per le promesse non mantenute (...).
  • via adami

    18-03-2014 09:00 - #19
    La nuova soluzione frutto di trattative estenuanti portate avanti con la sobrieta' e la serieta' che contraddistingue l'assessorato urbanistico, consentira' senza alcun vantaggio per la collettivita' un'incentivo al turismo di elite quello da un'ora a notte che piace alla gente che piace e che a lido tre archi (..). Sindaco romanella, nicolai, alidori, gli altri due montanini e tutto il cucuzzaro........a quando l'assemblea pubblica ? Paura di farla? Come a santa caterina dove e' stata rinviata?venite vi aspettiamo con i forconi in mano.
  • Dov'è Rifondazione comunista ????????e gli altri ??????

    17-03-2014 23:25 - #18
    Al posto degli alberghi ci faranno il turistico residenziale, cioè dagli alberghi passeremo a dei fabbricati provvisti di miniappartamenti, in contrasto con le norme della lottizzazione e contro la legge regionale 9/2006, senza parcheggi, standards, adesso voglio vedere come si comporterà Rifondazione Comunista, che si attiva secondo convenienze di qualcuno. Farete un esposto, vi rivolgerete alla Procura o farete finta di niente come per lo scandalo dell'area progetto 39 ? Questa è Fermo oggi, dove comanda l'estrema sinistra dei comunisti, sulla carta, che del vero comunismo non hanno niente se non il nome, di comodo. Cosa diranno la Brambatti e il suo fido assessore all'urbanistica Rossi sui permessi rilasciati? Perchè ha scritto solo la Brillantini della minoranza, gli altri dove stanno, anche i consiglieri della zona. Capitolo a parte merita il consigliere Romanella, sempre sui giornali ma questa volta muto come un pesce, perchè? Troppe cose dovrete spiegare cari politicanti fermani.
  • a. ferracuti

    17-03-2014 22:55 - #17
    Oh era ora, finalmente l'anomima Casabianca sara' gemellata con lido tre archi, centinaia di p....e nelle torri alveare vista mare, (..) hanno partorito l'apoteosi urbanistica, cambi di destinazione non consentiti dalle norme di lottizzazione, senza opere compensative, senza oneri aggiuntivi, senza parcheggi, senza standard, venghino signori venghino anche di nazionalità austriaca, russa, slava, cinese, vengano ad ammirare ed acquisitare il capolavoro che cambierà il volto della tanto decantata costa nord, sarebbe auspicabile che all'ingresso di questi hotel house vengano affisse le foto dei superbi creatori di tanta maestosa urbanistica creativa, a proposito qualcuno dice a rastelli che la commissione di garanzia serve proprio a garantire questo........., non non lo svegliate, sta creando anche lui pensieri stupendi.......... ma andate tutti a ....... tanto la carta igienica non vi manca.....
  • i furbetti

    17-03-2014 21:23 - #16
    I lotti di casabianca sono un triller poliziesco dal titolo "il segreto", sono staye mandate in onda due puntate:una con la regia dell'amministrazione di ruscio con trama conosciuta, l'altra si sta girando in questi ultimi tre anni: regista ass rossi paolo coreografie di morroni,benni, ferracuti alessandro, interpreti principali rongoni, i proprietari dei lotti (tanti), il progettista, attori non protagonisti romanella, montanini l. Gallucci e svariati consiglieri del pd, migliore attore rastelli presidente della commissione (...), comparse gli abitanti di lido e la brillantini cpn la partecipazione speciale della procura. Un premio qualcuno lo ritira scottiamo?
  • stefano.m

    17-03-2014 19:28 - #15
    Perchè ci faranno i mini appartamenti quando dovevano costruire gli alberghi ? Ma è regolare quello che il comune ha permesso ? Ma non dovevano fare una variante per gli appartamenti ? Lo fanno e non dicono nulla ma in tanti sapevano e hanno finto di non sapere? Ci prendono per dei cretini, solo la Brillantini ha il coraggio di scrivere gli altri preferiscono nascondere. La Brambatti deve dimettersi non ha mantenuto niente delle promesse fatte in campagna elettorale. Per i consiglieri di zona siete politicamente inaffidabili,. anche voi vi siete messi i tappi alle orecchie e una benda sugli occhi, vergognatevi.
  • Bianca Maria Brillantini

    17-03-2014 19:11 - #14
    Desidero rispondere al Sign. “Anonimus” senza il minimo tentativo di cercare scuse, perché non ho mai avuto necessità di cercarne, in quanto credo di aver sempre espresso in maniera trasparente la mia opinione. Semplicemente, all’epoca del rilascio dei permessi a costruire da parte dell’amministrazione di centro destra di cui sono fiera di aver fatto parte (quantomeno qualcosa abbiamo realizzato, poi si sa, chi lavora può anche commettere errori, senz’altro resta più mortificante sbagliare senza neanche iniziare a fare qualcosa di concreto), io ero convinta, come lo sono tutt’ora e questo è facilmente confutabile dagli atti formali che sempre ho sottoscritto nella mia qualità di Presidente di Circoscrizione, come dai tanti comunicati stampa rilasciati, che il nostro quartiere non ha la necessità di 4 alberghi, tantomeno se poi rischiano di diventare degli alveari residenziali, come sta accadendo. Sono sempre del parere che concedere una variante a destinazione residenziale, tenendo conto delle volumetrie e delle altezze, nonché del decoro architettonico dei prospetti, sia la soluzione migliore per dare un nuovo impulso al nostro territorio, anche tenendo conto dei 6 milioni di Euro in opere compensative di cui il quartiere avrebbe goduto. Magari prevedendo nuove attività commerciali, magari lasciando un lotto a destinazione alberghiera, insomma, di soluzioni ce ne sono davvero molte, basta solo aver cura di pensarle e proporle, oltre che al privato anche ai cittadini che nel nostro quartiere ci vivono e lavorano. Le mie parole non sono pura demagogia “Anonimus”, semplicemente rispecchiano una realtà dei fatti ed in questo momento tale realtà a me personalmente non conforta molto. In merito alla Sua considerazione puramente formale sulla circostanza di definirmi “ex Presidente IV Circoscrizione”, credo sia prassi farlo quando a parlare è un ex amministratore della cosa pubblica, visto che nel mio piccolo, ho comunque rivestito un ruolo che nel settore bilancio ed urbanistica, era indispensabile per il rilascio di pareri (obbligatori) al fine dell’invio degli atti all’esame del Consiglio Comunale. Se a Lei dà fastidio me ne dispiace ma continuerò ad utilizzarlo fin quando ce ne sarà bisogno, tenendo conto anche del fatto, che proprio in quella veste sono stata la prima a convocare numerose assemblee pubbliche su questa vicenda oltre che su altre di pari rilevanza. A chi interviene con lo pseudonimo “la variante è del 2011” vorrei smentire quanto affermato in merito alla mia non richiesta di chiarimenti, dopo che nel 2013 si iniziò a parlare della variante da turistico-alberghiero a turistico-residenziale, dal momento che ho sempre tenuto alta l’attenzione sull’argomento e sempre ho messo a disposizione la mia collaborazione, chiedendo pubblicamente aggiornamenti all’amministrazione comunale, purtroppo mai concessi.
  • paperofortunato

    17-03-2014 18:01 - #13
    alberghi sono e alberghi devono restare. usare degli artifici fantasiosi per costruire dei condomini non è ammissibile. cominciamo ad affilare i forconi
  • la Variante è del 2011

    17-03-2014 17:12 - #12
    se non ricordo male si è parlato di variazione da albergo in residenze turistiche alberghiere verso l'inizio del 2013 con un articolo di alcuni componenti della commissione edilizia di Fermo che avevano votato contro. Ricordo lo stupore di molti e la mancanza di curiosità dei consiglieri comunali che non hanno chiesto mai niente sull'argomento come non ha chiesto niente la Brillantini. Era intervenuto sulla stampa anche Benni, inascoltato!
  • isabella t.

    17-03-2014 15:39 - #11
    Purtroppo quello che dice la sig.ra brillantini è vero. da alcuni mesi un consigliere di minoranza lo va ripetendo in giro apparentemente con molta soddisfazione. Oggi a Lido e casabianca siamo messi cosi': ben tre consiglieri di maggioranza, due assessori che se ne fregano del quartiere, due consiglieri di minoranza silenti e l'unica voce che si sente è quella della brillantini: spero però che in cambio della destinazione residenziale degli alberghi (quali?) siano state pattuite le opere compensative che avevamo chiesto a di ruscio ed un'adeguato pagamento delle somme urbanizzative che vengano reinvestito sul territorio, anche se mi chiedo dove sono i parcheggi.
  • paolo

    17-03-2014 15:25 - #10
    stesso progettista della coop a fermo o sbaglio?!
  • Anonimus

    17-03-2014 13:56 - #9
    Sig.ra Brillanitini, giusto per chiarezza, tengo a precisare due cose. Non condivido quanto fatto dalla attuale amministrazione e ritengo il settore urbanistica messo in mani non certo esperte. Ma ritengo, altrettanto vero, che le problematiche nascono molto prima della giunta Brambatti. Le sfugge forse che, Di Ruscio, la sua Giunta, di cui Lei era fiera appartenente, come esponente del PDL e quanti hanno firmato quei Permessi di Costruire non ha esitato un attimo a rilasciarli e per ben due volte, di cui la seconda con una celerità folgorante, non certo riscontrabile in pratiche analoghe, e soprattutto con Permessi presumibilmente scaduti. Ma non era allora opportuno che la Sua Giunta, visto che i lavori non erano iniziati, approvasse una variante al Piano di Lottizzazione??? Non si affanni a cercare scuse era già tutto scritto. Semplice far trovare in difficoltà, come poi è avvenuto, la nuova amministrazione che, già da tempo, si sapeva non essere di centro destra...quindi una scelta precisa e ponderata quella della “SUA” giunta...!!! Oggi Lei si lamenta del non fatto ed ha ragione, ma avrebbe, maggiormente ed assolutamente ragione, se allora si fosse battuta per non far rilasciare i Permessi di Costruire (...). Sicuramente un grande aiuto alla zona che Lei dice di amare…ma solo a parole. La demagogia signora Brillantini non paga. Raccontare “la propria” verità tralasciando alcuni fondamentali passaggi la rende poco credibile ed oggettivamente attaccabile. Fatta la necessaria premessa, ritengo invece che il Sindaco e l'assessore sulla vicenda abbiano dormito sonni profondi e su questo non vi è dubbio che hanno le loro responsabilità...!!! Avendo approfondito la questione con tecnici qualificati e preparati, attualmente non vi è nessuna possibilità di rilasciare Permessi di Costruire con destinazione diversa da quella alberghiera, in quanto la convenzione sul punto è chiara...!!!Alberghi erano e Alberghi devono rimanere. La legge Regionale sul turismo la n. 9 è altrettanto chiara. Ogni altra interpretazione sarebbe..”solo” da Procura della Repubblica che oramai con l'ufficio Urbanistica Comunale ha quasi un rapporto quotidiano e....oserei dire costante per le note vicende di Via Respighi, ed di altri abusi concretizzatisi nel tempo....!!! Solo attraverso una chiara e trasparente modifica al Piano di Lottizzazione sarà, possibile variare la destinazione ai lotti e non con altri improbabili artifizi che sono solo "fantasiose" ipotesi non percorribili. Un chiarimento alla sig.ra Rita..lo ritengo necessario. Essendo stato presente a quella riunione tengo a precisare che l'arch.tto Mancinelli, che ha vissuto tutte le vicende dei lotti alberghieri, ha solo relazionato sulla storia urbanistica di quella lottizzazione e posto alla discussione alcune considerazioni di carattere urbanistico che sono servite al dibattito e null’altro…. E secondo Lei chi voleva che relazionasse, Renzo Piano che neppure sa dove si trova Casabianca ? Ultima considerazione di carattere prettamente formale per la sig.ra Brillantini ....Perché continua a farsi chiamare "ex presidente della IV circoscrizione"....lo ritiene un vanto, un titolo onorifico, un titolo… o semplicemente un vezzo….???!!!
  • Loris

    17-03-2014 13:48 - #8
    Ci hanno infinocchiato per tre lunghissimi anni per questi benedetti lotti alberghieri e alla fine gli permettono di farci gli appartamenti al posto degli alberghi, bravi !!!!!!!!!!!!! siete fenomenali,riunioni, chiacchiere al vento come ha richiamato al Brillantini,trattative con i prioprietari e arriva il colpo di scena degli appartamenti. Un danno immenso per chi ci vive,non si può accettare di essere sempre l'ultima ruota del carro e saperlo dalla Brillantini,perchè i responsabili il sindaco e l'assessore sono scomparsi da sempre nella zona. Mi piacerebbe poter votare per unirci a PSElpidio e lasciare per sempre il comune di Fermo per il quale siamo solo buoni per pagare le tasse, i nostri diritti non esistono.
  • vi ho votato ma mai più

    17-03-2014 13:32 - #7
    Tomassini tu sei assessore di questa amministrazione non dici nulla su quello che avete permesso e la Montanini rimane anche lei in silenzio? Ci verrete ancora a chiedere il voto dopo questo schifo? Di noi della costa nord non vi frega niente,stiamo messi male e volete farci stare peggio,consentire dei cubi con tante persone dentro come è stato possibile accettarlo? Non vi presentate più che è meglio, anche per il sindaco, il vostro posto è a tipicità.
  • gianni

    17-03-2014 13:22 - #6
    invece di penzare ailotti di casabianca perchè nonpenziamo acose più concrete basta vedere igiovani chevanno incoma itilico dobbiamo capire cosa passa per lamente dei giovani enon lestupidaggini dei lotti di casabianca
  • Claudio

    17-03-2014 12:11 - #5
    Con un assessore all'urbanistica sfiduciato continuano nella loro follia di consentire delle torri formicaio a Casabianca contro ogni buon senso. Ma come potrà il quartiere assorbire altre persone, macchine, ce lo dite in un contesto dove mancano parcheggi, servizi, tutto. Sapevo che erano incapaci di amministrare ma questo è il massimo, senza farci sapere nulla, in silenzio. Vi rimane solo di uscire dal comune e non entrarvi più, non ne siete degni come amministratori.
  • joe

    17-03-2014 11:41 - #4
    diventerà una Lido Tre Archi 2, grazie a tutti
  • Rita

    17-03-2014 11:33 - #3
    Mancinelli.....siete andati a riesumare (..) Mancinelli per una protesta sterile.....come vi siete ridotti male. La soria insegna che la Di Ruscio e la Brambatti vi hanno dato una lezione, almento imparate e non ridicolizzatevi.
  • Luca

    17-03-2014 11:29 - #2
    Non li possono fare gli appartamenti al posto degli alberghi, che facciamo diventare Lido e Casabianca una periferia da terzo mondo? Chi potrà servirsi dei nuovi appartamenti che saranno piccoli, chi ? E' uno scandalo, 100 volte meglio gli alberghi sindaco Brambatti, perchè non organizzate un'assemblea pubblica e ce lo venite a dire.Uno scandalo.
  • Massimo

    17-03-2014 11:08 - #1
    Se è così ci sarà aria di rivolta in zona, non consentiremo la costruzione di alveari al posto degli alberghi con la certezza di avere stravolta la nostra vita, l'ennesima vigliaccata operata alle spalle degli abitanti da parte di questo sindaco e della sua amministrazione. Si vociferava da tempo quello che ci ha detto la signora Brillantini, l'unica che tiene alla gentre del suo quartiere. Vergognatevi in comune, ci avete continuamente preso in giro, voglio le vostre dimissioni subito perchè non vi meriate di sederci in comune.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications