Politica
Il consigliere Andrea Morroni e la firma del documento di maggioranza. Il caso della Federazione della Sinistra e i problemi urbanistici: da Via Respighi a Casabianca

"E’ noto che da circa un anno la Federazione della Sinistra non esiste più. - esordisce Morroni in una nota ufficiale anche a seguito delle polemiche nata dalla firma del documento di maggioranza che riporta il nome della Federazione della Sinistra-  Sarebbe ridicolo da parte mia o da parte di chiunque altro tentare di rappresentarla e certamente non era questa la mia intenzione nel sottoscrivere il documento programmatico della maggioranza pubblicato il 13 aprile"

Il consigliere Andrea Morroni e la firma del documento di maggioranza. Il caso della Federazione della Sinistra e i problemi urbanistici: da Via Respighi a Casabianca

 

Morroni che dunque fa chiarezza: " Avrò cura di precisare, pertanto, per non urtare la suscettibilità di nessuno, in ogni occasione: consigliere eletto nella lista presentata con il nome Federazione della Sinistra; locuzione che non ha il pregio della brevità ma che dovrebbe chiudere una polemica vuota ed astiosa".

 

Da qui Andrea Morroni interviene con una serie di considerazioni sulla situazione politica della città: "Preciso di non aver condiviso l’uscita dalla Maggioranza da parte di Rifondazione Comunista per la sua motivazione apparente (elezione del Consigliere Giovanni Lanciotti a Presidente del Consiglio Comunale; nomina del sottoscritto a Presidente della II° Commissione Consiliare) ma soprattutto per la motivazione reale (la nomina mai digerita di un esponente del Partito Federato ad Assessore all’Urbanistica). Non ho altresì condiviso la decisione di Paolo Rossi (che sul piano personale continuo ad apprezzare e stimare) e del Partito dei Comunisti Italiani di uscire per le motivazioni che sono state addotte. L’Assessore dimissionario ha difeso senza distinguo l’operato del dirigente del suo settore. Operato che non ho condiviso".

 

C'è poi l'urbanistica: "L’ordinanza di sospensione dei lavori in via Respighi - scrive Morroni -  doveva e deve avere un seguito in un provvedimento definitivo che non potrà che accertare un macroscopico abuso al fine di trarne le necessarie conclusioni. Le concessioni relative ai lotti di Casabianca non dovevano essere rilasciate, tanto meno all’insaputa dell’Amministrazione. Chi condivide queste posizioni, che il sottoscritto sostiene ed argomenta non da oggi, a mio avviso rappresenta gli interessi della città, al di là degli schieramenti e delle sigle di partito. La caduta di questa Amministrazione, oggi, aprirebbe la strada probabilmente, al ritorno del centro-destra al governo della città; di quelle stesse forze, cioè, che hanno prodotto lo sfascio del territorio, delle finanze, e dei servizi comunali e che oggi si ergono a censori dell’operato dell’attuale Maggioranza, la quale però non può limitarsi a non essere quella “roba là” poiché il suo compito era, ed è, di rimediare nella misura del possibile, alle conseguenze di quel decennio. Se la coalizione di centro-sinistra non farà questo, se non tenterà almeno di farlo, la posizione di Andrea Morroni coinciderà con quelle del PRC e del PDCI, con ben altre motivazioni".

Letture:3578
Data pubblicazione : 15/04/2014 15:43
Scritto da : Paolo Paoletti
Commenti dei lettori
22 commenti presenti
  • Claudio

    17-04-2014 08:43 - #22
    l'unica verità è che Morroni in qualità di presidente della 2 commissione consiliare urbanistica, Rossi ex assessore all'urbanistica, la Brambatti e il dirigente dell'urbanistica hanno gestito l'urbanistica negli ultimi 3 anni a Fermo, questi sono i fatti. Morroni oggi vuol farci credere di essere stato su Marte, è tornato per scrivere un comunicato stampa sibillino in cui vuole dettare le regole agli altri, no, troppo comodo, devi rispondere di cosa c'è stato negli uffici comunali in 3 anni, di varianti urbanistiche scandalose, di permessi a costruire spuntati dal nulla, di un modo di fare incomprensibile su certi argomenti, mirato a cosa ?????? Morroni. E' finito il tempo delle prese in giro, che vi è stato anche consentito da un'opposizione opportunista,che invece di rimandarvi a casa ha votato con voi quando gli faceva comodo imponendo le loro condizioni. Troppe cose ci sono ancora da spiegare, vedremo Morroni.
  • Bianca Maria Brillantini

    17-04-2014 08:42 - #21
    Al mittente ignoto del messaggio n.18, vorrei rivolgere l'invito a rileggere il mio commento di risposta a Marc (n.13), dove si evince chiaramente, senza dover fornire azzardate interpretazioni personali, che intendevo riferirmi al mio primo comunicato stampa, pubblicato da questa testata giornalistica alle ore 10.54 del 17.03.2014, nel quale ponevo i primi interrogativi su voci di corridoio che già da tempo circolavano relativamente al rilascio dei permessi sui lotti di Casabianca. Se Lei segue attentamente le vicende del nostro territorio, avrà potuto notare che proprio a seguito dei miei interrogativi sulla veridicità o meno del rilascio dei permessi, qualcuno in amministrazione ha rassegnato le dimissioni. Senza tener conto che i miei interrogativi erano palesemente fondati, dato che l'intera amministrazione comunale ha gridato allo scandalo confermandone la veridicità, ma negando di esserne mai stati a conoscenza. L'inchiesta giudiziaria che è stata poi rivelata dal Carlino, non è stata mai menzionata da me. Pertanto invito nuovamente il mittente del messaggio n.18 a valutare il tenore delle sue affermazioni prima di pubblicarne il contenuto, evitando di avanzare intimidazioni su presunte responsabilità in ordine al fango che nessun altro, fuorché l'amministrazione stessa con il suo operato poco trasparente, ha gettato in capo ai suoi componenti. Non certamente io. Per quanto concerne l'inchiesta giudiziaria, non si preoccupi, non vesto i panni di un agente segreto.
  • giacomo

    16-04-2014 20:37 - #20
    Mi auguro davvero che sta Brillantini non abbia nulla a che vedere con il polverone e il fango gettato addosso all amministrazione, non vorrei stare nei suoi panni quando il tutto verrà a galla. Signora cara, qualche dubbio è sorto a più di una persona e le assicuro che in molti si stanno muovendo per fare chiarezza . Chi la fa su la neve..prima o poi se scopre.
  • fabio

    16-04-2014 18:53 - #19
    L'assurdo e' che c'e' gente che difende ancora l'amministrazione, forse sono quei pochi che ci hanno guadagnato. Sulla Brillantini non imbrogliate le carte, e' stata l'unica a porre il problema dei lotti alberghieri perche' a tutti gli altri faceva comodo non vedere. A Fermo non vi e' piu' la politica degli onesti ma altre cose stanno venendo a galla.
  • x Brillantini

    16-04-2014 17:14 - #18
    È stata lei? Quindi se l'indagine in corso si risoverà con un'archiviazione del caso (cosa molto probabile) lei si assumerà la responsabilità di aver gettato fango su un'Amministrazione che ha salvato il disastrato bilancio del Comune? Ad ogni modo, chi ha sollevato il polverone mediatico è stato il Carlino e non lei. Oppure ci vuole dire che è stata lei a passare gli atti secretati al Carlino? Spero di no, altrimenti sarebbe responsabile di violazione di segreto investigativo...
  • giù le mani dalla Brillantini

    16-04-2014 11:53 - #17
    Ci vuole una bella dose di faccia tosta per criticare la signora Brillantini che è stata l'unico politico a Fermo a chiedere conto al comune del gioco di prestigio fatto con gli alberghi di Casabianca che sono diventati residence (formicai con piccoli appartamenti), contro le norme del piano di lottizzazione e della legge regionale, ripeto l'UNICA. Alla Brillantini chiedo di andare avanti, perchè di questa vergogna non si ooccupa nessuno, nemmeno chi ci abita in zona che sembra non capire o fa finta di non capire la gravità della vicenda.
  • meglio il commissario

    16-04-2014 11:21 - #16
    meglio il commissario prefettizio che una bruttacopia di una giunta comunale tenuta insieme per garantirsi il posto, con la prof Brambatti che ha smarrito il senso delle cose e della realtà. Da commissariare anche l'Asite dove tra monnezza arrivata alla chetichella, soldi spesi a cavolo e non cacciati per gli avvocati che ne chiedono il fallimento, accordi con l'altra società Asia mai reso pubblico (che non si vuol far sapere), multe per tasse non pagate, lo zozzo per la città, la paghetta del comune passata da 2 a 5 milioni di euro all'anno, è un pozzo nero senza fondo.
  • Bagalini rimanda tutti a casa che è meglio.

    16-04-2014 09:37 - #15
    Il PD pensa di portare avanti l'amministrazione con tipi come il consigliere Morroni ? Meglio l'opposizione con onestà e trasparenza che governare la città con intrecci che di politico non hanno nulla. Per la Brambatti non sprecherò neanche una parola, scelta infelice che si è dimostrata ancora peggio.
  • Antonio

    16-04-2014 08:47 - #14
    Ma quale coalizione, ognuno per se,per arrivismo politico, per interessi palesi e occulti,per il potere, un marasma generale dove la Brambatti ne è la massima espressione. Solo dopo aver sbandierato alla stampa l'accordo,ecco di nuovo il consigliere Morroni che si da arie da moralista ,il prodotto di una lista dell'estrema sinistra che si è sbriciolata maneggiando l'urbanistica,dove le cose non sono chiare per niente,questo è sicuro, vero Morroni ?. Un PD inesistente,con un segretario politico in balia dei marpioni poltronisti, che pur di rimanerci fanno un uso pesante di propaganda e disinformazione da dare a bere ai cittadini,per generare almeno confusione perchè d'altro non c'è. Patetica la mossa della Brambatti con parentopoli per accattarsi forse un voto della parentela. Se devo sintetizzare con una sola parole mi viene schifo, anche rigurado la finta opposizione, fatta da opportunisti che vista la pochezza e i numeri risicati della maggioranza cerca di ottenere di volta in volta un pezzo della carcassa della città, come lupi famelici. La dignità e l'onore non abitano più a fermo, questa e l'unica certezza.
  • Bianca Maria Brillantini

    16-04-2014 07:44 - #13
    A Marc vorrei rispondere che la "Brillantini chi?" non fa parte del Consiglio Comunale, pertanto di certo non può proporre nulla. E' sicuro però, che anche standone fuori, è riuscita lei a palesare i meccanismi dell'urbanistica di questa amministrazione comunale, ignoti ai cittadini, rispetto a chi in Consiglio occupa la sedia. Non ti poni qualche altra utile domanda, rispetto alla "Brillantini chi?" Chiediti chi ha formulato i primi interrogativi sui permessi rilasciati a Casabianca, a seguito dei quali si è dimesso l'assessore all'urbanistica...
  • Basta con Morroni!

    15-04-2014 21:07 - #12
    Con quali motivazioni farai cadere la giunta, consigliere Morroni? Sono tre anni che agisci in maniera indipendente, senza considerare minimamente la linea del partito. Hai accettato la presidenza della commissione pur essendo presente un conflitto d'interessi personale e politico, visto che Rossi, altro membro della FdS, era assessore all'urbanistica. Per quanto riguarda quest'ultimo, fu nominato tradendo i due principi a cui la Brambatti disse di ispirarsi: i voti e le competenze. Beh, Rossi non rispondeva a nessuno dei due requisiti. E poi abbiamo visto tutti come è andata a finire nell'urbanistica, con un disastro dietro l'altro, completamente fuori controllo e per giunta con delle indagini in corso. La realtà, caro Morroni, è che la sua persona risponde esclusivamente agli interessi del pd e il fatto di prendere con leggerezza il suo ruolo di eletto in un gruppo che poi lo ha sconfessato, è indice dello scarso rispetto con il quale sta svolgendo il proprio ruolo. La stessa polemica sul gruppo consiliare non le fa onore, visto che continuerà comunque a fare riferimento alla FdS. Infine, un consiglio spassionato a tutti: vigiliamo sul mercato coperto che sarà la loro prossima vittima sacrificale, come giustamente hanno ricordato, poco tempo, sia Rifondazione Comunista che un gruppo di architetti fermani.
  • Giuseppe G.

    15-04-2014 20:31 - #11
    Un personaggio in cerca d'autore ! Morroni è solo e non ha più referenti ! Questa è la sintesi del messaggio “criptato” che Morroni lancia oltre le linee "nemiche". L'ultima frase della nota è emblematica...”muoia Sansone con tutti i Filistei”...! Morroni, un consiglio, lasci perdere le motivazioni del PRC che, contrariamente a quanto da Lei affermato non erano certo rivolte ad ottenere una poltrona, ma rispetto e coerenza, doti non comuni in politica e soprattutto non nel lessico di questa attuale amministrazione. Lei sin da subito ha scambiato il PRC, anziché per partito politico con cui confrontarsi, per una semplice macchinetta a cui attingere a piene mani, senza per altro essere politicamente all'altezza e, neppure volendolo, rispettare la linea del partito ed il programma che il partito aveva sottoscritto. Un giocatore solitario, un battitore libero, un autonomo consigliere comunale privo di senso di appartenenza, politicamente un cane sciolto e senza identità. E' stato messo fuori, subito, dal PRC per la sua condotta poco in linea con la tradizione del partito che in anni passati è stato rappresentato da figure quali, Antinori, Volponi, Simoni, Benni ed altri. Persone sicuramente di altro e ben diverso spessore politico del Suo ! Solo per la sua smania di avere un ruolo politico pur non avendone le capacità per argomentarlo ha voluto rappresentare quella che non è mai esistita, la Federazione della Sinistra, ed ancora oggi continua con questa ambiguità tutta rivolta a rappresentare solo se stesso. Faccia un esame di coscienza, probabilmente capirà che Lei è molto più vicino alle posizioni di....”Morroni”... rispetto a quelle della “sinistra” di cui spesso si vanta di appartenere. Nella sua nota è riuscito a dire tutto ed il contrario di tutto . Morroni, pensa veramente che il rilascio dei Permessi di Costruire siano "solo" opera del Dirigente? Veramente, Morroni, pensa che tutte le scelte fatte fino ad oggi in urbanistica siano dettate "solo" da dirigente? Morroni ritiene veramente che Sindaco ed Assessore, il PD, erano all'oscuro di tutto ? Perché, Morroni, ha sottoscritto un programma a nome personale ed oggi dice, in buona sostanza, di tirarsi fuori? Ci spieghi chiaramente quale è la sua posizione su quanto è avvenuto e sta avvenendo in urbanistica perché, credo, avremo modo, ben presto di vederne ancora delle belle in tale settore. Morroni…basta non ne possiamo più dei giochi tra comari, zitelle e pseudo politici e psico nani per usare un termine di Grillo. Basta ! Volete continuare a distruggere politicamente questa città fatelo ma fatelo in silenzio, senza più questi giochetti da “furbettini del quartierino” …siamo stufi ! Morroni, pensa veramente che alle prossime elezioni amministrative, con questo Pd, con questi partitucoli, con questa pseudo destra o opposizione qual dir si voglia i Fermani possano accontentarsi del primo che passa, che comunque sarebbe sicuramente molto meglio dell’attuale Consiglio Comunale nel suo insieme? Si faccia una domanda e si dia una risposta.
  • morroni rispondi alle domande

    15-04-2014 20:08 - #10
    Morroni per la trasparenza ci fai conoscere le risposte di rongoni alle tue domande su via respighi? Poi sai dirci il nome dei consiglieri comunali indagati(..)?grazie e rispondi, sei un consigliere cmunale e rispondi ai cittadini.
  • mendicante

    15-04-2014 20:07 - #9
    Eppure non è difficile. Basta dire consigliere, null'altro. Non rappresenta né partiti né federazioni. E' un consigliere di maggioranza. Punto. Che poi ancora non abbia capito percé il PRC se ne è uscito dopo questi tre anni vergognosi e inconcludenti che hanno portato a strascichi giudiziari, beh, si commenta da sé.
  • PD inesistente

    15-04-2014 19:17 - #8
    La verità di tutto questo marasma amministrativo,se vogliamo dirla tutta, è la mancanza di un partito di maggioranza ,il PD, che non si sa che fine abbia fatto,da quale parte sta,ma soprattutto con chi gioca. Il nuovo segretario cittadino è incapace politicamente e sinceramente dà l impressione(mai intervenuto nemmeno nei consigli comunali)che i fili non li conduce lui ma qualcun altro. Chi? Facile!! Qualcuno che ha tutto l'interesse personale e politico di indebolire Fermo per restare ancora a galla . Solo uno scellerato non scende in campo per difendere le scelte a suo tempo fatte dal partito . E la bufera mediatica del Carlino che fine ha fatto?Tutte quelle prove degli inquirenti , sepolte anche loro sotto la sabbia? Ma qualcuno si è mai domandato che era semplicemente far cadere una amministrazione con qualche falso scoop e poi magari chiedere le dovute scuse? Caro segretario del PD, ma quanto scolpiti per ottenere la prossima candidatura?
  • Questi sono inconcludenti

    15-04-2014 19:03 - #7
    inquanto all' interno di questa compagine qualche elemento con un pò di coscienza esiste che crea qualche disagio. La passata amministrazione aveva un comune denominatore ed era trainante per la conclusione del lavoro collettivo ognuno pensava per se quindi senza ostacolarsi.Alla fine sono implosi perchè aumentavano sempre la posta e si erano inventati un quartiere nuovo ai confini con Monte Urano e lì qualcuno si è ricordato un briciolo di coscienza e hanno rotto il giocattolo. Ora rituffarsi nel niente significa essere..............................
  • marc

    15-04-2014 18:57 - #6
    Brillantini chi? Non pervenuta neanche una proposta (una!!) io Consiglio comunale da parte sua. Buona solo a criticare gli altri sulla stampa. Ma lei cosa ha fatto di buono in politica?
  • Sandro

    15-04-2014 16:58 - #5
    Un consiglio ai lettori, andatevi a rileggere l'articolo del Resto del Carlino della settimana scorsa, è illuminante. Sono ripartiti e sono già alla canna del gas, non era meglio salutare e togliere il disturbo?
  • x democratico

    15-04-2014 16:49 - #4
    Le dimissioni le dovresti chiedere al consigliere Morroni perche' rapprenta solo lui e non la lista i cui voti lo hanno fatto eleggere. Comunque una nuova giunta e programma che parte gia' con il fiato corto.
  • Bianca Maria Brillantini

    15-04-2014 16:45 - #3
    A quanto pare, l'unico grave problema per Morroni è l'eventuale ritorno del centrodestra al governo della città di Fermo. No Morroni, il problema grave per noi cittadini è la caparbietà con cui voi della maggioranza ancora cercate di tenere insieme delle compagini politiche, che non definisco volutamente forze, perché di forte non hanno nulla, se non l'attaccamento alla poltrona, per ego, egoismo e timore di essere annullati alla prossima turnata elettorale, che auspico prima possibile. Abbiate almeno la dignità di tacere e non scaricate ogni volta le vostre incapacità addosso ad altri. Saranno ancora gli elettori a scegliere i prossimi amministratori e di certo si ricorderanno dello sfascio che tutta questa amministrazione ha prodotto a danno della città.
  • meglio il silenzio

    15-04-2014 16:41 - #2
    Un politico deve avere la capacità di capire quando è il momento di parlare o di stare in silenzio, e Morroni ha perso l'ennesima opportunità per tacere. Delle parole che non mi sono piaciute per niente, Morroni conti 1 e non ti puoi permettere appena risolto il grande problema della giunta di cominciare polemiche, se le possiamo considerare tali. A proposito, perchè non posti le tue famose domande su via Respighi che avresti rivolto al dirigente e le cui risposte ti sono state comunicate nel novembre del 2013, in cui sembra ti abbia risposto è tutto regolare, per te quelle che valore hanno Morroni ! Perchè il dirigente non avrebbe dovuto rilasciare le licenze degli alberghi di Casabianca per trasformarli in residence, perchè ?
  • democratico

    15-04-2014 16:19 - #1
    Basta leggere solo quello che ha scritto per capire il personaggio, che oggi, paraddossalmente dovrebbe rappresentare l'estrema sinistra in seno alla sconclusionata maggioranza a guida Brambatti. Si ripronone inoltre, lo strano rapporto del Morroni con l'ex assessore all'urbanistica Rossi e il dirigente, gira e rigira siamo sempre lì, con il supporto del sindaco Brambatti, non ce lo scordiamo mai. Vuole imporre delle sue scelte agli altri, e nel contempo sostiene che far cadere questa amministrazione aprirebbe le porte alla destra, da manuale per chi vuol far valere il suo voto in consiglio, hai capito segretario PD Bagalini dove hai messo il partito, in cosa lo hai coinvolto ? Meglio le dimissioni che sopportare questa situazione, di chiaro in comune non vi è rimasto niente.
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications