Politica
Porto San Giorgio. “Rinnovamento Cittadino” sfida la giunta sull’alta tensione: parte la petizione

“Si utilizzi il ricavato della vendita della sangiorgio energie per interrare una volta per tutte i cavi dell’alta tensione dislocati in tutto il Quartiere Nord di Porto San Giorgio – a chiederlo è Emanuele Morese, presidente di Rinnovamento Cittadino che rilancia – avvieremo immediatamente una petizione per risolvere questa piaga che affligge il quartiere da troppo tempo”.

Porto San Giorgio. “Rinnovamento Cittadino” sfida la giunta sull’alta tensione: parte la petizione

L’intervento arriva a seguito del comunicato stampa a firma PDCI in cui, oltre a ripercorrere l’odissea di questo intervento, ragionava sulla possibilità di reperire fondi in tempi ragionevoli.

“Abbiamo apprezzato l’intervento del consigliere Raccichini, ma vogliamo spingerci oltre appellandoci direttamente a tutta la Giunta e alla maggioranza di centro-sinistra – continua Morese – dopo le loro numerose promesse in campagna elettorale, ci aspettiamo una netta presa di posizione che si sostanzi in fatti concreti e non in astratti ragionamenti. Nessuno allo stato attuale conosce la destinazione riservata ai soldi ricavati dalla possibile vendita e così ci siamo chiesti: cosa può esserci di più importante della salute dei sangiorgesi? E questa stessa domanda la rivolgeremo a tutti i cittadini, passando in ogni casa, bar, negozio e rivolgendoci a tutte le realtà associazionistiche che hanno a cuore come noi di vedere quei cavi sotterrat".

Morese che aggiunge: "Dopo tutti questi anni, oggi è possibile intervenire e rimandare significherebbe condannare le speranze di quei cittadini che vorrebbero esclusivamente vivere nelle proprie abitazioni o lavorare nei propri negozi senza doversi interrogare su quanto sia salubre quel posto. La battaglia sulla salute pubblica è una battaglia di civiltà che non ha colore politico, speriamo che la Giunta non butti al vento questa possibilità per una misera manciata di voti. Noi come sempre ci saremo e inizieremo immediatamente la raccolta di firme per restituire dignità al Quartiere Nord”.

Letture:1994
Data pubblicazione : 20/10/2014 16:44
Scritto da : Redazione
Commenti dei lettori
0 commenti presenti
Aggiungi il tuo commento
indietro

Redazione
email:
redazione@informazione.tv
Tel 0734620707 - 0734623636 Fax 0734600390
Via Mazzini 13 - Fermo  -  Cookie Policy

 

Radio Fermo Uno iscritta nel Registro dei Giornali e dei Periodici del Tribunale di Fermo il 9 aprile 1988 con il numero 7. Il 20 giugno 2001 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, Cancelleria civile che la testata è divenuta anche un quotidiano on-line attraverso la pubblicazione sul sito www.radiofermouno.it. In data 16 maggio 2005 è stato comunicato al Tribunale di Fermo, cancelleria civile, che dal sito www.radiofermouno.it è scaturita l'appendice on-line riguardante notizie di cronaca, economia, politica e sport, denominata www.informazione.tv

 

Engineered by JEF - Knowledge Applications